Resta sintonizzato

Senza categoria

Il matrimonio del secolo

Pubblicato

il

I fiori erano stati sistemati ai lati delle panche a formare un corridoio profumato, un drappo bianco dai ricami delicati copriva parte della balaustra antistante l’altare, il leggero brusio degli invitati si trasformò in frastuono quando l’ingresso della sposa spense l’impazienza del compagno che aspettava da almeno due ore.
Tutto pareva compiersi secondo la tradizione, nessuna sbavatura, neanche il ritardo giacché rientrava nella regola.
Lo sposo sorrise mentre la libidine, al pensiero della notte successiva, gli faceva colare una goccia di sudore dalla tempia al taglio del mento, sensazione che veniva amplificata dall’abbigliamento succinto della prossima moglie, il giusto che bastava a coprire le pudenda. Nessuno si era scandalizzato, nessuna meraviglia, anche quello rientrava nella norma.
L’officiante era ancora assente e qualcuno era andato a sincerarsi della sua presenza. “Arrivo, arrivo” aveva detto mentre si guardava allo specchio per assicurarsi che dal suo viso non trapelasse l’emozione. D’altra parte era la prima volta che si celebrava un matrimonio del genere e lui sapeva che sarebbe stata l’unica, l’onore che gli era stato dato sarebbe stato motivo di orgoglio per l’eternità.
La platea fu zittita dal suono di una campanella e gli sposi si girarono immediatamente ponendosi di fronte all’altare e di spalle ai convenuti.
Lei ghignò, lui rise di gusto.
Nessuno ebbe il coraggio di impedire il fattaccio neanche quando il celebrante pronunciò la formula “se qualcuno è contrario si opponga adesso o taccia per sempre”.
Buonsenso chiuse le spalle e abbassò la testa, poi uscì tra gli sguardi increduli dei presenti che si aspettavano una sua reazione.
Avidità e qualunquismo trascorsero la loro prima notte di nozze e da allora, ogni notte, si uniscono carnalmente per generare la stupidità umana.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Campania zona arancione. L’ Rt scende a 0,85.

Pubblicato

il

Nelle ultime ore in Campania si è registrato una lieve diminuzione dei contagi da Covid-19. Oggi pomeriggio, Il Governatore della Regione Campania terrà il consueto discorso per chiarire le dinamiche per la prossima settimana.

Altre regioni, invece, hanno indici di Rt molto più bassi quasi da zona gialla come Lombardia, Lazio, Liguria, Veneto, Piemonte, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Molise e Umbria , mentre resteranno ancora zona rossa la regioni Sardegna, Valle D’Aosta e Puglia.

Si aspettano aggiornamenti e le nuove direttive per le riaperture delle categorie economiche come: parrucchieri, barbieri, negozi di abbigliamento e ristoranti.

Continua a leggere

Afragola

Uomo armato ad Afragola. Interviene la Polizia.

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Afragola, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Amendola ad Afragola per la segnalazione di una persona armata in strada.


I poliziotti, giunti sul posto, hanno individuato e bloccato l’uomo trovandolo in possesso di un revolver Harrington & Richardson Arms Company non censito cal. 7,65 Browning, di 2 cartucce e di un bossolo dello stesso calibro.


Gennaro Aristarco, 31enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per porto di arma clandestina e ricettazione.

Continua a leggere

Cronaca

Dramma di Pasquetta: uomo avvolto dalle fiamme durante una grigliata

Pubblicato

il

Un grave incidente domestico è avvenuto ieri, lunedì 5 aprile, in provincia di Salerno, a San Cipriano Picentino.

Un uomo di 50 anni è stato infatti avvolto dalle fiamme durante la grigliata di Pasquetta.

A causa di un “ritorno di fiamma” il 50enne è ricoverato in condizioni molto gravi presso il Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale Cardarelli di Napoli.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo si apprestava ad accendere il fuoco per il barbecue per la classica grigliata del lunedì di pasquetta, quando in pochi attimi, a causa del ritorno di fiamma, è stato avvolto dal fuoco.

I familiari hanno provato a spegnere le fiamme utilizzando coperte e hanno richiesto con urgenza l’intervento di un’ambulanza.

L’uomo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Ruggi di Salerno, ma a causa delle gravi ustioni su più del 50% del corpo i medici hanno deciso il trasferimento in eliambulanza al reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli.

Il 50enne si trova ora ricoverato al reparto grandi ustioni in gravissime condizioni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante