Resta sintonizzato

Casal di Principe

Casal di Principe: fanno il pieno, poi picchiano il benzinaio e scappano senza pagare

Pubblicato

il

Attimi di tensione alle 7 di questa mattina presso un’area di servizio lungo via Circumvallazione a Casal di Principe. Due individui, come si legge su Edizione Caserta, hanno prima effettuato il rifornimento come tutti i clienti, poi al momento di pagare hanno aggredito l’addetto del distributore malmenandolo prima di scappare.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Casal di Principe che conducono le indagini del caso per risalire all’identità dei due malintenzionati. Decisive potrebbero essere le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti sul posto.

Continua a leggere
Pubblicità

Casal di Principe

Il portavoce degli allevatori finisce al Pronto Soccorso: è da 19 giorni in sciopero della fame

Pubblicato

il

Nella mattinata di ieri Gianni Fabbris, al suo diciannovesimo giorno di sciopero della fame, ha accusato diversi problemi fisici tanto da far intervenire il medico al presidio, con richiesta d’intervento dei sanitari del 118. Una volta accertata l’emergenza e i valori pressori molto bassi, i sanitari, intorno alle 10, hanno trasportato Fabbris al Pronto Soccorso dell’ospedale di Aversa.
Dopo le cure del caso, Fabbris ha chiesto di poter tornare al Presidio presso la NCO dove è rientrato, nel primo pomeriggio, in compagnia di Sebastiano Lombardo (l’allevatore siciliano coordinatore della Rete Interregionale Salviamo l’Allevamento di territorio) e Adriano Noviello (presidente dell’Associazione di Tutela Allevamento Bufala Mediterranea).

Continua a leggere

Casal di Principe

Si faceva dare monili in oro per aiutare “coppie in difficoltà”: arrestato

Pubblicato

il

Dopo le indagini sotto la lente della Procura della Repubblica di Napoli Nord, i carabinieri della Stazione di Casal di Principe hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di una persona indagata per il reato di truffa aggravata e continuata.
L’indagato si presentava come amico del congiunto della vittima richiedendo, a suo nome, denaro o altri oggetti di valore necessari ad aiutarlo per un’improvvisa difficoltà, inducendo la vittima a consegnare oggetti in oro e in argento.
Il quadro indiziario ha consentito l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dell’uomo.

Continua a leggere

Casal di Principe

Muore mentre pedala: aveva soltanto 18 anni

Pubblicato

il

In quel di Casal di Principe, ieri, si è consumata una tragedia. Alessio Russo, 18 anni, era in sella alla sua bicicletta diretto verso uno dei centri commerciali del paese. Ma, all’improvviso, un tonfo: è caduto a terra. I primi soccorritori, sin da subito, hanno compreso quanto la situazione fosse grave. Pochi istanti dopo, purtroppo, il cuore di Alessio ha smesso di battere. Un malore improvviso potrebbe essere, con molta probabilità, la causa del decesso.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy