Resta sintonizzato

Cardito

CARDITO: Rapina in pieno giorno a P.zza Santa Croce

Pubblicato

il

Erano le 11 di stamattina quando dei rapinatori a bordo di due motoscooter assaliscono un signore anziano, sembra il proprietario della Stazione ENI al Corso Umberto di Caivano, che si era recato forse alla Banca Popolare di Ancona, in P.zza Santacroce di Cardito per depositare gli incassi del distributore, quando un tratto si vede assalito da due uomini di grossa taglia rigorosamente coperti da casco di uno dei due ha sfondato letteralmente il finestrino della Lancia Y dell’anziano signore e l’altro gli è saltato alla destra, sedendosi di fianco e in pochi secondi con armi alla mano portano via il bottino. Chi ha assistito alla scena afferma che i rapinatori erano in quattro e che mentre due effettuavano la rapina, gli altri due erano alla guida delle due moto pochi metri distanti pronti per scappare.

L’anziano signore poco dopo è stato soccorso nella vicina attività casearia dove sono arrivati, nel frattempo, gli agenti di polizia del Commissariato di Afragola per accertamenti e indagini che sono tutt’ora in corso.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cardito

Ucciso di botte dal patrigno, ipotesi riesumazione per il piccolo Giuseppe

Pubblicato

il

Potrebbe essere riesumata e sottoposta ad altri esami la salma del piccolo Giuseppe Dorice. Il bimbo di sette anni ucciso a bastonate dal patrigno Tony Essobti Badre, il 27 gennaio 2019 a Cardito. Lo scorso 26 novembre, la seconda sezione della Corte di Assise di Napoli confermava un mandato a due consulenti – i dottori Maurizio Saliva e Luciano Guarnieri – finalizzato ad accertare “…le cause del decesso di Dorice Giuseppe, l’ora presumibile della morte e la praticabilità di condotte alternative atte a scongiurare l’evento...”, attraverso l’analisi degli atti del primo e secondo grado di giudizio, quest’ultimo in corso, e anche attraverso un secondo esame autoptico.

 I giudici hanno specificato, però che la nuova autopsia, previa riesumazione, debba essere presa in considerazione solo se ritenuta “assolutamente necessaria”, come assolutamente necessario dovrà ritenersi anche l’esame clinico della sorellina di Giuseppe, anche lei vittima di violenti maltrattamenti. La decisione adottata lo scorso 26 novembre è frutto dell’udienza svolta il 12 novembre 2021, nell’aula 320 del Palazzo di Giustizia, durante la quale l’avvocato Pietro Rossi, legale di Badre, ha chiesto nuovi accertamenti finalizzati a stabilire con la maggiore precisione possibile l’ora della morte di Giuseppe.

In primo grado la Corte di Assise di Napoli ha inflitto l’ergastolo a Badre mentre la madre di Giuseppe, Valentina Casa, venne condannata a sei anni di reclusione in quanto ritenuta colpevole sotto il profilo omissivo della morte di Giuseppe, del tentato omicidio della sorellina e dei maltrattamenti perpetrati sui suoi figli. La Prossima udienza è stata fissata per il 16 marzo.

Continua a leggere

Cardito

CARDITO avrà il suo primo teatro comunale: l’annuncio del Sindaco Cirillo

Pubblicato

il

A Cardito nascerà il primo teatro comunale: sorgerà nella zona SLAI. È stato infatti firmato il contratto di appalto per i lavori, che partiranno nelle prossime settimane.

Ad ufficializzarlo è stato il Sindaco Giuseppe Cirillo, che attraverso la sua pagina Facebook ha annunciato:

Abbiamo raggiunto un eccellente risultato. È stato firmato il contratto di appalto per i lavori di realizzazione del primo teatro comunale che sorgerà nella zona SLAI.

Nelle prossime settimane partiranno i lavori e sarò felice di “inaugurare” i cantieri con tutta la cittadinanza. È un traguardo storico, un’occasione importantissima per tutta l’area metropolitana di Napoli. Il nostro comune si è classificato al primo posto nella graduatoria definitiva per l’assegnazione dei fondi sovracomunali e questo ci deve rendere orgogliosi del risultato ottenuto.

La costruzione del teatro e il recupero dell’area sono un punto importante del mio programma per il cambiamento della città. Le porte del nostro teatro saranno aperte a tutti, alle famiglie, ai giovani, alle scolaresche e agli spettatori provenienti da tutto l’hinterland. In questi mesi abbiamo sperimentato la tristezza dei teatri chiusi per Covid, noi, invece, guardiamo al futuro, tra due anni avremo sul nostro territorio uno dei migliori teatri della Regione Campania.

È da anni che Cardito rincorre questo sogno. Una sfida avvincente ci porterà al raggiungimento di un nuovo grande obiettivo! Andiamo avanti. Insieme per rendere Cardito ancora più bella“.

Continua a leggere

Afragola

Disservizio dell’erogazione idrica nell’Area a Nord di Napoli: guasto nell’impianto idrico

Pubblicato

il

Nella giornata di oggi, domenica 22 agosto, l’area dei comuni a Nord di Napoli è rimasta senz’acqua.

Il disservizio dell’erogazione idrica è dovuto ad un guasto improvviso nell’impianto idrico regionale in zona Pascarola, frazione di Caivano.

La squadra di manutenzione è già all’opera per il ripristino in tempi celeri, anche se il Sindaco di Cardito, Giuseppe Cirillo, ha scritto sulla sua pagina Facebook che da un colloquio informale hanno fatto già capire che con molte probabilità il bypass idrico sarà completato entro questa notte.

Non si conoscono dunque al momento i tempi per il ripristino della situazione.

In fase di verifica la possibilità di bypassare la rottura per tentare di garantire il flusso d’acqua ai cittadini dei comuni interessati.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante