Resta sintonizzato

Cronaca

POMPEI: ecco cosa trovano i carabinieri in un centro massaggi

Pubblicato

il

Pompei – Una maxi operazione dei carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata contro la prostituzione. La scorsa notte, gli uomini dell’Arma hanno perlustrato la zona degli scavi archeologici e del Santuario, e qui tra i vicoli del centro antico di Pompei sono state individuate 20 donne dedite alla prostituzione, per loro sanzioni amministrative per violazione a ordinanza sindacale. Proposta per foglio di via obbligatorio da Pompei una prostituta 44enne di Sorrento. Dai controlli e successive verifiche è risultato che tra le donne, ce n’era una che risultava agli arresti domiciliari per furto, sorpresa dunque in stato di evasione a prostituirsi nei pressi di ”villa dei misteri”. La donna tratta in arresto è una trentasettenne di Boscoreale, sorpresa a prostituirsi alle 02.30 in via Plinio, nei pressi della “villa dei misteri”. La donna, già nota alle forze dell’ordine si trova agli arresti domiciliari per furto aggravato, ora attende il rito direttissimo per l’evasione. L’arresto è stato convalidato dal giudice che in attesa del processo ha disposto la misura cautelare della presentazione alla Polizia Giudiziaria tutti i giorni. Ci sono state in seguito sanzioni amministrative per atti osceni in luogo pubblico per una prostituta russa quarantasettenne e a un suo cliente di 28 anni,  sorpresi a consumare atti sessuali.  Inoltre una rumena di 39 anni, domiciliata a Napoli, è stata sorpresa e denunciata perché violando il rimpatrio con foglio di via obbligatorio dal comune di Pompei, vi era tornata a prostituirsi.

Le indagini erano scattate proprio negli ultimi giorni e alla fine l’azione dei carabinieri della stazione di Pompei è proseguita con un blitz in un centro di massaggi orientali, pubblicizzato su un sito internet di annunci. Qui è stata arrestata con le accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione Zhou Aihua, la titolare quarantunenne di nazionalità cinese. Da tempo i militare osservavano quello che accadeva intorno al centro massaggi. Qui hanno accertato che una donna di 40 anni di nazionalità cinese, offriva contemporaneamente massaggi e prestazioni sessuali. I proventi di questa attività venivano comunque incassati esclusivamente dalla titolare. Nel corso della perquisizione del locale, sono stati rinvenuti e sequestrati 500 euro, ritenuti provento delle attività. Anche la struttura, grande 90mq è stata sottoposta a sequestro.

 

Cronaca

Attimi di panico a Napoli, spari in strada: ferita una donna

Pubblicato

il

Questo pomeriggio, alle 18 circa, in via Serino, a Barra, nella periferia orientale di Napoli, ci sono stati attimi di panico tra le persone presenti in strada, in seguito all’esplosione in rapida successione di alcuni colpi di arma da fuoco.

Una donna è stata ferita, in maniera non grave, ad un piede all’altezza del civico 17.

Secondo le notizie riportate da Il Mattino, sul posto sono giunti i Carabinieri, che indagano sulla vicenda per ricostruire la dinamica, che in questo momento appare poco chiara.

Foto Il Mattino

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia in strada. Filippo muore in un incidente con la moto: aveva 26 anni

Pubblicato

il

Un incidente mortale è avvenuto ieri pomeriggio a Ribera, in provincia di Agrigento, dove Filippo Campanella, motociclista di 26 anni, ha perso la vita. Stando alle prime ricostruzioni, il giovane, avrebbe improvvisamente perduto il controllo della sua moto, finendo fuori strada. Nonostante i soccorsi siano stati immediati, i tentativi di rianimare il ragazzo sono stati del tutto vani.

Sul luogo dell’incidente, si è recato anche il sindaco Matteo Ruvolo, che si è lasciato andare a questa breve dichiarazione: “Siamo tutti sotto shock, i riberesi sono vicini ai familiari di Filippo per questa immane tragedia”.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, Quartieri Spagnoli. Arrestati per spaccio nonna e zii di Ugo Russo: i dettagli

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, i Falchi della Squadra Mobile, durante dei servizi d’osservazione mirati nei Quartieri Spagnoli, hanno sorpreso due persone, mentre consegnavano un involucro in cambio di denaro ad un ragazzo che si è velocemente allontanato. Poco dopo, è giunto un altro giovane, che dopo aver ricevuto un involucro in cambio di denaro, accortosi della presenza dei poliziotti, si è dato alla fuga. Dopo un breve inseguimento, è stato raggiunto e bloccato in salita Paradiso e trovato in possesso di 2 involucri contenenti un grammo circa di cocaina; inoltre, i poliziotti, hanno fermato i tre spacciatori trovandoli in possesso di 60 euro in contanti.

Pertanto, una donna e i suoi figli, napoletani con precedenti di Polizia, sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti. Secondo alcune fonti, si tratterebbe della nonna e degli zii di Ugo Russo, il 15 enne ucciso circa un anno fa durante un tentativo di rapina ad un Carabiniere a Santa Lucia.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante