Resta sintonizzato

Ambiente

AFRAGOLA: non c’è la delibera, muoiono 150 alberi

Pubblicato

il

Afragola – Un anno fa si celebrava l’inaugurazione di un progetto per un intervento di forestazione, ‘L’Albero delle Caldaie’, in collaborazione con Legambiente Afragola. Sempre nell’ambito di questa iniziativa è stato presentano il progetto ‘Un Parco per Afragola’.

E’ trascorso un anno, ma tutto questo non è stato realizzato.

 

Commenta Giusiana Russo, presidente di Legambiente Afragola: “150 alberi, donati dalla Regione Campania, sono morti perché non abbiamo avuto la delibera comunale per poterli piantare all’interno dell’area prescelta – continua la voce di Legambiente – Il progetto su cui abbiamo lavorato, gratuitamente per più di un anno, è stato presentato pubblicamente a livello nazionale durante questa manifestazione avvenuta l’anno scorso, in cui l’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Tuccillo ha pubblicamente preso l’impegno di realizzarlo”.

Il sindaco Tuccillo ha firmato il Patto dei Sindaci che appunto prevede la riduzione delle emissioni di Gas Serra, attraverso interventi di forestazione, ma spiega Giusiana Russo: “la zona prescelta è attualmente una vera e propria discarica abusiva”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Sisma Campi Flegrei, riunione in Prefettura per le simulazioni del 25 e 26 giugno prossimi

Pubblicato

il

Il 25 e il 26 giugno prossimi, si svolgeranno attività esercitative sui territori interessati dal bradisismo dei Campi Flegrei, durante le quali verrà simulato uno sciame sismico e un aumento delle deformazioni del suolo e verranno testati gli interventi di emergenza previsti al riguardo nel piano speditivo di emergenza.

Nel corso di tale esercitazione, sulla cui organizzazione tutti i soggetti del sistema di protezione civile continueranno a lavorare nei prossimi giorni, il Centro di Coordinamento Soccorsi, attivato in Prefettura, sarà esteso alla partecipazione delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco, della Regione Campania, dei comuni interessati e di tutti gli altri soggetti coinvolti nelle attività di soccorso, per il monitoraggio continuo dell’evento e la direzione unitaria degli interventi di emergenza.
Questa importante esercitazione – si fa notare dalla Prefettura – che si aggiunge alle attività esercitative che si stanno conducendo da qualche mese, si prefigge di rendere ancora più adeguata ed incisiva la risposta degli organi di protezione civile che sono chiamati ad operare in relazione ad ogni eventuale scenario operativo determinato dal fenomeno bradisismico.

Continua a leggere

Attualità

Sisma Campi Flegrei, la Regione Campania stanzia altri 3,5 milioni di euro per la prevenzione

Pubblicato

il

La Regione Campania ha stanziato 3 milioni e 550mila euro per la prevenzione del rischio sismico destinati ai Comuni, al fine di realizzare degli studi di microzonazione sismica (di livello 1 e di livello 3) e valutare e analizzare la condizione limite per l’Emergenza dell’insediamento urbano.
Si tratta di contributi per le indagini mirate all’approfondimento del comportamento dinamico dei terreni rispetto alle sollecitazioni di un terremoto: attraverso la microzonazione sismica è possibile individuare e caratterizzare le zone stabili, le zone stabili suscettibili di amplificazione locale e le zone soggette a instabilità, quali frane, rotture della superficie per faglie e liquefazioni dinamiche del terreno.

L’importo massimo del contributo concedibile alle amministrazioni locali, per singola opera ammessa, dipende dal numero di abitanti residenti. 
Il decreto sulla microzonazione sismica si affianca a quello approvato ad aprile scorso che, sempre nell’ambito della prevenzione sismica, ha stanziato 17 milioni e 200mila euro per gli interventi su edifici strategici comunali.

Continua a leggere

POLITICA

Sisma Campi Flegrei, i cittadini incontrano Musumeci: sì alla messa in sicurezza degli edifici a carico dello Stato

Pubblicato

il

I rappresentati del Comitato Emergenza Campi Flegrei, con in testa la portavoce Laura Iovinelli, hanno incontrato il Ministro della Protezione Civile, Nello Musumeci, e il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio.

La riunione è durata più di un’ora in quel di Roma.

Diverse le tematiche e le problematiche affrontate nel corso della riunione. Disponibilità dagli esponenti del governo sull’attuazione di alcune misure, tra cui rientra la possibilità di concedere dei contributi economici agli sfollati, al fine di consentire a quest’ultimi di trovare un’autonoma sistemazione alloggiativa.

Su questo tema il Ministro si è impegnato a scrivere alla Regione Campania, a cui concederà un tempo di otto giorni per porre in essere la misura. Lo Stato si occuperà inoltre di mettere in sicurezza e rinforzare gli edifici inagibili, eccetto quelli abusivi. Non saranno invece stanziati fondi per permettere l’allontanamento volontario della popolazione dalla zona flegrea.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy