Resta sintonizzato

Campania

Troppi contagi in città: il sindaco chiude le scuole e vieta la vendita di alcolici

Pubblicato

il

Sono passate sole poche ore dall’ultima diretta del Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nella quale ha esplicitamente ammesso che la situazione dei contagi in regione sta diventando preoccupante, esortando i sindaci a prendere, se necessario, le opportune precauzioni e così, poco dopo, il Sindaco di Teano, in provincia di Caserta, Nicola Di Benedetto, ha già preso la sua decisione, chiudendo le scuole e vietando la vendita di alcolici.

La nuova ordinanza del primo cittadino sarà valida fino al 20 febbraio e prevede, oltre alla sospensione delle attività didattiche in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado (con conseguente sanificazione delle stesse), anche lo stop alla vendita di alcolici da parte dei bar e la chiusura momentanea della fiera settimanale e della piazzetta Sperandeo.

Decisione analoga è stata presa anche dal sindaco di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi, che nella nuova ordinanza ha decretato anche lui lo stop al consumo di cibo e bibite in strada.

L’ordinanza di Pirozzi sarà in vigore fino al 28 Febbraio.

I continui fenomeni di assembramento notturno verificatisi nelle ultime settimane al parco De Lucia e la graduale ascesa dei contagi da Covid-19 in tutto il Comune di Santa Maria a Vico, hanno indotto il sindaco Andrea Pirozzi, al termine dell’ultima seduta della Consulta della Sicurezza Urbana, tenutasi il 2 febbraio, ad emettere un nuovo provvedimento restrittivo.

Si tratta dell’ordinanza numero 36 del 4 Febbraio 2021 che stabilisce, nello specifico, il divieto di consumo di alimenti e bevande in spazi e luoghi pubblici. L’ordinanza ha validità dalla data di emissione e fino al 28 Febbraio prossimo.

Una misura che serve in qualche modo a rafforzare tutte le prescrizioni già note ed emanate dal Governo e dalla Regione Campania, come il divieto di mobilità delle persone in orario notturno ed il divieto di consumare cibo e bevande all’aperto, in quanto tra le principali cause di raggruppamenti nei luoghi di aggregazione e di potenziale rischio di contagio” ha specificato il primo cittadino.

Continuando “La situazione resta sotto controllo e costantemente monitorata ma questo non deve farci rilassare anzi è importante continuare ad assumere un atteggiamento di massima responsabilità, rispettando le norme e le misure di prevenzione, perché tutti possiamo vivere al sicuro, tutelando il nostro bene più prezioso, la salute”.

 

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ambiente

INDAGINI SUGLI EDIFICI SCOLASTICI

Pubblicato

il

CAMPANIA : LEGAMBIENTE AVVIA LE INDAGINI SULLA QUALITA’ DEGLI EDIFICI SCOLASTICI-

Il futuro non abita ancora nelle scuole italiane.
In Campania grazie a Legambiente si avvia, l’indagine su 301 edifici scolastici.
l’84% degli edifici scolastici monitorati necessitano di interventi di manutenzione urgente.
Buone percentuali di raccolta differenziata di organico, plastica e vetro.
Solo il 6,6 % degli edifici monitorati utilizzano fonti energie rinnovabili.
Sono 227 edifici in Campania dove si sono svolti lavori per il contenimento della pandemia

Continua a leggere

Campania

Coronavirus in Italia

Pubblicato

il

Sono 3.525 i nuovi contagi da coronavirus e 50 i decessi. In calo i ricoveri e i posti occupati in terapia intensiva.  Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 26. Sono 357.491 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 277.508. Il tasso di positività è dell’1%, in calo rispetto al dato di ieri

Continua a leggere

Campania

Aggiornamenti Coronavirus in Campania

Pubblicato

il

Sono 342 i nuovi positivi al Covid in Campania su un totale di 18.343 test, per un indice di contagio pari all’1,86% in discesa rispetto a ieri quando si è attestato al 2,15%. I deceduti sono due. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656; quelli di terapia intensiva occupati: 15. I posti letto di degenza disponibili sono oggi 3.160. Quelli di degenza occupati: 266

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante