Resta sintonizzato

Cronaca

Decreto Sostegno, in arrivo tra 10 giorni: tutte le misure a favore di imprese e lavoratori

Pubblicato

il

Arrivano i nuovi ristori a fondo perduto per 2, 7 milioni tra imprese e professionisti con fatturato fino a 5 milioni senza più l’indicazione dei codici Ateco: per accedere al contributo dovrebbe dunque far fede la sola perdita registrata a causa dell’emergenza. L’indennizzo sarà pari al 30% della perdita di fatturato per imprese e professionisti con un fatturato di 100mila euro annuo, al 25% della perdita con fatturato da 101mila a 400mila euro, al 20% da 401mila a 1 milione euro annuo, al 15% con un fatturato da 1 a cinque milioni. Da valutare un indennizzo per le start up.

Modalità di erogazione – Non sarà più l’agenzia delle Entrate a gestire, con singoli bonifici, i fondi per attività e professionisti colpiti: se ne occuperà una nuova piattaforma Sogei da costruire entro 30 giorni dalla pubblicazione in gazzetta. Dopo 10 giorni arriveranno già i primi indennizzi ed entro il 30 aprile tutti i fondi saranno assegnati.

Blocco dei licenziamenti – Lo stop chiesto a gran voce dai sindacati dovrebbe essere prorogato fino al 30 giugno ma potrebbe non essere generalizzato.

Cassa integrazione – L’intenzione del governo è di non ragionare più come è stato finora a blocchi di settimane ma coprire l’intero anno. Valutazioni sono in corso sulla possibilità di introdurre nuovi paletti all’accesso.

Comparto sci – Alla filiera della neve andrebbero 600 milioni ripartiti dalla conferenza Stato-Regioni, in aggiunta al fondo perduto che spetta alle categorie colpite dalle chiusure.

Proroga stop invio cartelle – Sospensione fino al 30 aprile, data in cui è attualmente fissata la fine dello stato emergenziale, dell’invio di nuove cartelle e pagamento della “rottamazione ter” e “saldo e stralcio”. In magazzino ci sono 130 milioni di cartelle.

Stralcio cartelle fino a 5mila euro – Si ragiona anche sullo stralcio per le cartelle fino a 5mila euro comprensivo di sanzione e interessi dagli anni 2000 al 2015. La misura riguarderebbe circa 60 milioni di cartelle, per un costo di 1 miliardo nel 2021 e 1 miliardo nel 2022.

Piano vaccini – Due miliardi per il finanziamento dei vaccini, comprendendo anche il trasporto e la somministrazione che nella prima fase dovrebbe coinvolgere i medici di famiglia e poi nella seconda anche i farmacisti.

Congedi parentali – Per il rifinanziamento dei congedi parentali, anche retroattivi, per chi ha figli nelle zone rosse e quelle ad alto contagio dove le scuole sono chiuse, ci saranno almeno 200 milioni di euro.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Drammatico incidente in provincia di Caserta: muore 16enne

Pubblicato

il

Questo pomeriggio, a Castel Volturno, in località Baia Verde, si è verificato un drammatico incidente, che ha provocato il decesso di un giovane ragazzo di 16 anni, Francesco.

Francesco era in sella ad uno scooter quando, per cause ancora in corso di accertamento, è stato travolto da una vettura guidata da un cittadino straniero: il giovane ha fatto un volo sull’asfalto di una decina di metri.

Secondo le notizie riportate da Il Mattino, sul posto sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118, che purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane.

Sulla vicenda indagano gli agenti della Polizia, che hanno anche ascoltato l’autista dell’auto.

Continua a leggere

Cronaca

Attimi di panico a Napoli, spari in strada: ferita una donna

Pubblicato

il

Questo pomeriggio, alle 18 circa, in via Serino, a Barra, nella periferia orientale di Napoli, ci sono stati attimi di panico tra le persone presenti in strada, in seguito all’esplosione in rapida successione di alcuni colpi di arma da fuoco.

Una donna 25enne incensurata è stata ferita, in maniera non grave, ad un piede all’altezza del civico 17: la giovane ragazza è stata accompagnata all’Ospedale del Mare dal suo fidanzato.

Secondo le notizie riportate da Il Mattino, sul posto sono giunti i Carabinieri, che indagano sulla vicenda per ricostruire la dinamica, che in questo momento appare poco chiara.

Foto Il Mattino

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia in strada. Filippo muore in un incidente con la moto: aveva 26 anni

Pubblicato

il

Un incidente mortale è avvenuto ieri pomeriggio a Ribera, in provincia di Agrigento, dove Filippo Campanella, motociclista di 26 anni, ha perso la vita. Stando alle prime ricostruzioni, il giovane, avrebbe improvvisamente perduto il controllo della sua moto, finendo fuori strada. Nonostante i soccorsi siano stati immediati, i tentativi di rianimare il ragazzo sono stati del tutto vani.

Sul luogo dell’incidente, si è recato anche il sindaco Matteo Ruvolo, che si è lasciato andare a questa breve dichiarazione: “Siamo tutti sotto shock, i riberesi sono vicini ai familiari di Filippo per questa immane tragedia”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante