Resta sintonizzato

POLITICA

Amministrative, PD e 5STELLE primi due partiti in Campania: campo largo premiato a Castellammare e Casoria

Pubblicato

il

Pd e Cinquestelle sono i due primi partiti alle Europee in Campania, e il campo largo viene premiato in più casi anche alle amministrative.

La trasmissione dei dati dai 168 comuni (18 con più di 15mila abitanti) procede lentamente, ma i risultati più attesi in provincia di Napoli sono già acclarati: nelle tre grandi città l’alleanza Pd-M5s viene premiata con la vittoria schiacciante al primo turno del giornalista Luigi Vicinanza a Castellammare di Stabia e con la riconferma altrettanto netta dell’uscente Raffaele Bene a Casoria.

A Torre Annunziata la mancata intesa nel centrosinistra farà probabilmente andare al ballottaggio Corrado Cuccurullo del centrosinistra.
Nell’unico capoluogo al voto, Avellino, si profila il ballottaggio tra Laura Nargi, vice sindaco uscente, sostenuta da tre liste civiche, e Antonio Gengaro, candidato di Pd, M5s e movimenti e associazioni che hanno dato vita a quattro liste di sostegno.

Per la provincia di Caserta spiccano i risultati di due candidati sindaci sostenuti da Forza Italia, ad Aversa e a Castel Volturno, dove il centrodestra si presenta diviso alle urne. Francesco Matacena è in netto vantaggio ad Aversa sul candidato unitario del centrosinistra Mauro Baldascino e Antonio Farinaro, sostenuto da Fratelli d’Italia; tra questi ultimi due si profila un testa a testa per un eventuale secondo posto che significherebbe ballottaggio.

Continua a leggere
Pubblicità

Dal Mondo

Francia, Kylian Mbappé invita i connazionali a non votare Marine Le Pen alle prossime elezioni

Pubblicato

il

In Francia, il 30 giugno e il 7 luglio si terranno le elezioni legislative per eleggere i rappresentanti all’Assemblea nazionale. Anche i giocatori della nazionale francese non hanno potuto fare a meno di esprimere il loro parere e di esortare i cittadini a votare.

Nella giornata di ieri, l’attaccante dell’Inter Marcus Thuram ha lanciato un appello ai francesi, invitandoli a unirsi contro il RN, Rassemblement National, il partito guidato da Marine Le Pen.

La sua presa di posizione ha suscitato tensioni e controversie. Durante una conferenza stampa prima della partita Francia-AustriaMbappé si è schierato al fianco di Thuram, facendo un discorso di natura politica.

Il commissario tecnico Didier Deschamps ha scelto di non esprimersi sul tema politico, dichiarando però che la squadra rappresenta tutto ciò che è diversità, unione e solidarietà.

Continua a leggere

POLITICA

“Siamo abituati a forni crematori”, audio allibente del consigliere di ‘Fratelli d’Italia’ Marasco

Pubblicato

il

“La battuta da me proferita in cui affermo ‘siamo abituati ai forni crematori’ non intendevo assolutamente associarla alla tragedia dell’olocausto, ma soltanto riferirmi alle alte temperature del nostro territorio”.
Lo afferma in una nota il neoeletto consigliere comunale di ‘Fratelli d’Italia’ a Manfredonia, Giuseppe Marasco, riguardo al video diventato virale in cui si sente una sua (pessima) battuta.
Il consigliere si scusa “se tale fraintendimento ha urtato la sensibilità di tanti, con le più ampie riserve a mia tutela”.
Il video cui fa rimento è quello registrato nel comitato elettorale del candidato sindaco Ugo Galli che dovrà sfidare al ballottaggio Domenico La Marca.

Nel video si vede il consigliere regionale pugliese Giannicola De Leonardis (FdI) che sottolinea quanto faccia caldo nel comitato.
Un attimo dopo si sente una voce pronunciare la frase sui forni crematori e poi tante persone che ridono.
Interpellato dall’Ansa, prima della nota di scuse, Marasco aveva detto di non essere stato lui a pronunciare quella frase e che il video era stato manipolato, motivo per cui aveva sporto denuncia.
L’episodio sta già scatenando le reazioni dell’opposizione.

Continua a leggere

Politica

Stop ai ‘diplomifici’, revocato status paritarie a 47 scuole: in Campania, Sicilia e Lazio

Pubblicato

il

“Oggi annunciamo la conclusione del piano straordinario di vigilanza contro il fenomeno dei diplomifici. Nessuna tolleranza verso chi non rispetta la legge. Ribadiamo il nostro impegno costante per garantire standard di qualità a tutti gli studenti, che frequentino scuole statali o paritarie”.
Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara sulla chiusura del piano straordinario di vigilanza promosso dal Mim a novembre scorso. I controlli hanno riguardato 70 scuole paritarie di II grado in Campania, Lazio e Sicilia. Per 47 di queste le direzioni scolastiche regionali hanno già avviato le procedure per la revoca della parità.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy