Resta sintonizzato

Calcio

Calcio, il Napoli impatta in casa con il Torino: è 1-1 al Maradona

Pubblicato

il

Ha il sapore dell’occasione mancata quella di ieri sera al Maradona, dove il Napoli non va oltre l’1-1 contro il Torino dello squalificato Ivan Juric. Eppure la squadra di Calzona ha proposto un calcio d’attacco per larghi tratti del match, mettendo alle corde i granata soprattutto nella ripresa, dove uno straripante Kvaratskheila ha tentato in tutti i modi di scardinare le resistenze degli ospiti.

Primo tempo a due facce, con una prima parte che ha visto un Napoli pericoloso due volte con il georgiano, che ha trovato sulla sua strada uno strepitoso Milinkovic Savic, mentre nella seconda parte è uscito fuori il Torino con un destro rasoterra di Zapata che ha impegnato il portiere Meret, disimpegnatosi egregiamente nell’occasione.

Secondo tempo di marca azzurra, con qualche timida folata granata in contropiede. Kvara ha portato in vantaggio i padroni di casa dopo uno scambio con Mario Rui, bravo a servire il compagno con un assist al bacio per l’1-0 che fa esplodere lo stadio. La gioia del gol dura poco però, visto che il neo entrato Sanabria si inventa il gol del pareggio con una rovesciata in area di rigore su azione da calcio d’angolo, che non lascia Meret esente da colpe per un’uscita mancata.

Poi è dominio azzurro, con il Torino che si ritira nella propria metacampo per difendere il pareggio, e lo scatenato Kvaratskheila che impegna più volte il portiere serbo, bravo a respingere gli attacchi del 77 georgiano. Finisce in parità al Maradona, risultato che va stretto al Napoli in vista di una rincorsa Champions che si fa sempre più complicata, anche in virtù del passo che stanno tenendo le avversarie davanti.

Calcio

Euro 2024, Luciano Spalletti detta le regole ai suoi calciatori: vietate anche le cuffie

Pubblicato

il

Manca un giorno a Euro 2024, – o meglio – per noi due: l’Italia di Spalletti esordirà sabato contro l’Albania a Dortmund.
Così come aveva più volte preannunciato, il ct azzurro detta le regole ai suoi calciatori nel ritiro in Germania.
Banditi i social e la playstation. Divieto assoluto di usufruire di alcun dispositivo personale per evitare notti brave. Nel ritiro invece ci sarà una sorta di “stanza dei giochi” con ping pong, biliardo, biliardino, due videogiochi anni 80 e quattro consolle, due delle quali con il simulatore automobilistico. Vietate tassativamente le cuffie.

Continua a leggere

Calcio

Giovanni Di Lorenzo: “Ho parlato con la società. La gente mette in giro strane voci ma sono serenissimo”

Pubblicato

il

“Se resto a Napoli? Si sta scrivendo tanto sono sereno ho parlato con la società e poi sono venuto in Nazionale. Quello che dà fastidio è questo supporre a destra e sinistra: ora mi interessa fare bene qui e basta”.
Queste le parole del difensore della Nazionale italiana, nonché capitano del Napoli, Giovanni Di Lorenzo, dal ritiro in Germania.

“Sarei potuto non venire in conferenza stampa – ha detto il difensore del Napoli – ma non ho problemi. Sono serenissimo, chi dice il contrario dice stronzate, la gente mette in giro voci ma io sono serenissimo. Poi quando sarà il momento di parlare del Napoli lo farò e ci metterà la faccia come sempre”.

Continua a leggere

Calcio

Napoli-Di Lorenzo, c’è aria d’addio: la situazione

Pubblicato

il

Quella che sembrava una semplice provocazione di mercato sta per tramutarsi in qualcosa di più concreto, visto che il capitano del Napoli Giovanni Di Lorenzo avrebbe detto sì alla corte della Juventus, storica antagonista del suo attuale club.

Pare infatti che la frattura tra l’attuale capitano azzurro e il presidente Aurelio De Laurentiis sia insanabile, e neanche l’opera di convincimento del neo tecnico Antonio Conte non ha sortito gli effetti sperati.

Secondo il direttore di Sportitalia Michele Criscitiello, il calciatore “ha già l’accordo con la Juventus”, anche se ad oggi il presidente De Laurentiis non ha intenzione di cederlo per meno di 20 milioni di euro. Inoltre lo stesso Criscitiello ha raccontato di una chiamata di Conte a Di Lorenzo, nella quale il difensore ha ribadito la sua volontà di lasciare il club partenopeo e accasarsi alla Juventus.

Pertanto la situazione resta compromessa, con le prossime settimane decisive per capire se sarà davvero addio tra il Napoli e Di Lorenzo.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy