Resta sintonizzato

Casoria

Arrestato latitante a Casoria: nascosto in un appartamento insieme al suo chihuahua

Pubblicato

il

Si erano perse le sue tracce dallo scorso aprile.
Da quando la Corte di Appello di Napoli aveva emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti. Trattasi di Sabato Felli, nato il 18 giugno del 1985, sul quale prendeva – almeno fino a stamattina – un ordine di carcerazione che disponeva la pena di otto anni di reclusione per associazione di tipo mafioso commesso ad Afragola.

Questa mattina all’alba, i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno individuato e arrestato Felli. L’uomo era nascosto in un appartamento in compagnia di due suoi conoscenti (marito e moglie) e con il proprio inseparabile amico a quattro zampe.
Quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento di via Torquato Tasso, Felli era nella sua stanza con il suo chihuahua messicano. Non ha opposto resistenza.

Continua a leggere
Pubblicità

Casoria

Casoria, vandalizzata area Parco Michelangelo: devastati i bagni appena installati

Pubblicato

il

Degli idioti hanno devastato i bagni, distruggendo i servizi igienici, appena installati, nell’area di Parco Michelangelo, in quel di Casoria (Napoli). 
Un altro raid ad appena due settimane dall’irruzione nel neonato centro per l’infanzia di Monte Bianco, sorto sulle ceneri del bunker di un boss, e danneggiato pochi giorni dopo l’inaugurazione.
Già a novembre proprio nell’area di Parco Michelangelo si erano registrati due furti sospetti al cantiere nel giro di pochi giorni.

La volontà della nostra comunità di guardare al futuro ed alle nuove possibilità non può essere minata da queste mani criminali. Risponderemo come abbiamo sempre fatto: lavorando di più per garantire alla Città la fruizione di un’opera fondamentale per la vivibilità di Casoria. Un nuovo Parco Michelangelo consegnato ai Casoriani con attività e forme di partecipazione rappresenta la risposta migliore a chi vuole ostacolare la rinascita del nostro territorio” – ha dichiarato il sindaco di Casoria Raffaele Bene.

Continua a leggere

Casoria

Amministrative Casoria, il sindaco Raffaele Bene stravince la sfida con l’83%: l’elenco completo dei nuovi consiglieri comunali

Pubblicato

il

L’avvocato Raffaele Bene può godersi i festeggiamenti per una vittoria elettorale dalle proporzioni storiche: si conferma sindaco di Casoria con oltre l’83% delle preferenze.
Sicché, non potrà che esserci un consiglio comunale monopolizzato dalla maggioranza (21 seggi su 24), all’opposizione sono state lasciate le briciole: trovano posto in consiglio solo 3 dei candidati sindaco.

‘Campania Libera’ ha dominato con 10mila preferenze: piazzati 8 consiglieri. In attesa di eventuali surroghe dei primi non eletti per i ruoli in giunta di qualche consigliere in pectore, ecco il consiglio comunale uscito dalle urne ieri pomeriggio 10 giugno:

Con alla MAGGIORANZA:

– CAMPANIA LIBERA (8 seggi): Andrea Capano, Pasquale Tignola, Vincenza Capparone detta Cinzia, Marianna Riccardi, Antonio Petrone, Angelo Russo, Roberta Giova, Giuseppe Barra.

– PARTITO DEMOCRATICO (4 seggi): Alessandro Graziuso, Assunta De Rosa, Francesco Russo, Nicola Rullo.

– ALLEANZA VERDI E SINISTRA (3 seggi): Marco Colurcio, Salvatore Iavarone, Gennaro Fico.

– MOVIMENTO 5 STELLE (3 seggi): Gaetano Palumbo, Maria Floriana Alaia, Stefano Balestrieri.

– CASORIA VERSO IL FUTURO (2 seggi): Mauro Ferrara, Gianluca Cortese.

– SOGNO E LIBERTA’ (1 seggio): Francesco D’Anna.


Con all’OPPOSIZIONE: i 3 candidati a sindaco Nicola Mangani (Fratelli d’Italia), Ernesto Valiante (Centrodestra) e Fabio Cristarelli (Azione).

Continua a leggere

Casoria

Scampia-Casoria-Giugliano attanagliate dai furti d’auto: i ladri però sono soltanto due

Pubblicato

il

Vengono da Scampia e stanno setacciando di notte le strade a Nord di Napoli. Sono il 35enne Domenico Bruno e il 43enne Fabio Torre, già noti alle forze dell’ordine. I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Giugliano sono a bordo di un’auto “civetta”: il loro compito è proprio quello di sventare i furti notturni.

I militari notano i due in auto mentre percorrono lentamente le strade di Giugliano. Un modo di “pattugliare” il territorio che insospettisce i carabinieri che decidono di seguire quell’auto sospetta con discrezione.

Il pedinamento li porta fino a Casoria e a via Macello avviene ciò che si presumeva.

I due napoletani scendono dall’auto e si avvicinano ad una Peugeot. Sono vestiti di nero e indossano scalda collo, guanti e cappellini da baseball. Forzano lo sportello e i carabinieri intervengono. I 2 tentano di scappare a piedi ma la fuga dura qualche centinaio di metri. I carabinieri li raggiungono e li bloccano.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy