I truffatori, si sa, ne inventano di tutti i colori. La nuova truffa questa volta è incentrata sulla campagna vaccinale: chiamano a casa degli anziani e fingono di essere l’Asl che si reca a domicilio.

L’Asl ha così lanciato un appello, invitando anziani e non, a mettersi in guardia.

Le telefonate truffa sono fatte agli anziani che hanno difficoltà a deambulare e quindi di recarsi nei centri preposti per ricevere la propria dose del vaccino anti-Covid. I truffatosi si offrono così di portare la dose a domicilio.

Con un comunicato, l’Asl Napoli 1 Centro ci ha tenuto a mettere in guardia la popolazione da quella che è una vera e propria truffa.

Nelle ultime ore alcuni utenti dell’ASL Napoli 1 Centro stanno segnalando di aver ricevuto telefonate concernenti la vaccinazione domiciliare per cittadini non in grado di deambulare. Telefonate che in alcuni casi preannunciano la visita di presunti medici presso il domicilio dell’assistito. L’ASL Napoli 1 Centro, per voce del suo direttore generale Ciro Verdoliva, sottolinea che al momento nessun ufficio dell’Azienda sta effettuando tali telefonate, che devono dunque essere considerate false e potenzialmente anche finalizzate ad eventuali truffe nei riguardi degli over 80″ fa sapere l’Azienda sanitaria locale.

L’ASL Napoli 1 Centro contatterà gli anziani che si sono prenotati per la vaccinazione presso il proprio indirizzo di residenza o di domicilio solo con un sms inviato sui cellulari registrati in piattaforma” ha ribadito Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro.

La raccomandazione dell’Azienda Sanitaria Locale è dunque di attenersi soltanto alle indicazioni che arriveranno tramite messaggio sui cellulari degli utenti che si sono registrati per la somministrazione del vaccino anti-Covid sull’apposita piattaforma messa a disposizione dalla Regione Campania.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.