Resta sintonizzato

Attualità

FRATTAMAGGIORE, paura in Via Stanzione, i dettagli sull’ edificio evacuato

Pubblicato

il

[Elite_video_player id=”9″]


FRATTAMAGGIORE – Mercoledi 4 Gennaio, l’anno comincia molto male per gli abitanti del civico 106 di Via Massimo Stanzione di Frattamaggiore, infatti l’inquilina dell’ultimo piano scorge una crepa al davanzale della sua finestra e la cosa non gli sembra normale, visto che si tratta di una casa ristrutturata da poco, confrontandosi con la vicina del primo piano scopre che nella cucina di quest’ultima, addirittura si sono staccate le mattonelle.

Ed è subito allarme, scendendo in strada si accorgono che da un lato il palazzo sta cedendo lasciando delle crepe sul muro del confinante.

Avvertono subito i vigili del fuoco che prontamente si riversano sul posto e cominciano a scavare per intercettare qualche perdita d’acqua, visto che alzando i tombini le fogne risultavano seccate.

Dopo poche ore i vigili del fuoco, insieme alla Polizia Locale, dichiarano l’edificio inagibile.

Sotto gli occhi increduli dei passanti e dei curiosi, i vigili del fuoco delimitano il perimetro per la messa in sicurezza.

Gli automobilisti costretti a deviare il loro percorso domandano e tutto a pochi metri da un distributore di benzina, i presenti cominciano a domandarsi cosa potrebbe accadere se il palazzo crollasse sul distributore e c’è chi fantastica su un probabile carico eccessivo della casa all’ultimo piano, visto che è stata l’ultima ad essere edificata.

Ma intanto l’edificio viene evacuato, vengono posti i sigilli, le forze dell’ordine vanno via, gli inquilini vengono sistemati in un albergo della zona e domani si spera che il tutto possa essere risolto in fretta.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Putin: “Possibile tregua in Ucraina per le prossime Olimpiadi”

Pubblicato

il

Il presidente della Russia, Vladimir Putin, ha confermato di aver parlato con Xi Jinping, l’omologo cinese, circa la possibilità di una tregua in Ucraina in concomitanza delle prossime Olimpiadi.
Anche se il presidente ucraino Voldymyr Zelensky si è mostrato alquanto scettico su questa evenienza.
Il presidente Xi Jinping ha detto che la Cina “sostiene la convocazione di una conferenza di pace internazionale riconosciuta da Russia e Ucraina al momento opportuno con pari partecipazione e discussione equa di tutte le opzioni”.

Russia e Cina s’impegneranno a rafforzare i legami militari, in base alla dichiarazione congiunta firmata a Pechino dai presidenti Vladimir Putin e Xi Jinping.

Continua a leggere

Attualità

Filippo Mosca: la Corte di Appello rumena conferma la condanna

Pubblicato

il

La Corte di Appello, in Romania, ha confermato la condanna a 8 anni e 3 mesi di reclusione nei confronti di Filippo Mosca e Luca Cammalleri.
I due giovani, originari di Caltanissetta, sono rinchiusi nel carcere di Porta Alba, a Costanza, in Romania, da oltre un anno, con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti.

Stessa condanna per una ragazza italiana la cui identità è ignota.

Continua a leggere

Attualità

Dopo 35 anni, torna in vita l’antenato di Google: si chiama ‘Archie’

Pubblicato

il

Con un’operazione tecnologica all’insegna della nostalgia, degli sviluppatori di The Serial Port hanno fatto tornare in vita quel che fu il primo storico motore di ricerca web ‘Archie’, in pratica l’antenato di Google.
Il sistema Archie fu sviluppato, nel 1989, alla McGill University School of Computer Science (Canada) da Alan Emtage, Bill Heelan e Peter Deutsch: è un sistema che permette di effettuare una ricerca di file su server FTP anonimi.
Con l’avvento di Yahoo e Google, però, finì nel dimenticatoio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy