Resta sintonizzato

Cronaca

NAPOLI. Studenti in Erasmus organizzano una festa abusiva: carabinieri fermano tutto

Pubblicato

il

NAPOLI: 54 sanzioni covid. 3 stranieri a napoli per Erasmus multati perché in strada di notte

Continua l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nel controllo del territorio e nella verifica del rispetto della normativa anti-contagio.

Nella giornata di ieri sono 54 le sanzioni complessivamente contestate in città. Molte di queste a persone che non indossavano la mascherina. Tra le violazioni al coprifuoco quella commessa da 3 studenti stranieri, in città per il progetto “Erasmus”.

I carabinieri della stazione di Borgoloreto hanno ricevuto una segnalazione dalla centrale operativa. Musica ad alto volume proveniva da un seminterrato di Via Gasparrini, era in corso verosimilmente una festa.

Quando i militari sono arrivati sul posto – erano le ore 2 circa – un gruppo di ragazzi si è dileguato. A rimanere in strada 2 ventenni spagnoli e una ragazza belga.

Non hanno saputo giustificare la loro presenza in strada oltre l’orario consentito e sono stati multati. I controlli continueranno ogni giorno.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Choc nella Capitale, poliziotta uccisa a colpi di pistola: i particolari

Pubblicato

il

Choc a Roma, dove una poliziotta è stata uccisa a colpi di pistola tra i quartieri Torraccia e San Basilio, nella periferia est della Capitale. In particolare, la donna è stata trovata morta nell’androne di un palazzo, con il suo aggressore che si è tolto la vita dopo essere scappato via.

Sul posto, sono intervenuti la Polizia e i sanitari del 118, che hanno soltanto potuto constatarne il decesso. Infatti, la donna sarebbe stata raggiunta da tre colpi di pistola alla testa, esplosi da un uomo a bordo di una Chevrolet bianca.

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia sul lavoro: operaio morto per l’esplosione di una bombola

Pubblicato

il

Un vero e proprio dramma quello avvenuto nella mattinata odierna a Pavone Canavese, in provincia di Torino, dove un operaio è morto a seguito dell’esplosione di una bombola.

In particolare, l’uomo stava effettuando dei lavori presso un cantiere vicino all’autostrada A5 Torino-Aosta, dove sono ora in corso i rilievi dei carabinieri della Compagnia di Ivrea e dei Vigili del Fuoco, i quali hanno provveduto a mettere in sicurezza l’intera area.

Continua a leggere

Cronaca

Sant’Antimo, il sindaco Buonanno proclama il lutto cittadino per i funerali di Giulia Tramontano

Pubblicato

il

Proclamato il lutto cittadino a Sant’Antimo, paese dell’area nord di Napoli, di cui era originaria Giulia Tramontano, la 29enne uccisa nel Milanese dalla furia omicida del suo compagno.

Ad annunciarlo il sindaco Massimo Buonanno, che ha sospeso tutte le attività tra domani e domenica. Ecco quanto si legge nel suo post:

“Stamattina l’intera comunità di Sant’Antimo si è svegliata sconvolta, dopo la notizia della morte della nostra giovane concittadina Giulia. Vorremmo non parlare più di casi di femminicidio, ma mi rendo conto che nonostante le campagne di sensibilizzazione, le continue lotte contro la violenza sulle donne, che l’amministrazione, assieme al centro antiviolenza, continua quotidianamente a portare avanti, ci ritroviamo oggi davanti alla morte di una ragazza che tra qualche mese sarebbe diventata madre del bambino che portava in grembo. Proclameremo il LUTTO cittadino il giorno del suo funerale e SOSPENDEREMO gli eventi di domani 2 giugno in Villa Comunale e del 4 Giugno per la giornata mondiale dello sport. In questo momento sono fuori Regione, dove sono stato sottoposto ad un intervento chirurgico, ma mi unisco, unitamente a tutta la nostra comunità, al dolore della sua famiglia, al papà, alla mamma, al fratello, alla sorella e di tutti quelli che la conoscevano e che le volevano bene. La perdita di Giulia e del suo bambino ci invita ad una profonda e silenziosa riflessione. Ogni femminicidio è un lutto per l’intera comunità, ed io mi rendo sempre più conto che c’è ancora tanto lavoro da fare per cambiare questa società, che ancora una volta ci mette davanti ad una notizia come quella di stamattina”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy