Resta sintonizzato

Cronaca

Controlli dei Carabinieri nelle zone della movida a Napoli: 104 sanzioni e tre locali chiusi

Pubblicato

il

Napoli: controlli a tappeto dei Carabinieri. 104 sanzioni anti-contagio. Al Vomero un pub con 15 clienti e dipendenti a nero

Il comando provinciale Carabinieri di Napoli ha previsto per il sabato appena trascorso un dispiegamento di militari in tutta la città volgendo particolare attenzione nelle zone della movida e dello “struscio” cittadino.

I Carabinieri della Compagnia Napoli Centro hanno setacciato le strade.

119 i cittadini identificati di cui oltre 40 con precedenti e 36 i veicoli controllati.

3 i parcheggiatori abusivi denunciati a piede libero e 5 ragazzi segnalati alla prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Massimo l’impegno profuso per il rispetto delle normative anti-contagio:

104 le sanzioni in totale e 3 locali chiusi.

I Carabinieri della compagnia Napoli Bagnoli hanno sanzionato per mancato uso della mascherina alcuni cittadini nei pressi degli chalet e del lungomare mergellina.

Al Vomero è passata da poco la mezzanotte, i Carabinieri della locale compagnia – allertati dal 112 – sono intervenuti presso un pub di via Malatesta.

Lì, i militari hanno sorpreso e sanzionato 15 persone che stavano cenando oltre l’orario consentito.

La titolare è stata denunciata per omessa visita medica ai 5 dipendenti presenti che erano in “nero”. Locale chiuso per 5 giorni, imprenditrice e dipendenti sanzionati.

Carabinieri impegnati nei controlli anche nell’area Flegrea. I militari della locale compagnia hanno arrestato per spaccio un cittadino di origine africana sorpreso a bordo della sua auto nell’atto di cedere una sostanza stupefacente di tipo eroina a un acquirente segnalato alla Prefettura.

79 persone identificate, 13 di queste sono state sanzionate perché non indossavano la prevista mascherina.

45 i veicoli controllati, 4 mezzi sono stati sequestrati.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Giornalista molestata in diretta, polizia individua il tifoso

Pubblicato

il

EMPOLI – Secondo le ultime indiscrezioni, la polizia avrebbe individuato il tifoso della Fiorentina che, a seguito della partita Empoli-Fiorentina del 27 novembre, ha molestato la giornalista di Greta Beccaglia.

La donna ha subito la molestia in diretta mentre eseguiva un servizio per una trasmissione calcistica. Il commissariato della città di Empoli avrebbe, dunque, individuato il soggetto incriminato attraverso le immagini emesse dalla stessa televisione e mediante un incrocio di queste con degli altri video di sorveglianza ripresi dallo stadio.

Nelle prossime ore la polizia farà rapporto in Procura, dopo che la giornalista ha sporto denuncia. Il reato ipotizzato è molestie. Si sta cercando di identificare anche gli altri tifosi che hanno molestato la cronista nella stessa circostanza fuori dallo stadio Castellani, sul lato di deflusso dei tifosi viola, pochi minuti dopo la prima aggressione. Seguiranno aggiornamenti.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli: ruba monitor dalla sala scommesse, poi aggredisce la polizia

Pubblicato

il

NAPOLI – Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti ieri sera in via Diocleziano per la segnalazione di una persona che aveva sradicato un monitor all’interno di una sala scommesse.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno rinvenuto un uomo che, in stato di evidente agitazione, ha inveito contro gli agenti delle forze dell’ordine a suon di calci e pugni. Il soggetto è stato poi fermato, non senza difficoltà.

Giancarlo Olisterno, 49enne con precedenti di polizia, è stato arrestato per lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale nonché denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Continua a leggere

Cronaca

Aversa, movida: 13enne ricoverato dopo aggressione

Pubblicato

il

AVERSA – Sfiorata la tragedia ad Aversa. Un giovane 13enne è stato ricoverato di urgenza in ospedale a seguito di essere stato vittima di una aggressione.

L’episodio è avvenuto in Via Seggio, centro della movida dell’agro aversano. Il ragazzo è stato assalito da più malviventi durante una uscita con amici nella zona dei locali. Per il giovanissimo è stato necessario l’intervento dell’ambulanza che lo ha trasportato all’ospedale Santobono di Napoli dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di cinque giorni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante