Resta sintonizzato

Attualità

San Giorgio a Cremano. L’omaggio al grande Troisi: oggi avrebbe compiuto 68 anni

Pubblicato

il

“L’amore è quella cosa che tu sei da una parte, lei dall’altra e gli sconosciuti si accorgono che vi amate” (Massimo Troisi).

“Il comico dei sentimenti”, anche conosciuto come “Il Pulcinella senza maschera” oggi avrebbe compiuto 68 anni e pur essendo ormai “altrove” la sua città non può che continuare ad amarlo per l’eternità.

E’ stato l’esponente più saliente della comicità napoletana definita “nuova”, nata agli inizi degli anni ’70 ed è ritenuto uno dei più grandi interpreti del teatro e del cinema italiano.

Massimo Troisi, orgoglio tutto napoletano, è stato ricordato dalla sua città natale con un omaggio molto particolare fatto di arte, di cultura e di colori.

San Giorgio a Cremano gli ha infatti dedicato dieci panchine in via Manzoni con scene tratte da “La Smorfia” e illustrate dal vignettista Giuseppe Avolio.

“Avremmo voluto celebrare questa ricorrenza in modo diverso, tutti insieme, con eventi ed iniziative itineranti in vari punti della città, come abbiamo fatto finora” ha scritto il sindaco Giorgio Zinno su Facebook.

Spiegando poi “Purtroppo non potremo festeggiare tutti insieme, ma Massimo merita più di un ricordo. Per questo, d’accordo con l’assessore Pietro De Martino, abbiamo voluto dedicargli in questa occasione le dieci panchine di via Manzoni che in questi giorni Giuseppe Avolio sta dipingendo con le scene tratte da La Smorfia. In molti state assistendo alla realizzazione dell’opera che entra così a far parte del museo a cielo aperto che stiamo realizzando da tempo in città, attraverso elementi di arte urbana dedicati al grande Massimo“.

Tra questi il grande murale realizzato da Jorit in via Galdieri, le panchine in via De Lauzieres e il murale dedicato a lui e a Noschese nella stazione della Circumvesuviana, mentre a breve partirà anche la realizzazione del murale di Piazza Troisi.

Le opere si inseriscono in un percorso più ampio che comprende anche ‘Casa Troisi‘, in Villa Bruno in cui vi sono gli oggetti, l’arredamento, i premi e tutto ciò che è appartenuto alla sua vita e il ‘Centro Teatro Spazio‘ dove ha iniziato la sua carriera con Lello Arena ed Enzo De Caro.

Lo scopo è trasmettere alle generazioni future l’arte del grande Massimo, con la sua semplicità e la sua umanità.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Caivano, blitz dei carabinieri al Parco Verde: arrestato pusher 21enne

Pubblicato

il

Blitz dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, che nella serata di ieri, sono intervenuti all’interno del Parco Verde di Caivano. In particolare, gli agenti, hanno effettuato diverse perquisizioni alla ricerca di armi e droga. Nel corso delle operazioni, i militari, hanno tratto in arresto Francesco Bervicato, 21enne del posto già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione di droga a fini di spaccio. Una volta perquisito, è stato trovato in possesso di 15 dosi di cocaina e ben 756 euro in contanti, ritenuti provento del reato. Adesso, l’arrestato, si trova nel carcere di Poggioreale.


Continua a leggere

Attualità

Campania, anche moglie e figli del paziente zero positivi alla variante Omicron

Pubblicato

il

Arrivano cattive notizie dalla Regione Campania, che ha reso noto in un comunicato, che anche la moglie e i figli del paziente zero, sono risultati positivi alla variante Omicron. In particolare, il sequenziamento in tempi rapidi, ha consentito d’individuare la presenza di un genoma virale in toto, nel giro di 24 ore. Tuttavia, i 4 pazienti, non presentano sintomi rilevanti.

Continua a leggere

Attualità

Importante ritrovamento nel Casertano: scoperto ordigno della Seconda Guerra Mondiale

Pubblicato

il

Importante ritrovamento effettuato dai militari del 21° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito, i quali hanno rinvenuto, all’interno di un fondo agricolo, un ordigno bellico inesploso risalente alla Seconda Guerra Mondiale. La scoperta, è avvenuta a San Tammaro, nel Casertano, dove sono intervenuti i carabinieri artificieri del Comando Provinciale di Caserta, che hanno provveduto a mettere l’area in sicurezza, disinnescando e neutralizzando l’ordigno. Pertanto, non si registrano danni a cose o persone.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante