Resta sintonizzato

Campania

Coronavirus in Campania. Focolaio nel carcere: scatta l’allarme per il secondo decesso

Pubblicato

il

Un focolaio è scattato nel carcere di Caserta. La paura si diffonde tra gli agenti, anche a causa del secondo decesso nella struttura.

Si tratta di un ispettore che prestava servizio nel carcere di Carinola, in provincia di Caserta, morto a causa delle complicanze sorte dopo essere stato contagiato dal SArs-Cov-2.

Lo hanno reso noto i sindacati di polizia penitenziaria Sinappe, Uil Pa, Uspp, Fns Cisl, Cnpp e Fp Cgil.

Come riporta l’Ansa, si tratta del secondo agente della Penitenziaria rimasto contagiato che perde la vita.

Nei giorni scorsi sono stati inviati dei rinforzi per rimpinguare il numero degli agenti in servizio nell’istituto di pena casertano dove si registrano una trentina di defezioni a causa del Covid.

 “Nonostante la gravità della situazione già denunciata pubblicamente a tutte le massime autorità competenti, la diffusione del contagio nel carcere di Carinola continua ad aggravarsi. A perdere la vita è stato un collega che aveva appena compiuto 50 anni. Nello stringerci commossi alla famiglia del povero collega, i sindacati ribadiscono lo stato di agitazione e annunciano ulteriori forme di proteste” hanno scritto i sindacati in una nota.

I sindacati rivolgono un appello al presidente De Luca affinché “appronti subito un piano di vaccinazioni per mettere in sicurezza la comunità penitenziaria e, in primis, la polizia penitenziaria, così come fatto da altre regioni dove è già iniziata la campagna di vaccinazione sindacati: a pagarne le conseguenze sono i nostri colleghi che, per adempiere il proprio dovere istituzionale stanno rischiando e sacrificando la propria vita“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campania

Campania. Bruciano auto e furgoni. La probabile pista di incendio doloso

Pubblicato

il

Le forze dell’ordine sono intervenute questa notte nei pressi di Ariano Irpino dove hanno ricevuto una segnalazione di un incendio in un terreno. L’incendio ha disctutto due furgoni e un pick up.

Nella stessa notte i Carabinieri sono andati in soccorso per un altro incendio, scoppiato in un garage nei pressi di Flumeri.

Le forze dell’ordine stanno indagando per una probabile pista che porta ad un incendio doloso

Continua a leggere

Campania

Campania. Nuova scossa di terremoto

Pubblicato

il

uova scossa di terremoto in Campania. Un evento sismico è stato rilevato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) alle 11.58 di questo lunedì mattina. L’epicentro è stato a 3 km da Sassinoro, in provincia di Benevento.

E’ stata registrata una scossa di 2.8. L’ultima scossa è stata registrata nella provincia di Caserta il 16 Luglio

Continua a leggere

Campania

Confesercenti Campania. Schiavo: “La nuova ordinanza regionale frena la ripresa della nostra economia”

Pubblicato

il

Ecco le dichiarazioni del Presidente Confesercenti Campania, Schiavo sulla nuova ordinanza firmata da De Luca.

«Assistiamo ad un irrigidimento delle regole che frena lo sviluppo dell’economia delle attività della nostra regione. Da tempo sottostiamo agli obblighi del Green pass, a ogni tipo di limitazione e a restrizioni che sono legittime per frenare la pandemia ma che vessano sempre e in particolare le attività commerciali. In questo momento la pesantezza che vivono gli imprenditori è eccessiva. Capiamo l’esigenza di frenare il contagio ma non tutte le conseguenze devono pesare sulle spalle degli imprenditori. Contiamo e speriamo che le forze dell’ordine controllino l’utilizzo della mascherina e scongiurino gli assembramenti. Multando chi non rispetta le regole ma salvaguardando gli imprenditori e il mondo dell’economia, la cui attività è fondamentale per il presente di centinaia di migliaia di famiglie e per il futuro dei nostri figli. E soprattutto per i tanti giovani campani che hanno il diritto e devono avere la dignità di trovare lavoro nella nostra regione».

Sul prossimo obbligo del Green Pass, inoltre, Schiavo sostiene: «Confesercenti, ancora una volta, dice sì alle regole…a patto che il Green Pass serva a non far chiudere mai più le imprese.Ma l’onere dei controlli non deve gravare sugli imprenditori. A ognuno il suo ruolo. La vigilanza sui Green Pass non può spettare a chi fa impresa cercando di far quadrare i conti. Bisogna trovare subito un compromesso che faciliti l’economia anziché complicarla».

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante