Resta sintonizzato

Turismo

Skiathos, l’isola rivelazione dell’estate 2022

Pubblicato

il

Non ci sono dubbi Skiathos è ufficialmente entrata nel novero delle mete più gettonate dell’estate 2022. Italiani, greci, inglesi, spagnoli, portoghesi sono solo alcuni dei turisti che sono sbarcati sull’isola incuriositi dalla sua naturale bellezza.

Skiathos, o anche Sciato, è una delle isole greche che affacciano sul Mar Egeo. Appartiene (insieme ad Alonesso, Scopelo e numerosi altri isolotti) all’arcipelago delle Sporadi settentrionali, un’area geografica meravigliosa costeggiata da spiagge mozzafiato, sita a ovest della Grecia continentale.

All’omonimo comune appartengono i celebri isolotti di Tsougaria e Tsougriaki, nonché quelli di Maraos, Airkos, Troulonisi e Aspronisi (tutti di dimensioni piuttosto contenute). L’isola è facilmente raggiungibile via traghetto dalle isole limitrofe, nonché dalla stessa Grecia. Negli ultimi anni, inoltre, data l’ingente richiesta, è accessibile anche tramite il nuovissimo aeroporto cui fanno capo aerei diretti provenienti da moltissimi stati, tra cui l’Italia. I voli hanno costi piuttosto contenuti, soprattutto se paragonati ad altre isole greche, e sono la soluzione ottimale per i turisti che vogliono approfittare della stagione estiva godendosi il bel sole senza spendere risorse eccessivamente cospicue.

Quasi l’intera popolazione insulare (circa 5.788 secondo gli ultimi dati risalenti al 2001) è concentrata nel capoluogo cui fanno capo 4.988 abitanti. Altri insediamenti sono Xanemos, Kalyvia, Troulos e Koukounaries. La concentrazione nel sud-oriente è giustificata dalla presenza, soprattutto nella zona nordoccidentale, di zone piuttosto impervie e montuose che rendono il resto del territorio difficilmente abitale.

L’isola delle Sporadi gode di una vegetazione lussureggiante, meravigliose spiagge sabbiose, alcune delle quali preservano ancora la loro anima selvaggia. Osservandola dal Monastero di Evangelistria si nota un disteso paesaggio dalle piccole case bianche, che si affacciano delicate alle intense tinte verdi e blu del Ma Egeo. I colori tenuti di abitazioni e strade sono spezzati di tanto in tanto dalle tonalità più accese del blu e del rosso utilizzate per ringhiere e porte d’ingresso. Insomma, un panorama rilassante che si sposa bene con il tenore di vita del luogo che si presta benissimo a famiglie e gruppi di amici intenzionati a passare del tempo tra lunghi bagni al mare di giorno e chiacchiere intorno ad una bottiglia di buon vino la sera.

La costa è composta da più di sessanta spiagge, alcune delle quali accessibili solo via mare. Si consiglia dunque il noleggio di una imbarcazione oppure uno dei tanti tour in barca disponibili. L’isola è parte di una riserva marina unica ed infatti non è una possibilità troppo remota trovarsi a tu per tu con splendidi delfini e foche.

La più celebre delle spiagge è senza alcun dubbio quella di Koukounaries: sabbia fine, dorata e brillante ed una laguna, quella di Strofylia, che insieme alla foresta di Koukounaries, forma un paesaggio naturale unico nel suo genere. Nella zona opposta dell’isola troviamo la famosa Banana beach, in origine conosciuta come Krassa, suddivisa in Big and Little Banana. Qui giovani turisti si incontrano e scatenano sorseggiando buoni cocktail, ballando al ritmo di musica e sperimentando giochi d’acqua. Vi è poi una caletta dedicata ai nudisti che possono dunque girovagare senza alcun indumento in piena libertà.

Un’altra spiaggia, di certo la più pittoresca dell’intera Grecia, è la Lalaria. Il suo nome deriva dal riferimento ai ciottoli bianchi e rotondi creati dall’azione del vento e del mare che la ricopro per intero. In ultimo, nella costa nord-orientale c’è anche la spiaggia Xanemos celebre per la sua vicinanza all’aeroporto. Una tappa imperdibile: passeggiando sui ciottoli sembrerà di poter toccare gli aerei con un dito e di poter volare con loro. Insomma, un’esperienza davvero unica ed irripetibile.

Turismo

Turismo da record a Capri

Pubblicato

il

CAPRI (NA) – Tutte le strade portano a Capri. La meravigliosa isola quest’anno ha superato ogni pronostico con più del 90% delle prenotazioni turistiche. Star del cinema, cantanti internazionali, giocatori della Serie A calcio, non è mancato davvero nessuno all’appello. Jennifer Lopez, Leonardo Di Caprio, Jamie Foxx, Dries Mertens, Mirko Valdifiori, Manolo Gabbiadini, Alex Rodriguez, Ben Affleck, Paulo Dybala, Al Thani sono solo alcune delle tante celebrità sbarcate sull’isola partenopea.

L’inconfondibile blu del Mar Mediterraneo, la Grotta Azzurra, i Faraglioni, la buona cucina sono solo alcune delle attrazioni del luogo che di certo non farà fatica ad emozionare e sorprendere nuovi sguardi. D’altronde non possono di certo essere ignorate le indimenticabili frasi dello scrittore, sceneggiatore e traduttore napoletano Raffaele La Capria: “Ci sono molte isole sparse nei mari del mondo che possono vantare bellezze paragonabili a quelle di Capri, ma non c’è n’è nessuna che abbia un passato così ricco di memoria.

La felicità degli albergatori, dei ristoratori e dei gestori delle strutture in spiaggia di certo è ineffabile, ma deve fare i conti con alcune problematiche che durante la stagione hanno creato alcuni disagi. Si parla in particolar modo delle code che hanno determinato tempi di attesa a volte difficile da sopportare. File alle fermate autobus, alle postazioni taxi, ai bar soprattutto se nelle vicinanze di Marina Grande, ove i turisti sbarcano su traghetti ed aliscafi provenienti, in larga parte, dalla Città di Napoli o da quella di Pozzuoli.

A parlarne anche i commercianti. “Capri è una vera e propria miniera d’oro – spiega Aldo, lavoratore presso un noleggio barche e gommoni a Marina Grande -. Tuttavia, l’aggregarsi di così tante persone crea disagi. Luglio è stato il mese di maggior caos. Per i negozianti è stato un periodo fortunato, ma sappiamo tutti che la bellezza dell’isola contaminata da così tanto viavai non può essere apprezzata.”

Per quanto riguarda la nazionalità dei turisti non ha dubbi: “La maggior parte proviene dall’india, dopodiché gli americani e gli inglesi. Ma qui arrivano davvero da tutte le parti del mondo. C’è un continuo di sbarchi e ripartenze. La mancanza dei turisti russi non è stata percepita molto, se non, dai negozi di alta moda ove sono soliti spendere di più.”

Continua a leggere

Turismo

Vacanza, 34 milioni gli italiani in partenza per una spesa di mille euro

Pubblicato

il

Nonostante la crisi, la voglia di partire per qualche giorno di vacanza è più forte. E così circa 34 milioni di italiani hanno trascorso o trascorreranno una vacanza in occasione del periodo estivo .

Come si può leggere nel comunicato, nella maggioranza dei casi, il periodo di vacanza andrà dalle 4 alle 7 notti mentre la spesa media complessiva per il periodo estivo si attesta sui 946 euro a persona, poco al di sotto dei mille euro. Come spiegato dal presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca:

Fa male constatare che il 43% dei nostri concittadini abbia dovuto decidere di restare a casa per difficoltà finanziarie. Sappiamo che il Paese è pronto per dare il meglio di sé turisticamente parlando, siamo pervasi da quella energia positiva che si muove nel comparto in occasione di questa estate di ripartenza. Proprio in un contesto così favorevole c’è invece da considerare la difficoltà di chi, più di altri, è stato letteralmente abbattuto dai rincari”.

La maggioranza dei vacanzieri (62,7%) passerà da 4 a 7 notti fuori casa o farà vacanze più lunghe (31,4%). Invece, coloro che passeranno o si potranno permettere un week end o poco più saranno il 4,6%. Il 90,0% degli italiani per la propria vacanza estiva principale rimarrà in Italia. Tra questi, il mare si conferma la meta preferita (74,6%), seguito dalla montagna (11,6%) e dalle città d’arte (5,8%). Anche tra chi si recherà all’estero (9,8%), sarà il mare ad attirare maggiormente (78,1%), soprattutto in paesi vicini allo Stivale. La scelta di dove andare è stata pesantemente influenzata dal conflitto tra Russia e Ucraina. Infatti, solo il 17,3% dei vacanzieri dichiara di non essere stato condizionato dalla guerra nella scelta della destinazione per le vacanze.

La spesa media complessiva (comprensiva di viaggio, vitto, alloggio e divertimenti) stimata per tutto il periodo estivo si attesta sugli 946 euro a persona. Il giro d’affari complessivo è di 32,6 miliardi di euro. La vacanza principale costerà 876 euro a chi rimane in Italia e 1.384 euro a chi va all’estero“.

Continua a leggere

Curiosità

La stazione zoologica Anton Dohrn compie 150 anni

Pubblicato

il

Nel 1872 uno scienziato tedesco, Anton Dohrn, decise di fondare a Napoli la Stazione Zoologica. La struttura, che è uno dei più importanti enti di ricerca al mondo nei settori della biologia marina e dell’ecologia, è vigilata dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

In occasione del suo 150° anniversario dalla fondazione sono stati organizzati due giorni di eventi. La Stazione Zoologica – Istituto Nazionale di Biologia, Ecologia e Biotecnologie Marine è infatti il primo istituto indipendente e internazionale di biologia marina al mondo e del più antico Ente di ricerca Italiano indipendente dalle Accademie. Per questo si è deciso di organizzare l’iniziativa dal titolo “150 anni di Scienza presso la Stazione Zoologica Anton Dohrn: valorizzare il passato per progettare il futuro” a cui è stata conferita anche la Medaglia di rappresentanza del Capo dello Stato Sergio Mattarella. Un evento a cui ha partecipato il sindaco Gaetano Manfredi e che continuerà anche oggi alla presenza di scienziati, ambasciatori, personalità della ricerca, docenti e studenti.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante