Resta sintonizzato

Cronaca

Morte Marzia Capezzuti, la 29enne morta dopo essere stata picchiata e torturata

Pubblicato

il

Era il marzo 2022, quando la 29enne milanese Marzia Capezzuti scomparve da Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno, dove si era trasferita per vivere con il fidanzato.

Secondo una prima ricostruzione, la ragazza sarebbe stata insultata, picchiata e trattata come una schiava, costretta a dormire in uno sgabuzzino, chiusa a chiave e con le mani legate, oltre ad essere costretta ad ingoiare una sigaretta accesa e marchiata col fuoco con le iniziali B e V impresse sulla pelle, ad indicare il nome di Barbara Vacchiano, sorella dell’ex compagno della vittima.

Pertanto, la giovane si sarebbe trasferita nel 2017 e secondo gli inquirenti le vessazioni sarebbero iniziate quell’anno, perpetrate dalla sorella dell’ex compagno Maria Barbara Noschese, suo marito Damiano Noschese e il figlio 15enne della coppia, i quali avrebbero messo in atto una serie di comportamenti per ‘mero intento punitivo’, appropriandosi anche della pensione che Marzia riceveva in quanto affetta da ritardo mentale di media gravità.

Tuttavia, secondo quanto riferito dalla figlia della coppia, la madre così le disse dopo essersi presentata in caserma:

“Tanto non la trovano, l’ho uccisa e l’ho data in pasto ai maiali”.

Cronaca

Torre del Greco, incidente stradale: muore 80enne

Pubblicato

il

L’uomo, 80 anni, era rimasto ferito mercoledì mattina in via Marconi, in quel di Torre del Greco, dopo uno scontro tra la sua vespa ed un’auto che sopraggiungeva verso il senso opposto.

Secondo le prime ricostruzioni, l’anziano sarebbe scivolato dal mezzo a causa delle condizioni dell’asfalto reso viscido dalla pioggia battuta nelle ore precedenti al fatto.
L’ottantenne era apparso sin da subito in cattive condizioni; trasportato all’ospedale Maresca, l’uomo è deceduto dopo giorni di agonia.

Continua a leggere

Cronaca

Poggioreale: aggredisce gli agenti con un fiasco di vino

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di mercoledì, gli agenti del Commissariato Poggioreale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Sala Operativa, sono intervenuti in via Traccia a Poggioreale per la segnalazione di una persona molesta.
Gli operatori, giunti immediatamente sul posto, hanno notato un uomo in evidente stato di agitazione con un fiasco di vino tra le mani che, alla loro vista, ha dapprima minacciato gli operatori verbalmente per poi aggredirli fisicamente nel tentativo di eludere il controllo ma, non senza difficoltà è stato bloccalo e trovato in possesso anche di un coltello a serramanico.
I poliziotti hanno, altresì, accertato che il prevenuto, poco prima, si era introdotto all’interno di un’attività commerciale, creando disturbo alla clientela.
Pertanto, un 34enne nigeriano, irregolare sul territorio nazionale con precedenti di polizia, anche specifici, è stato tratto in arresto per lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale; nonché denunciato per porto di oggetti atti ad offendere.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, maxitamponamento in tangenziale

Pubblicato

il

Collisione a catena nella tangenziale di Napoli, al chilometro 16, nella galleria poco dopo l’ingresso da Capodimonte in direzione Capodichino.

Otto le auto coinvolte, una persona è ferita. Sul posto sono accorse le forze dell’ordine e le ambulanze.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy