Resta sintonizzato

Casalnuovo

Pizzaiolo di Casalnuovo ricoverato in Brasile dopo un brutto incidente: scatta la raccolta online

Pubblicato

il

Ci rivolgiamo a voi con un cuore pesante, con la speranza di raccogliere un aiuto fondamentale per il nostro caro amico Raffaele”.

Inizia così l’appello su GoFundMe degli amici e dei familiari di un pizzaiolo trentenne originario di Casalnuovo di Napoli, coinvolto in un brutto incidente il 19 aprile a Rio de Janeiro.

“Era da qualche mese in Brasile come richiedente visto studentesco – scrivono – motivo per cui non ha purtroppo un’assicurazione sanitaria sul territorio”.

“Cadendo da un’altezza di tre metri e mezzo – raccontano – oltre a una profonda ferita alla testa e a fratture multiple, ha riportato una emorragia polmonare, fratture delle vertebre c3 e c5 mentre la vertebra c4 comprimeva il midollo spinale, comportando uno stato di tetraplegia. È stato recuperato dai Vigili del fuoco mentre era vigile ma in totale paralisi motoria, riuscendo a muovere solo gli occhi”.

“È stato successivamente trasportato in condizioni critiche – continuano – all’Hospital Municipal Souza Aguiar di Rio de Janeiro dove i dottori hanno deciso di tentare un’operazione sperimentale attraverso cui decomprimere il midollo e riallineare il rachide cervicale di Raffaele”. L’operazione è andata bene.

“Le uniche speranze di ottenere dei miglioramenti delle funzioni motorie e cerebrali – proseguono – passano per un lungo percorso di riabilitazione che purtroppo ha gravosi costi che la famiglia, da poco orfana di papà Guglielmo, non può affrontare”.

Raffaele è stato trasferito in una clinica specializzata nel recupero di pazienti con gravi traumi della colonna vertebrale. Il costo totale è di circa 4500 euro al giorno e ci vorranno alcuni mesi per completare il percorso. Il Consolato italiano non può direttamente aiutare nelle spediche mediche.

“Speriamo – si legge – di aiutare Raffaele all’interno della clinica per il primo mese, dando così tempo ai suoi di comprendere come muoversi in questo tortuoso ed incerto cammino, così da valutare un eventuale trasferimento oggi impossibile”.

Grazie a più di mille donazioni, la raccolta è già sopra i 37mila euro. Gli organizzatori stanno aggiornando i donatori con i documenti e le spese. Si può contribuire al link https://www.gofundme.com/f/un-aiuto-per-raffy-help-for-raffy?cdn-cache=0 

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Casalnuovo, inaugurato campo sportivo in una ex piazza di spaccio

Pubblicato

il

Oggi è stato inaugurato, a Casalnuovo (Napoli), un nuovo impianto sportivo comunale di calcetto e padel in una zona che qualche mese fa era considerata una vera e propria piazza di spaccio.

Alla cerimonia di inaugurazione si è esibita la Fanfara del Decimo reggimento dei carabinieri, alla presenza, tra gli altri, del vescovo di Acerra, Monsignor Antonio Di Donna, del Prefetto di Napoli, Michele di Bari, del sindaco di Casalnuovo, Massimo Pelliccia, del senatore Francesco Silvestro, del colonnello Paolo Leoncini, comandante del gruppo Carabinieri di Castello di Cisterna, del magistrato Catello Maresca, del Generale Enrico Scandone, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli.

“Casalnuovo vive un momento importante – ha detto il sindaco di Casalnuovo Pelliccia – e con l’inaugurazione di oggi mettiamo a segno un altro importante risultato: restituire un pezzo di città alle famiglie. Questo è stato possibile grazie al lavoro delle forze dell’ordine e grazie all’impegno di tante persone“.

Continua a leggere

Casalnuovo

Casalnuovo, chiusa fabbrica hi-tech: irregolari 4 dipendenti e gli impianti di areazione

Pubblicato

il

I carabinieri hanno scoperto che all’interno di una fabbrica della chimica hi-tech, in quel di Casalnuovo, c’era lavoro nero. A lavorarci erano quattro persone senza alcun contratto.

Durante i controlli nell’azienda che produce liquidi per le sigarette elettroniche, i militari e gli ispettori di Asl e Arpac hanno anche riscontrato una serie di violazioni in materia ambientale, dalla scorretta gestione dei rifiuti all’assenza di un impianto di aerazione.
Al termine dell’indagine, l’amministratrice unica dell’impianto è stata denunciata penalmente.
L’azienda ha subìto una maximulta di 75mila euro e la sospensione temporanea delle attività.

Continua a leggere

Casalnuovo

Casalnuovo, carenze igienico sanitarie nelle mense scolastiche: multa da 4mila euro

Pubblicato

il

I carabinieri della Tenenza locale e quelli del Nas partenopeo hanno controllato i locali di un centro cottura pasti di una società che assicura la refezione nelle scuole di Casalnuovo di Napoli. Le irregolarità emerse sono costate al titolare oltre 4mila euro di sanzioni.

Sono state rilevate carenze igienico sanitarie, la mancata applicazione delle procedure di autocontrollo alimentari, così come la mancata rintracciabilità di alcuni alimenti.
80 chili di alimenti vari sono stati sequestrati, molti di questi panini e frutta non adeguata al consumo.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy