SAN PRISCO – Dopo le dimissioni del Segretario generale Carlo Isernia, ottimo professionista e funzionario integerrimo che ha svolto in maniera eccellente il suo lavoro all’interno della macchina burocratica samprischese, a presentare le sue dimissioni stavolta tocca al Comandante della Polizia Locale Clemente Piccolo che dopo la sua breve parentesi, venuto in sostituzione del destituito Giuseppe Foniciello, ha ritenuto opportuno optare per la più piccola Capodrise.

Le motivazioni che si scrivono sulla lettera di dimissioni non sono mai quelle reali, e chissà se all’ormai ex Comandante non siano piaciuti alcuni aspetti della macchina burocratica samprischese, come ad esempio le varie gare intentate sulla fornitura di sacchetti per la raccolta rifiuti o questioni legate ai vari controlli in termini urbanistici, che di quest’ultimi aspetti si sa che il Comune di San Prisco è sotto l’occhio sia della Magistratura e della cronaca locale.

A tal proposito abbiamo contattato l’ex consigliere, omonimo del sindaco, Domenico D’Angelo che davanti ai nostri taccuini ha dichiarato: “Dopo un segretario comunale, serio e competente, li ha lasciati anche il comandante della Polizia Locale, spaventato da tanto squallore. Nientedimeno che la minuscola Capodrise viene ritenuta più gratificante e più rassicurante del comune di San Prisco”.

Rispondi