Resta sintonizzato

Casoria

CASORIA, le luminarie col fuso orario

Pubblicato

il

Dove eravamo rimasti:  alle luminarie … quelle cose che fanno luce a festa , ma gettano non poche ombre lunga la via …  La denuncia del cinque stelle,la replica del sindaco “ tutto bene , tutto in regola …” i dubbi che restano, la richiesta di trasparenza, l’amministrazione che nicchia: tutto un ribollire di pentole.

Poi cadano i coperchi che fanno un bel frastuono: e lo sapete che il diavolo … O meglio a cadere è una luminaria in Via Indipendenza. La polizia municipale  convoca la ditta che le ha installate. Santi numi, Il titolare,così come pare risulti dai verbali,non disporrebbe di alcuna autorizzazione per i lumi, avendo ricevuto solo verbalmente l’incarico da alcuni amministratori locali: indubbio che sia un modo originale di gestire la Cosa Pubblica,che si lavora sulla parola,sulla fiducia… Qualcuno pone la questione della trasparenza e della legalità, dimenticando il Natale: bisogna tirare su l’albero,con tutte le palle ( e non si allude a quelle che si raccontano) comprare i regali di natale,e friggere gli struffoli, mettere a bagno il baccalà,allestire il cenone: insomma qualche dettaglio può sfuggire …

E invece subito a lamentarsi,a pontificare,a denunciare la cattiva amministrazione: che una buona amministrazione,carte alla mano, dovrebbe dimostrare  che tutto sia stato fatto nel pieno rispetto delle regole..  E vai di social e forza col Network:  “Casoria è governata da un gruppo di ragazzetti incompetenti , penso che a questo punto debba intervenire il prefetto per la manifesta incapacità dimostrata!” tuona stentorea la consigliera Elena Vignati, che  mostra “la sua naturale inclinazione al savoir faire”: pensiamo si riferisse a qualche consigliere comunale di primo pelo ( per quel che decidono)  e non certo, ad esempio, al vicesindaco Dottoressa Ricciardi ( prossima ai 37 anni,dottore in legge,moglie e madre di figli) o Giulio Russo ( medico chirurgo, una lunga esperienza politica, età 67,non proprio un adolescente …)  o… non voglio annoiare il lettore con tutta la giunta , il sindaco e i dirigenti. Non che questa giunta ci abbia finora stupiti per atti esemplari o decisioni straordinarie: piuttosto, è sensazione che questa amministrazione annaspi, si contorca in contraddizioni tutte interne. Si ritiene comunque che la critica dovrebbe essere più accorta e la parola soppesata .“Luminarie non autorizzate, luminarie che cadono, manifestazioni senza pubblico. Vorrei ricordare che organizzare eventi di successo richiede tanto lavoro, tanto tempo e tanta competenza. Non si può improvvisare o campare su qualche evento che altri organizzano e su cui si mette il cappello. Ogni evento della nostra passata amministrazione è stato UN GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO!” saetta fulgida la capogruppo Luisa Marro di Campania Libera.

E come non ricordare lo straordinario concerto dei neomelodici in Villa,l’evento per il Casoria Calcio (festosa presentazione al pubblico di una società sportiva privata), la celebrazione per la beatificazione del nostro Santo, quando non si è badato a spese, tanto i tempi per redigere il bilancio in rosso erano ancora da venire … Poi è la volta del neo-presidente della commissione trasparenza, Pasquale Pugliese :”Noi come commissione trasparenza faremo luce sull’intera vicenda, ci auguriamo che il sindaco ci spieghi per bene chi ha messo le luminarie se sono sicure se ci sono veramente accordi tra comune e privati. Allo scopo convocheremo il primo cittadino e il comandante della polizia municipale […]” . Un plauso a quest’uomo: c’è voluta una denuncia del 5 stelle, il tempo che una luminaria si “ autodenunciasse “menandosi per terra, per destare finalmente l’attenzione della commissione. La consigliera del 5 stelle non è il tipo che si accontenta sulla parola, ha il brutto vizio di volerci vedere chiaro, e allora come quel buon consigliere di opposizione che non si gratta la pancia o vivacchia di gettone,ma prende sul serio il proprio mandato,si va a leggere gli atti e le delibere dell’ultima ora e che ti scopre?  Che Le luminarie sono state montate il giorno 13/12/2016, la locandina ( degli eventi natalizi n.d.r  ) era in giro dal giorno 9 /12/ 2016 e la delibera è del giorno 15/12/2016, lo stesso giorno in cui protocolla la richiesta di chiarimenti”. Se l’interpretazione della consigliera pentastellata è corretta,questo significa che solo quando è arrivata sul tavolo del sindaco la richiesta di chiarimenti,si siano affrettati a mettere nero su bianco,ovvero,a trovare una pezza colori. Però una delibera, si fa notare, non è un atto con effetto immediato, ma diventa esecutiva solo 10gg dopo la sua pubblicazione , ( n.d.r. quindi la vigilia di Natale. Ok montate oggi le luminarie…). Forse solo un problema di fuso orario: e non intendo dire che sarebbe anche giunta l’ora di fare le cose in maniera più seria, ma semplicemente che ognuno ha i suoi tempi, come dimostrato dalla ricalcitranza dell’attuale sindaco a restare nei termini  delle scadenze: uno scapigliato ante litteram il Nostro, uno uomo ispirato da Emilio ( e intendo Praga, Emilio Praga… mica  altro personaggio della nostra politica locale). “Il progetto del Natale a Casoria” aggiunge “viene approvato con Delibera di giunta pubblicata oggi ( in data 23 dicembre n,d,r) all’albo pretorio”,che diventa esecutiva dal 2 gennaio2017. Se non bastasse, invoca l’Atto 69 ( del 2004 adottato dal comune ) in cui si legge :” i soggetti che intendano ricevere il patrocinio devono presentare almeno 30gg dello svolgimento dell’iniziativa un’istanza corredata dal programma operativo con indicazione dei tempi e dei luoghi di realizzazione …”( Istanza e Provvedimento ART.9 :  ma questa cosa vale anche per montare le luminarie? ). E ancora: “L’ufficio dovrà concludere l’istruttoria entro 15 giorni dalla presentazione della domanda … “ Poiché la richiesta è stata presentata solo il 24/11/2016, se tutto va bene,per febbraio riusciremo a festeggiare questo Natale in regola

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Casoria

Casoria, vandalizzata area Parco Michelangelo: devastati i bagni appena installati

Pubblicato

il

Degli idioti hanno devastato i bagni, distruggendo i servizi igienici, appena installati, nell’area di Parco Michelangelo, in quel di Casoria (Napoli). 
Un altro raid ad appena due settimane dall’irruzione nel neonato centro per l’infanzia di Monte Bianco, sorto sulle ceneri del bunker di un boss, e danneggiato pochi giorni dopo l’inaugurazione.
Già a novembre proprio nell’area di Parco Michelangelo si erano registrati due furti sospetti al cantiere nel giro di pochi giorni.

La volontà della nostra comunità di guardare al futuro ed alle nuove possibilità non può essere minata da queste mani criminali. Risponderemo come abbiamo sempre fatto: lavorando di più per garantire alla Città la fruizione di un’opera fondamentale per la vivibilità di Casoria. Un nuovo Parco Michelangelo consegnato ai Casoriani con attività e forme di partecipazione rappresenta la risposta migliore a chi vuole ostacolare la rinascita del nostro territorio” – ha dichiarato il sindaco di Casoria Raffaele Bene.

Continua a leggere

Casoria

Amministrative Casoria, il sindaco Raffaele Bene stravince la sfida con l’83%: l’elenco completo dei nuovi consiglieri comunali

Pubblicato

il

L’avvocato Raffaele Bene può godersi i festeggiamenti per una vittoria elettorale dalle proporzioni storiche: si conferma sindaco di Casoria con oltre l’83% delle preferenze.
Sicché, non potrà che esserci un consiglio comunale monopolizzato dalla maggioranza (21 seggi su 24), all’opposizione sono state lasciate le briciole: trovano posto in consiglio solo 3 dei candidati sindaco.

‘Campania Libera’ ha dominato con 10mila preferenze: piazzati 8 consiglieri. In attesa di eventuali surroghe dei primi non eletti per i ruoli in giunta di qualche consigliere in pectore, ecco il consiglio comunale uscito dalle urne ieri pomeriggio 10 giugno:

Con alla MAGGIORANZA:

– CAMPANIA LIBERA (8 seggi): Andrea Capano, Pasquale Tignola, Vincenza Capparone detta Cinzia, Marianna Riccardi, Antonio Petrone, Angelo Russo, Roberta Giova, Giuseppe Barra.

– PARTITO DEMOCRATICO (4 seggi): Alessandro Graziuso, Assunta De Rosa, Francesco Russo, Nicola Rullo.

– ALLEANZA VERDI E SINISTRA (3 seggi): Marco Colurcio, Salvatore Iavarone, Gennaro Fico.

– MOVIMENTO 5 STELLE (3 seggi): Gaetano Palumbo, Maria Floriana Alaia, Stefano Balestrieri.

– CASORIA VERSO IL FUTURO (2 seggi): Mauro Ferrara, Gianluca Cortese.

– SOGNO E LIBERTA’ (1 seggio): Francesco D’Anna.


Con all’OPPOSIZIONE: i 3 candidati a sindaco Nicola Mangani (Fratelli d’Italia), Ernesto Valiante (Centrodestra) e Fabio Cristarelli (Azione).

Continua a leggere

Casoria

Arrestato latitante a Casoria: nascosto in un appartamento insieme al suo chihuahua

Pubblicato

il

Si erano perse le sue tracce dallo scorso aprile.
Da quando la Corte di Appello di Napoli aveva emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti. Trattasi di Sabato Felli, nato il 18 giugno del 1985, sul quale prendeva – almeno fino a stamattina – un ordine di carcerazione che disponeva la pena di otto anni di reclusione per associazione di tipo mafioso commesso ad Afragola.

Questa mattina all’alba, i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno individuato e arrestato Felli. L’uomo era nascosto in un appartamento in compagnia di due suoi conoscenti (marito e moglie) e con il proprio inseparabile amico a quattro zampe.
Quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento di via Torquato Tasso, Felli era nella sua stanza con il suo chihuahua messicano. Non ha opposto resistenza.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy