Resta sintonizzato

Dal Mondo

La Cina avvia esercitazioni militari attorno a Taiwan

Pubblicato

il

Pechino avverte Taiwan: “Le forze indipendentiste rimarranno con la testa rotta e il sangue che scorre dopo essersi scontrate con la grande impresa della Cina di raggiungere la completa unificazione”. E avvia esercitazioni militari attorno all’isola più vicine alla costa Est di Taiwan e per la prima volta intorno alle isole amministrate da Taipei davanti alla Cina continentale. Simulano come chiudere la flotta taiwanese in porto, affamare la popolazione e impedire agli Usa di intervenire.
Il tutto, a tre giorni dall’insediamento del nuovo presidente di Taiwan Lai Ching-te, considerato un “pericolo separatista”.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Vladimir Putin: “Svilupperemo armamenti nucleari come deterrente”

Pubblicato

il

Vladimir Putin ha dichiarato che la Russia prevede di continuare a sviluppare i propri armamenti nucleari “come garanzia di deterrenza strategica e equilibrio di potere nel mondo” ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin.

Mosca è “pronta” a “un’ampia discussione internazionale” sulle questioni riguardanti la sicurezza in Europa e in Asia “anche con gli Stati europei e quelli membri della Nato”.

Vladimir Putin, in un incontro coi diplomati delle accademie militari russe, ha dichiarato che Mosca intende aumentare le forniture di armi “moderne” alle truppe russe al fronte, scrive la Tass. “Aumenteremo le forniture di sistemi aerei senza pilota di diversi tipi, veicoli corazzati e mezzi di distruzione di precisione, aerei d’attacco, sistemi di rilevamento del nemico e di controbatteria, sistemi di controllo e comunicazione alle truppe in prima linea”, ha detto Putin secondo l’agenzia di stampa statale russa riferendosi evidentemente all’invasione dell’Ucraina da parte dei militari del Cremlino.

Continua a leggere

Dal Mondo

Slovacchia, il Parlamento chiude radio e tv pubbliche, insorge l’opposizione: “Un manuale degli autocrati”

Pubblicato

il

La Radio e Televisione della Slovacchia (RTVS) chiuderà in via definitiva. Al suo posto arriverà una nuova istituzione pubblica meno critica, più conforme, insomma – allineata al “pensiero” dell’attuale politica slovacca, la Televisione e Radio Slovacca (STVR).

È quello che ha deciso il Parlamento del Paese guidato da Robert Fico.

Con l’abolizione della RTVS, il direttore generale sarà costretto a lasciare il suo incarico. A favore dell’abolizione hanno votato ieri sera 78 deputati.
L’opposizione, che in segno di protesta non ha partecipato al voto, ha affermato che il governo stia guidando il paese seguendo “un manuale degli autocrati”.

Continua a leggere

Cronaca

Strage di pellegrini a La Mecca per il forte caldo: almeno 900 morti

Pubblicato

il

Quest’anno, l’Hajj ha visto la partecipazione di circa 1,83 milioni di musulmani, tra cui 56.000 pellegrini registrati provenienti dall’Egitto.
Tuttavia, si stima che il numero reale di partecipanti egiziani possa essere superiore, considerando i pellegrini non censiti.

I riti dell’Hajj includono il giro attorno alla Kaaba, la preghiera sul monte Arafat e la ‘lapidazione del diavolo’, durante la quale i pellegrini lanciano pietre contro muri di cemento rappresentanti Satana. Purtroppo, questi riti sono anche momenti in cui si verificano la maggior parte dei decessi, specialmente sul monte Arafat e durante la lapidazione del diavolo.

L’edizione attuale dell’Hajj è stata segnata da un caldo eccezionale, con temperature superiori ai 50 gradi Celsius. Questo clima estremo ha causato numerosi decessi, principalmente tra gli anziani, i malati e le donne. Secondo fonti diplomatiche citate dalla stampa internazionale, almeno 900 persone sono morte a causa del caldo, con una prevalenza di vittime tra i pellegrini egiziani.

Il bilancio reale dei morti è ancora in attesa di aggiornamenti.

La Ministra dell’Immigrazione, Soha Gendi, ha assicurato che il ministero sta lavorando 24 ore su 24 in coordinamento con il ministero degli Esteri, il consolato egiziano a Gedda e le autorità saudite.

In serata, 142 dispersi sono stati individuati, ma le ricerche continuano a essere ostacolate dalla presenza di pellegrini non registrati o partiti per normali vacanze.


(fonte: worldy)

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy