Resta sintonizzato

Cronaca

Rider fa un incidente, mentre è in ospedale gli rubano la moto

Pubblicato

il

Un giovane rider è rimasto vivo per miracolo dopo un incidente che, suo malgrado, ha reso necessario il ricovero in ospedale. Il fatto è successo mercoledì scorso a via Ripuaria, a Pompei: il ragazzo era in sella al suo motorino mentre stava effettuando delle consegne, quando è finito a terra riportando diversi traumi. In quell’occasione i passanti lo hanno soccorso e così un’ambulanza l’ha portato all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

Nessuno aveva pensato a recuperare i suoi effetti personali né allo scooter, che è stato semplicemente tolto dalla strada per liberare la circolazione e parcheggiato sul ciglio della strada. Ciò che preoccupava maggiormente era, com’è giusto, la salute del giovane. In quel momento, però, è successo qualcosa di estremamente doloroso: qualcuno ha rubato il motorino, senza mostrare un minimo di senso di umanità verso quel ragazzo che aveva rischiato di morire .Il giovane, adesso, non solo si trova a dover affrontare una convalescenza, ma sa anche che quando starà bene dovrà fare i salti mortali per cercare un nuovo lavoro. Senza scooter non può fare il rider. È per questo che è stata creata una raccolta fondi su Gofundme, per curare una delusione enorme e soprattutto restituirgli la possibilità di vivere degnamente. “Questo mio gesto – afferma Melania Cuomo, ideatrice della raccolta fondi che ha raccontato tutta la vicenda – vuole dimostrare al prossimo che non siamo più né SORDI ne MUTI davanti a tanto dolore e che se da una parte esiste tanta cattiveria, dall’altra esiste qualcuno che con un piccolo gesto può donare un sorriso e ricominciare a dare un po’ di speranza. Insieme possiamo donare a questo ragazzo la forza per rialzarsi dal quel letto e ricominciare a lavorare. A volte certe storie hanno dell’assurdo ma io credo che l’amore e l’Unione possano realmente cambiare ancora un po’ le cose. DIMOSTRIAMOLO insieme!”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Choc a Napoli, uomo ferito al volto con un coltello: i particolari

Pubblicato

il

Attimi di panico nella serata di ieri a Napoli, dove un 41enne del posto già noto alle forze dell’ordine, è stato ferito al volto con un coltello da uno sconosciuto. Ferito anche il cane che portava al guinzaglio. Tuttavia, resta da chiarire la dinamica dell’accaduto.

Sul posto, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli, che stanno ora effettuando i rilievi del caso per ricostruire la vicenda. Intanto, la vittima si trova all’ospedale Vecchio Pellegrini, dove è attualmente fuori pericolo di vita.

Continua a leggere

Cronaca

Movida violenta a Milano: 22enne accoltellato all’esterno di un locale

Pubblicato

il

Violenta aggressione avvenuta questa notte a Milano, all’esterno di una discoteca in viale Monte Grappa. In particolare, un ragazzo di 22 anni è stato accoltellato al petto. Sul posto, sono intervenuti i poliziotti e i sanitari del 118, che hanno provveduto a trasportare il giovane presso l’ospedale San Raffaele, laddove è stato intubato. Al momento, la vittima è stata sottoposta a due interventi chirurgici.

Stando alla ricostruzione fatta dalla Polizia, pare che il 22enne sia stato ferito da un gruppo di giovani che stava importunando i passanti.

Continua a leggere

campania

Napoli. Ex canile alimentato con elettricità rubata, trasformato in una serra per la coltivazione di cannabis.

Pubblicato

il

Nel titolo la parte più succosa di un servizio alto impatto svolto dai Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna nei comuni di Sant’Anastasia, Casalnuovo di Napoli, Castello di Cisterna e Somma Vesuviana. Tutto inizia in strada, nel comune di Sant’Anastasia. Due uomini parlottano in modo sommesso, sono guardinghi. Il loro comportamento viene notato da alcuni militari della locale stazione. Vogliono vederci chiaro e chiedono loro di mostrare il contenuto delle tasche. Il primo estrae una bustina di marijuana, l’altro esita poi cede. Addosso nascondeva 20 grammi di “erba”. I carabinieri estendono la perquisizione nell’abitazione di quest’ultimo, un ex canile ora dismesso.

In una porzione della struttura un vero e proprio vivaio nel quale erano piantati 14 fusti di cannabis indica, illuminati e ventilati artificialmente. L’impianto – hanno rilevato tecnici dell’ENEL – era collegato abusivamente alla rete elettrica nazionale, senza il filtro di un contatore. Non solo piante: nella serra anche 30 chili di infiorescenze di canapa, 2 chili e 200 grammi di marijuana già essiccata e 60 grammi di hashish. Attorno allo stabile anche un sistema di videosorveglianza per scongiurare controlli improvvisi delle forze dell’ordine.
Il proprietario di casa, insieme alla moglie 37enne incensurata, è finito in manette.
Sono entrambi ai domiciliari, in attesa di raccontare la loro versione al giudice.

C’è anche dell’altro. In un vano ascensore di una palazzina residenziale di Casalnuovo i militari hanno rivenuto una Colt semiautomatica cal. 45 e 134 cartucce dello stesso calibro. Poi droga: cocaina, hashish e marijuana per un totale di 1 chilo e 240 grammi di stupefacenti. Ancora droga, questa volta in Via De Curtis, nella “219” di Castello di Cisterna. I carabinieri della sezione operativa hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un incensurato di 21 anni. Addosso 4 dosi di cocaina, 85 di crack, 10 stecchette di hashish e 1 panetto da 80 grammi della stessa sostanza. Poi contanti: 175 euro ritenuto provento illecito.
Il giovane è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Denunciato per ricettazione un 61enne. Nel garage della sua abitazione di Somma Vesuviana i carabinieri hanno rinvenuto 7 moto di dubbia provenienza. Sono state sequestrate. Durante il servizio sono state identificate 121 persone e ispezionati 59 veicoli. Numerose le sanzioni al codice della strada notificate. Molte per mancanza di assicurazione e guida con cellulare.
I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante