Resta sintonizzato

Coronavirus

GdF Napoli. Controlli e sanzioni durante il weekend: i dettagli

Pubblicato

il

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha rafforzato anche in questo
fine settimana il dispositivo dei controlli volti a verificare il rispetto delle misure di
contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2.

In totale, tra venerdì e domenica scorsi, sono state controllate tra il capoluogo e la
provincia 1563 persone e 205 attività commerciali, 115 le sanzioni complessive, comprese
quelle situazioni illecite tipicamente d’interesse delle Fiamme Gialle, tra spaccio, uso
personale di sostanze stupefacenti e contrabbando di sigarette.

Il potenziamento dei controlli ha riguardato soprattutto Napoli città, a seguito anche delle
decisioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.
Più in dettaglio, il Gruppo Pronto Impiego ha sanzionato in via Toledo cittadini sopresi in
un comune diverso di quello di residenza senza valido motivo, mentre nei quartieri San
Lorenzo e San Giuseppe sono stati sanzionati cittadini in strada senza mascherina.
Sempre in città, il II Gruppo Porto, all’ingresso del varco Immacolatella, ha sequestrato
nella notte tra venerdì e sabato 3 proiettili calibro 9×21, uno spinello preconfezionato e
4360 euro in contanti denunciando un cittadino napoletano per detenzione illegale di
munizioni, oltre che sanzionandolo per violazioni anticovid.

Lo stesso Reparto durante tutto il fine settimana, all’esterno dell’area portuale, ha sorpreso
in piena notte 36 persone provenienti dalle città della provincia che erano state a
Mergellina e in altre aree della Movida a trascorrere il fine settimana; tutte sanzionate, 2 di
esse erano “recidive”.

Il Gruppo di Nola, nel corso di un controllo al casello di “Napoli Est”, ha sequestrato 2,6 gr.
di hashish e l’auto sulla quale viaggiava un cittadino rumeno risultata priva di copertura
assicurativa; i successivi approfondimenti svolti con l’ausilio della Sala Operativa del
Comando Provinciale hanno permesso poi di riscontrare che il soggetto doveva scontare 2
mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale e furto aggravato sulla base di un
provvedimento emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello
di Salerno.

Il soggetto è stato tratto in arresto, oltre che sanzionato assieme alla compagna per
violazioni anticovid poiché residenti a Monteforte Irpino (AV) e sorpresi nel Comune di San
Vitaliano senza un valido motivo.

Altre sanzioni anticovid anche in provincia, a Caivano, Crispano, Frattaminore, Torre del
Greco, Pomigliano d’Arco, Quarto, Pozzuoli, Giugliano in Campania, Vico Equense e
Sorrento, dove sono stati sanzionati 69 soggetti, tra persone sorprese fuori dal comune di
residenza ovvero trovate in strada durante il coprifuoco senza comprovato motivo.

Infine, la Tenenza di Ischia, al fine di concorrere alla rapida definizione della campagna
vaccinale sull’isola, ha fornito collaborazione al locale Distretto Sanitario rendendo
operativo all’interno della caserma un refrigeratore per consentire la conservazione delle
dosi che sono state inoculate nel fine settimana ad insegnanti e al personale scolastico
delle isole di Ischia e Procida.

Coronavirus

Covid, focolaio in una scuola: si attende l’esito dei tamponi effettuati

Pubblicato

il

Grande lavoro questa mattina a Capri, dove è stata avviata l’attività di monitoraggio e controllo anti Covid, con l’effettuazione dei tamponi su circa 500 persone fra bambini delle scuole elementari e medie, oltre i loro familiari e il personale docente e scolastico degli istituti Giuseppe Salvia a Tiberio, la IV Novembre in Piazzetta e la scuola media Nievo in via Roma. Ad operare è stato il personale sanitario inviato dall’Asl, in seguito ai 29 casi di positività emersi dal controllo su 50 bambini di due classi delle scuole elementari.

Continua a leggere

Coronavirus

Covid, leader dei no vax si pente dopo il ricovero: “Vaccinatevi tutti, io mi vaccinerò”

Pubblicato

il

Lorenzo Damiano, leader dei negazionisti trevigiani e già candidato sindaco a Conegliano, ha avuto una sorta di epifania, dopo essere finito in terapia sub-intensiva per Covid. Infatti, quando le sue condizioni sono migliorate, l’uomo, ha ammesso di averci ripensato e di essersi convertito al vaccino. Ecco le sue dichiarazioni:

Dopo questo periodo, ho un’altra visione del mondo, mi vaccinerò. Sarò pronto quanto prima, quando Dio vorrà, a far sapere al mondo intero, quanto sia importante seguire collettivamente la scienza, quella che ti salva. A volte, bisogna passare per una porta stretta, per capire le cose come sono. Vaccinatevi tutti, io mi vaccinerò”.

Continua a leggere

Coronavirus

Variante Omicron, registrati altri 5 positivi: la situazione

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intercettato dai giornalisti, si è così espresso sulla questione variante Omicron. Ecco quanto dichiarato:

“Dal tracciamento che abbiamo fatto del paziente zero, abbiamo trovato tre alunni nelle scuole frequentate dai due figli del tecnico, la badante e un’unità appartenente al personale scolastico”. Infatti, proprio questa mattina, era giunta la notizia di altri tre positivi, legati al primo caso di variante sudafricana in Italia. Si trattava di un docente e due compagni di classe di uno dei figli del paziente zero. Seguiranno aggiornamenti!

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante