Resta sintonizzato

Baia Domizia

Litorale Domizio. 80enne perde la vita in acqua

Pubblicato

il

La tragedia si è consumata sulle rive di Baia Domizia. Un 80enne ha accusato un malore quando era in acqua, ma non è riuscito a dare l’allarme. Ad accorgersi del dramma alcuni bagnanti che hanno notato il corpo dell’anziano riverso giungere verso il bagnasciuga.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Baia Domizia

Delfino trovato morto su una spiaggia campana: è stato sparato

Pubblicato

il

Un delfino è stato trovato morto sulla spiaggia di Baia Domizia, a Cellole, nei pressi dello stabilimento balneare “Lido Azzurro“.

Vista la carcassa è subito scattata la segnalazione alle autorità competenti, che sono prontamente intervenute ed hanno attivato il protocollo previsto in questi casi.

Al drammatico evento hanno assistito purtroppo anche diversi bambini presenti in spiaggia e non è stato facile rincuorarli.

Molti di loro hanno pianto. Noi adulti abbiamo detto loro che il delfino si era impigliato nelle reti dei pescatori, anche se questa spiegazione non era delle migliori. Una bugia pietosa per nascondere una brutta verità. Il delfino presentava delle ferite da cui era fuoriscito il sangue. Abbiamo mentito perché le loro piccole menti ed il loro piccolo cuore non avrebbero potuto capire nè accettare che in realtà il delfino fosse stato sparato. Non ho più parole nè lacrime, solo tanto sordo dolore” ha detto Elena Calenzo, titolare del Lido Azzurro.

Continua a leggere

Attualità

Bimba di cinque anni rischia di annegare in piscina. Salvata dal bagnino

Pubblicato

il

Attimi di paura in una piscina di Baia Domizia. Questa mattina una bimba di cinque anni ha rischiato di annegare.

La piccola ha improvvisamente mostrato una certa difficoltà nello stare in acqua e il bagnino, che era di guardia, si è immediatamente accorto della scena.

Prontamente si è lanciato in acqua ed è intervenuto, salvando la piccola. Non si bene cosa le sia accaduto, nonostante fosse aiutata dai braccioli: probabilmente la paura ha preso il sopravvento. Fortunatamente tutto si è concluso senza tragiche conseguenze, grazie alla tempestività del ragazzo.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante