Resta sintonizzato

Calcio

Squalificato Marco Landucci, frase vergognosa verso Spalletti.

Pubblicato

il

È stato squalificato per una giornata Marco Landucci, vice di Massimiliano Allegri, vergognoso protagonista del post partita di Juventus-Napoli, posticipo domenicale della 31esima giornata del campionato di Serie A, che ha visto gli azzurri trionfare grazie ad un gol al 93′ di Giacomo ‘Jack’ Raspadori. Il bianconero, rientrando negli spogliatoi, si è rivolto nei confronti di Luciano Spalletti con una frase da brividi: “Pelato di m…., ti mangio il cuore”.

Una espressione che si commenta da sola, e che fa il pari con lo schiaffo in pieno volto rifilato da Gatti a Kvaratskhelia al 32′ del primo tempo della partita. Altro gesto vergognoso neanche sanzionato da Michael Fabbri, e per il VAR non passibile di on field review.

Secondo il referto della Procura Federale Spalletti e il vice di Allegri “si venivano a trovare a circa un metro di distanza l’uno dall’altro. In tale frangente, Landucci, visibilmente contrariato per alcune decisioni arbitrali, rivolgeva all’indirizzo di Spalletti la frase citata. Questi, nell’imboccare il corridoio laterale che porta allo spogliatoio del Napoli, non reagiva”.

Questo invece quanto si legge nel comunicato ufficiale della Lega Serie A: “Squalifica per una giornata effettiva di gara e ammenda di euro 5.000 a Landucci Marco (Juventus): per avere, al termine della gara, nell’area spogliatoi, rivolto all’allenatore della squadra avversaria epiteti offensivi e minacciosi; infrazione rilevata dal collaboratore della Procura

Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta: questo il motto che riecheggia alla Continassa. Un vero e proprio assioma da seguire ad ogni costo, legale e non. Poi capita che inizi a piovere, e che quando sta diventando buio appaia Raspadori. Dal nulla, all’improvviso, alla fine. Fino alla fine. Chi è che lo diceva? E succede che non vinci più.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Fiorentina-Napoli, statistiche e probabili formazioni di stasera

Pubblicato

il

Il mesto Napoli 2023-2024 si appresta a vivere l’ultima trasferta di stagione e lo fa contro la diretta concorrente per l’ultimo posto europeo a disposizione. Contro la Viola, l’appuntamento è alle 20.45 allo stadio Artemio Franchi di Firenze.

I padroni di casa hanno vinto due delle ultime quattro partite contro il Napoli in Serie A (1N, 1P), tanti successi come nelle precedenti 15 sfide contro la squadra partenopea nella competizione (4N, 9P). Il computo generale è di 55 vittorie contro il Napoli nel torneo (40N, 52P), solo contro il Bologna (57) la squadra toscana ha ottenuto più successi contro una singola avversaria nella massima serie nostrana.

PROBABILI FORMAZIONI
Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Martinez Quarta, Ranieri, Biraghi; Arthur, Duncan; Nico Gonzalez, Beltran, Kouamé; Belotti. All. Italiano

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa, Lobotka, Cajuste; Politano, Simeone, Kvaratskhelia. All. Calzona

Continua a leggere

Calcio

SSC Napoli a Castel di Sangro: ecco le date del ritiro

Pubblicato

il

In una trasmissione in onda in quel di ‘Tele A’, il sindaco di Castel di Sangro,  Angelo Caruso, ha anticipato le date del ritiro del Napoli in quel dell’Abruzzo.
L’avventura abruzzese avrà inizio il 25 luglio mattina, qualche dubbio rimane per quanto concerne il giorno del ritorno all’ombra del Vesuvio: presumibilmente dovrebbe essere l’8 agosto. “Si giocheranno tre amichevoli, verranno anticipate le date in conferenza stampa oggi pomeriggio. Probabilmente si giocherà con il Girona, mentre le altre avversarie dovrebbero essere una francese e una tedesca”, ha aggiunto il sindaco castellano

Continua a leggere

Calcio

La Juventus si aggiudica la Coppa Italia: è la 15esima volta

Pubblicato

il

Niente da fare per l’Atalanta che ha da aspettare per poter alzare al cielo un trofeo: la Coppa Italia se la aggiudica la Juventus, per la quindicesima volta nella sua storia.
I bianconeri l’hanno vinta di “corto-muso”, citando Max Allegri ormai con un piede e mezzo in partenza. È Vlahovic ad averla decisa: 1-0 e giochi finiti. E’ dell’attaccante serbo anche il raddoppio annullato dal Var che avrebbe messo in cassaforte il match a metà ripresa.
Al triplice fischio dell’arbitro Maresca, il mondo bianconero è esploso di gioia. Allegri chiude un trienno difficile con il trofeo all’Olimpico. Bagarre nel finale, il tecnico si infuria e viene espulso.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy