Resta sintonizzato

Cronaca

Agguato di Camorra a Napoli. Ucciso il cognato di un boss

Pubblicato

il

Antonio Volpe sarebbe morto sul colpo dopo aver ricevuto 6 proiettili contro.

Il 77 anni è stato ucciso in via Leopardi a Fuorigrotta, in strada al momento dell’agguato c’era ancora tanta gente.

Antonio Volpe era cognato del boss Antonio Bianco,e già nel 2005 scampò ad una una spedizione punituva.

Ad indagare, i carabinieri del Nucleo investigativo di Napoli.

Città

Voragine al Vomero, oggi l’annuncio, i lavori si concluderanno entro i successivi 20 giorni con la riapertura della strada

Pubblicato

il

Le vie del Vomero, uno dei quartieri collari più popolosi della città partenopea, sono diventate poco praticabili a causa della maxi-voragine di via Morghen, preceduta di pochi giorni dal critico dissesto di via Solimena. Alla luce dell’attuale scenario, la presidente della Municipalità 5 Clementina Cozzolino aveva dichiarato che le strade non reggono più la mole di veicoli presenti sul territorio. Una situazione, dunque, che continua a preoccupare i cittadini e ad arrecare forti disagi alla viabilità. Questa mattina, mercoledì 28 febbraio, l’Abc Napoli – nel corso di un collegamento della trasmissione “Buongiorno Regione” della Rai Campania – ha comunicato che i lavori di riempimento della voragine di via Morghen partiranno lunedì 4 marzo. 

Anche la presidente Clementina Cozzolino, attraverso i social, ha reso noto la notizia dei lavori al Vomero. Qui, di seguito, la nota: “Dal 4 marzo al via i lavori di riempimento della voragine che si concluderanno entro i successivi 20 giorni con la riapertura della strada. Stamattina in diretta su tg3 buongiorno Regione da Abc è stata data questa importante comunicazione.” 

Continua a leggere

Città

Casandrino, trascina un divano legato all’auto e poi lo abbandona in strada,dovrà rispondere di sversamento illecito di rifiuti

Pubblicato

il

Ha davvero dell’incredibile quanto ripreso dalle telecamere di sorveglianza di un’azienda di Casandrino. L’altra sera, infatti, gli occhi elettronici hanno immortalato un uomo che, dopo aver trascinato per diversi metri un divano legato alla propria auto, lo ha abbandonato in strada ed è poi andato via. L’uomo, denunciato, dovrà rispondere di sversamenti illeciti di rifiuti e guida pericolosa per trasporto di carico sporgente.

“Non solo si è macchiato di sversamenti illeciti – commenta il deputato Francesco Emilio Borrelli – ma ha anche circolato per le strade pericolosamente trasportando un carico sporgente, un divano legato e trascinato sull’asfalto. Uno che circola per strada e sversa i rifiuti in questo modo barbaro e folle è un pericolo sociale, per questo abbiamo sporto denuncia e chiediamo che gli venga ritirata la patente. Per questi soggetti ci vuole assolutamente tolleranza zero”.

Continua a leggere

Città

Castellammare, smantellate le sale scommesse abusive del clan D’Alessandro, riciclaggio ed estorsione tra le accuse che li hanno portati in carcere

Pubblicato

il

Il clan d’Alessandro dice addio al guadagno proveniente dai centri scommesse abusivi e internet-point. La Guardia di Finanza di Castellammare, sotto il coordinamento della direzione distrettuale antimafia di Napoli, è riuscita ad individuare e smantellare i centri scommesse abusivi appartenenti al clan d’Alessandro. In tutto sono sette gli affiliati della potente organizzazione camorristica, con sede nel quartiere collinare di Scanzano, che sono stati arrestati. Le accuse per loro sono di associazione per delinquere, trasferimento illecito di denaro, auto riciclaggio ed estorsione a favore del clan D’Alessandro.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy