Resta sintonizzato

Napoli

Napoli. Paura nella metropolitana: linea 1 bloccata per 4 ore

Pubblicato

il

Questa mattina dalle 6 alle 10, è avvenuta la chiusura della stazione Dante della linea 1 della metropolitana di Napoli.

A causare lo spiacevole imprevisto è stato un principio d’incendio sviluppatosi da un neon compromesso. Al momento dell’incidente la stazione era ancora chiusa e dunque priva di passeggeri. Fortunatamente l’intervento della manutenzione e degli addetti antincendio è stato tempestivo e si sono evitate ulteriori spiacevoli conseguenze.

Non si registrano danni a persone, nè – si apprende da Anm – conseguenze sulla circolazione dei treni. Completata la riparazione, la stazione ha aperto al pubblico alle 10. Nelle ore in cui è stata chiusa l’utenza è stata dirottata verso le fermate più vicine di Toledo e Museo.
Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Ancora proteste dei lavoratori. Ferito un agente

Pubblicato

il

Ancora proteste, nel capoluogo campano, dove il “Movimento 7 Novembre” ha occupato il Consiglio Comunale di Napoli con lo slogan “Noi vogliamo lavorare”.

Preoccupa il clima di tensione, già ferito un agente della polizia municipale, poi soccorso dai medici. Al momento ci sono più di 10 persone che hanno occupato gli uffici di via Verdi.

“Finché non avremo risposte saremo l’incubo delle istituzioni”. Queste le parole dei rappresentati del “Movimento 7 Novembre”.

Continua a leggere

Caserta

Nonna rapinata e picchiata da un minorenne: si è finto un amico del nipote

Pubblicato

il

Questa mattina, il personale della Polizia di Stato della Questura di Caserta ed in particolare la Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Aversa, nell’ambito di indagini coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Napoli, ha dato esecuzione all’Ordinanza di custodia cautelare in I.P.M. emessa dal Giudice per le indagini Preliminari dello stesso Tribunale, nei confronti di P.F. classe 2003.

In tale contesto, il minorenne, è stato individuato quale autore di una rapina aggravata con lesioni, commessa a San Cipriano d’Aversa il 12 gennaio scorso, nei confronti di un’anziana donna.

Il giovane, fingendo di essere un amico del nipote, si è introdotto nell’appartamento della vittima con l’intento iniziale di perpetrare una truffa ai suoi danni.

Successivamente, con artifici e raggiri, l’ha indotta ad aprire una cassaforte a muro e poco dopo, accortosi che all’interno vi erano dei gioielli, ha aggredito l’anziana con schiaffi a due mani e l’ha spinta fino a farle perdere l’equilibrio.

E’ così riuscito ad impossessarsi del contenuto della cassaforte e di Euro 50 per un valore complessivo di 50.000 Euro.

La malcapitata, ricorsa a cure mediche, è stata giudicata guaribile in un tempo superiore a 40 giorni per un politrauma di una vasta area escoriata sanguinante dell’avambraccio, un ematoma alla gamba sinistra, al volto e all’occhio sinistro.

La complessa e brillante attività info/investigativa, tenuto conto anche del peculiare modus operandi del giovane criminale, è stata svolta su indagini per truffe ad anziani commesse sul territorio Napoletano e Casertano.

Gli investigatori hanno così visionato le immagini di video sorveglianza del territorio Agro Aversano e sono riusciti ad individuare l’autore dell’efferato delitto.

Una volta concluse le indagini e considerato il quadro probatorio emerso, il Pubblico Ministero presso il Tribunale dei Minorenni di Napoli, ha chiesto e ottenuto dal Giudice per le Indagini Preliminari, l’emissione di un’Ordinanza di Custodia cautelare in I.P.M.

Stamattina, alle prime ore dell’alba, i Poliziotti del Commissariato di Aversa hanno rintracciato il criminale in un palazzo nel centro storico di Napoli, a Via Duomo, procedendo al suo arresto.

Espletati gli atti di rito, il minorenne è stato condotto presso l’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida (NA) a disposizione dell’A.G. procedente.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli. Festeggiano compleanno in strada: multati 15 ragazzi

Pubblicato

il

Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Decumani, con il supporto dei Nibbio e del Reparto Prevenzione Crimine Campania, su disposizione della Centrale Operativa,  sono intervenuti in piazzetta Arcangelo Scacchi per una segnalazione di una festa in strada.

Sul posto hanno sorpreso 15 napoletani tra i 18 e i 48 anni intenti a festeggiare un compleanno e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

Inoltre, nella stessa serata, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato e dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti in via Luigi Settembrini per una segnalazione di schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da un’abitazione dove hanno trovato 15 cittadini spagnoli di età compresa tra  i 20 e i 24 anni, tutti privi della mascherina, che stavano consumando cibi e bevande e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante