Resta sintonizzato

Cronaca

Rider fa un incidente, mentre è in ospedale gli rubano la moto

Pubblicato

il

Un giovane rider è rimasto vivo per miracolo dopo un incidente che, suo malgrado, ha reso necessario il ricovero in ospedale. Il fatto è successo mercoledì scorso a via Ripuaria, a Pompei: il ragazzo era in sella al suo motorino mentre stava effettuando delle consegne, quando è finito a terra riportando diversi traumi. In quell’occasione i passanti lo hanno soccorso e così un’ambulanza l’ha portato all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

Nessuno aveva pensato a recuperare i suoi effetti personali né allo scooter, che è stato semplicemente tolto dalla strada per liberare la circolazione e parcheggiato sul ciglio della strada. Ciò che preoccupava maggiormente era, com’è giusto, la salute del giovane. In quel momento, però, è successo qualcosa di estremamente doloroso: qualcuno ha rubato il motorino, senza mostrare un minimo di senso di umanità verso quel ragazzo che aveva rischiato di morire .Il giovane, adesso, non solo si trova a dover affrontare una convalescenza, ma sa anche che quando starà bene dovrà fare i salti mortali per cercare un nuovo lavoro. Senza scooter non può fare il rider. È per questo che è stata creata una raccolta fondi su Gofundme, per curare una delusione enorme e soprattutto restituirgli la possibilità di vivere degnamente. “Questo mio gesto – afferma Melania Cuomo, ideatrice della raccolta fondi che ha raccontato tutta la vicenda – vuole dimostrare al prossimo che non siamo più né SORDI ne MUTI davanti a tanto dolore e che se da una parte esiste tanta cattiveria, dall’altra esiste qualcuno che con un piccolo gesto può donare un sorriso e ricominciare a dare un po’ di speranza. Insieme possiamo donare a questo ragazzo la forza per rialzarsi dal quel letto e ricominciare a lavorare. A volte certe storie hanno dell’assurdo ma io credo che l’amore e l’Unione possano realmente cambiare ancora un po’ le cose. DIMOSTRIAMOLO insieme!”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Blitz dei carabinieri a Sant’Anastasia: catturato pericoloso killer della ‘ndrangheta

Pubblicato

il

Si era nascosto a Sant’Anastasia, in provincia di Napoli, il pericoloso killer della ‘ndrangheta Massimiliano Sestito, evaso lo scorso 30 gennaio dai domiciliari a Pero, nel milanese.

Secondo le prime informazioni, il fuggiasco è stato rintracciato e catturato dai carabinieri alla stazione Circumvesuviana della cittadina vesuviana, sprovvisto di armi e in attesa di un taxi. Al momento, sono in corso le indagini per far luce sulla vicenda.

Continua a leggere

Cronaca

Paura nella notte, divampa l’incendio in una nota fabbrica del Napoletano

Pubblicato

il

Pauroso incendio divampato la scorsa notte a Cercola, in provincia di Napoli, presso la sede di un’azienda che produce guanti. In particolare, le fiamme hanno avvolto la fabbrica ma senza estendersi agli edifici circostanti.

Sul posto, sono intervenuti i carabinieri della tenenza locale e i Vigili del Fuoco. Al momento, non si registrano feriti. Indagini in corso, per risalire alle cause del rogo.

Continua a leggere

Cronaca

Poliziotto spara ad un 18enne dopo che aveva litigato col figlio: i particolari

Pubblicato

il

Attimi di paura nella serata di ieri a Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta, dove un poliziotto ha sparato contro un ragazzo di 18 anni.

Secondo una prima ricostruzione, l’agente sarebbe intervenuto dopo essere stato allertato dal figlio di una lite tra ragazzini scoppiata nel parco De Lucia, e pertanto l’uomo sarebbe sceso armato di pistola e al culmine della discussione, ha esploso alcuni colpi di pistola contro la vittima.

Tuttavia, sono finiti entrambi in ospedale, il 18enne con una ferita alla gamba, e il poliziotto con una ferita lacero contusa alla testa. In seguito, l’uomo si è recato in caserma per l’interrogatorio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy