Resta sintonizzato

Salute

Nuova variante Covid: i sintomi di Kraken

Pubblicato

il

Si sta diffondendo progressivamente negli Stati Uniti la nuova variante covid, ribattezzata Kraken, e ben presto potrebbe dilagare anche in Europa come previsto dagli esperti.

“Si stima attualmente che questo lignaggio abbia un grande vantaggio di crescita rispetto ai lignaggi circolanti in precedenza in Nord America (109%) ed Europa (113%) (stime fornite dallo spettro CoV basate sui dati di GISAID EpiCoV), sebbene queste stime siano associate a incertezza significativa. Esiste il rischio che questa variante possa avere un effetto crescente sul numero di casi di COVID-19 nell’UE/SEE, ma non entro il prossimo mese poiché la variante è attualmente presente solo a livelli molto bassi” – si legge nella nota diffusa dall’ECDC.

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) si tratta della sottovariante più trasmissibile tra quelle finora circolate. Tra i sintomi più frequenti della mutazione si segnalano mal di gola e tosse, raffreddore, stanchezza, dolori muscolari e articolari.

Salute

Il caffè abbassa la pressione, uno studio lo conferma: i dettagli

Pubblicato

il

Una ricerca pubblicata sulla rivista ‘Nutrients’, e realizzata da studiosi dell’Università di Bologna e dell’IRCCS Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico di Sant’Orsola, ha evidenziato come il caffè aiuti a mantenere bassa la pressione sanguigna.

In particolare, chi ne beve due o tre al giorno, ha la pressione più bassa rispetto a chi ne beve una sola tazza o a chi non ne prende affatto. Infatti, come afferma il dottor Cicero:

“La caffeina è solo uno dei diversi componenti del caffè e, certamente, non è l’unico che ha un ruolo attivo: effetti positivi per la salute umana sono stati registrati infatti, anche tra chi consuma caffè decaffeinato. Sappiamo che la caffeina può contribuire ad aumentare la pressione sanguigna, ma altri componenti bioattivi nel caffè sembrano controbilanciare questo effetto, con un risultato finale positivo rispetto ai livelli della pressione”.

Poi, continua: “I risultati sono molto chiari: la pressione arteriosa periferica è risultata decisamente più bassa nei soggetti che consumano da una fino a tre tazze di caffè al giorno, rispetto ai non consumatori di caffè. E per la prima volta, abbiamo potuto confermare questi effetti anche rispetto alla pressione aortica centrale, quella vicina al cuore, dove si osserva un fenomeno quasi identico, con valori del tutto simili per chi beve abitualmente caffè rispetto ai non consumatori”.

Continua a leggere

Salute

Anziani lasciati soli in ospedale, sono circa un milione quelli ricoverati più del dovuto: i dati

Pubblicato

il

Secondo le ultime stime della Fadoi (società scientifica di medicina interna), sono circa un milione gli anziani soli ricoverati in ospedale, che restano almeno una settimana più del necessario, perché non hanno assistenza a casa. Inoltre, tengono occupati posti letto e incidono sui costi delle strutture.

Tuttavia, tale tendenza non va sottovalutata, visto che su un milione di ricoveri, circa la metà sono gli over70 e chi non ha nessuno. Invece, il 50% resta almeno una settimana in più del dovuto: si tratta di 250mila anziani ogni anno.

Continua a leggere

Salute

Bronchiolite, bimbo di due anni va in arresto cardiaco: trasferito al Santobono

Pubblicato

il

Un bimbo di poco più di due anni è stato colpito da una forma molto severa di bronchiolite, complicato da un pneumotorace bilaterale, andando addirittura in arresto cardiaco.

Il neonato sarnese è stato portato d’urgenza dell’ospedale di Nocera Inferiore a Napoli, nel reparto di rianimazione pediatrica del Santobono.

Il piccolo dopo alcuni giorni di terapia intensiva neonatale è stato finalmente trasferito in rianimazione pediatrica, visto il miglioramento del quadro clinico.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy