Resta sintonizzato

campania

Napoli. Colpo alla testa muore il figlio del ras del clan Grimaldi

Pubblicato

il

Si è spento a soli 23 anni all’Ospedale del Mare, Antonio Artiano, soprannominato “Anthony”. Era rimasto gravemente ferito alla testa da un colpo di pistola in un agguato avvenuto il 10 novembre nel Rione Traiano. Al momento viene esclusa la pista dell’agguato di stampo camorristico. Per gli inquirenti, dopo accurate ricostruzioni, il ferimento alla testa, poi rivelatosi mortale, sarebbe partito da una colluttazione in seguito ad una lite familiare. Artiano era il figlio del ras del clan Grimaldi.

campania

Afragola. Tentano di rapinare una coppia nel parcheggio del centro commerciale. 2 persone arrestate

Pubblicato

il

Sono i nomi dei due uomini arrestati questa notte ad Afragola, nel parcheggio del centro commerciale ”Le porte di Napoli”. A bordo di una monovolume hanno preso di mira una coppia in auto. Hanno battuto con forza i pugni contro i finestrini, volevano portafogli e cellulare. Le due vittime non hanno reagito, i carabinieri si. Appostati poco distanti, impegnati proprio in una pattuglia antirapina, i militari della stazione locale hanno visto tutto.

Hanno raggiunto Damiano e Castaldo e li hanno bloccati prima che potessero fuggire.
La loro auto è stata sequestrata. Stessa sorte per 4 cellulari e due attrezzi utilizzati verosimilmente per spaccare i vetri delle auto. Finiti in manette per concorso in tentata rapina, il 29enne e il 35enne sono stati portati in carcere. Continuano le indagini per verificare se siano state commesse rapine con le stesse modalità.

Continua a leggere

campania

Portici: Carabinieri denunciano 2 persone per omissione di soccorso e ne arrestano un’altra per droga

Pubblicato

il

A Portici i Carabinieri della locale stazione hanno denunciato per omissione di soccorso e lesioni personali gravi due persone di 18 e 22 anni. Le indagini dei carabinieri coordinati dall’Autorità giudiziaria hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dei due indagati – originari di Ercolano e Portici – che nel pomeriggio dello scorso 4 marzo, mentre stavano percorrendo vicolo Sant’Antonio a bordo di uno scooter, avrebbero investito un 42enne del posto che stava attraversando la strada.

Alla vittima non fu prestato soccorso e gli investitori fuggirono lasciando a terra il pedone che, trasferito dal 118 al pronto soccorso dell’ospedale Maresca, riportò ferite alla testa, al naso e alla bocca per una prognosi di 10 giorni. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di rintracciare e sequestrare lo scooter in questione e gli indumenti utilizzati nel momento dell’investimento.

Sempre a Portici i Carabinieri sono stati impegnati anche in un blitz anti-droga dove a finire in manette è stato il 52enne Mario Nordino*. L’uomo, del posto e già noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso e bloccato all’incrocio tra via Immacolata e via Palizzi mentre cedeva una dose di cocaina ad un “cliente”. Per l’acquirente la segnalazione alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti mentre l’arrestato è in attesa di giudizio.

Continua a leggere

campania

GDF Napoli Furto di prodotti in un supermercato, arrestato un pluripregiudicato

Pubblicato

il

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno tratto in arresto un soggetto autore del furto di numerosi prodotti all’interno di un supermercato di Nola.
L’operazione è stata condotta dai finanzieri del Gruppo di Nola che, in seguito all’attivazione della Sala Operativa del sovraordinato Comando Provinciale, sono intervenuti in un supermercato di una nota catena di distribuzione dove era in corso una vera e propria “razzia”, da parte di alcuni soggetti, che sottraevano e occultavano rapidamente beni in vendita sugli scaffali.

Uno dei ladri veniva bloccato prima dagli addetti al supermarket e, subito dopo, dai finanzieri che immediatamente sopraggiungevano. I militari, avvalendosi anche del servizio di videosorveglianza, constatavano le modalità con cui era stato perpetrato il furto. Il giovane fermato, di etnia “rom”, indossava una maglietta intima con un’apertura all’altezza dell’addome creata appositamente per occultare refurtiva in grande quantità. Il ventunenne, già colpito da precedenti penali per episodi della specie, è stato tratto in arresto e giudicato con rito direttissimo

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy