Resta sintonizzato

Attualità

Blitz dei carabinieri in mattinata. La ‘maxi-operazione’

Pubblicato

il

Nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, nella mattinata odierna, hanno dato esecuzione, in varie aree del territorio nazionale, ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord nei confronti di cinquantacinque soggetti, raggiunti da gravi indizi di colpevolezza per una pluralità di condotte di detenzione e cessione a terzi di sostanze stupefacenti di vario tipo nonché per reati in materia di armi e per i reati di furto in abitazione, rapina, procurata evasione di soggetto detenuto presso la propria abitazione.

Le indagini, eseguite anche attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali nonché attraverso plurime attività di riscontro sul territorio sfociate in sequestri di sostanze stupefacenti ed arresti in flagranza di reato, sono state condotte, in un arco temporale ricompreso tra il marzo ed il luglio 2018, da militari in servizio presso la Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Casoria.

Le indagini hanno consentito di accertare una pluralità di condotte di cessione a terzi di sostanze stupefacenti, anche nella zona del “Parco Verde” di Caivano poste in essere attraverso contatti telefonici che consentivano agli acquirenti di richiedere direttamente e rapidamente quanto desiderato. Successivamente, colui che volta per volta riceveva le richieste, si premurava di affidare la sostanza da recapitare a soggetti incensurati o comunque di giovane età (in alcuni casi anche minorenni) affinché provvedessero alla materiale consegna dello stupefacente.

Le consegne avvenivano in punti concordati e i soggetti adibiti al trasporto prestavano attenzione ad avere con sé solo piccoli quantitativi di sostanza stupefacente in modo tale da esporsi nel minor modo possibile laddove sottoposti a controlli da parte delle Forze dell’Ordine.

Nello specifico, nei confronti di ventiquattro soggetti è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre nei confronti di ulteriori sedici soggetti è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari. Ancora, altri quindici soggetti sono stati poi sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Caivano, blitz dei carabinieri al Parco Verde: arrestato pusher 21enne

Pubblicato

il

Blitz dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, che nella serata di ieri, sono intervenuti all’interno del Parco Verde di Caivano. In particolare, gli agenti, hanno effettuato diverse perquisizioni alla ricerca di armi e droga. Nel corso delle operazioni, i militari, hanno tratto in arresto Francesco Bervicato, 21enne del posto già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione di droga a fini di spaccio. Una volta perquisito, è stato trovato in possesso di 15 dosi di cocaina e ben 756 euro in contanti, ritenuti provento del reato. Adesso, l’arrestato, si trova nel carcere di Poggioreale.


Continua a leggere

Attualità

Campania, anche moglie e figli del paziente zero positivi alla variante Omicron

Pubblicato

il

Arrivano cattive notizie dalla Regione Campania, che ha reso noto in un comunicato, che anche la moglie e i figli del paziente zero, sono risultati positivi alla variante Omicron. In particolare, il sequenziamento in tempi rapidi, ha consentito d’individuare la presenza di un genoma virale in toto, nel giro di 24 ore. Tuttavia, i 4 pazienti, non presentano sintomi rilevanti.

Continua a leggere

Attualità

Importante ritrovamento nel Casertano: scoperto ordigno della Seconda Guerra Mondiale

Pubblicato

il

Importante ritrovamento effettuato dai militari del 21° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito, i quali hanno rinvenuto, all’interno di un fondo agricolo, un ordigno bellico inesploso risalente alla Seconda Guerra Mondiale. La scoperta, è avvenuta a San Tammaro, nel Casertano, dove sono intervenuti i carabinieri artificieri del Comando Provinciale di Caserta, che hanno provveduto a mettere l’area in sicurezza, disinnescando e neutralizzando l’ordigno. Pertanto, non si registrano danni a cose o persone.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante