Si chiamano Carmine Petito, 33 anni, e Gaetano Pecoraro, 22 anni, i due uomini arrestati a Casandrino per detenzione di droga a fini di spaccio dai carabinieri della stazione di Grumo Nevano. I due, già noti alle forze dell’ordine, avevano dato vita all’interno di un appartamento in via Galileo Galilei, ad una fiorente piazza di spaccio dove i clienti, dopo aver lasciato il proprio denaro davanti alla porta d’ingresso dell’abitazione, venivano riforniti della sostanza stupefacente che i complici tenevano occultata in uno sgabuzzino nel seminterrato del palazzo.

Dopo alcune segnalazioni i carabinieri giunti sul posto, sono riusciti a documentare l’attività di spaccio e a trovare la droga, nascosta in un secchio per edilizia, coperta dalla calce. Gli agenti hanno rinvenuto 50 grammi di cocaina pura e 40 grammi di hashish, già suddivisa in dosi, vario materiale per la pesatura e il confezionamento, oltre a 500 euro in contanti. Gli arrestati sono stati condotti al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.