Resta sintonizzato

Cronaca

Salerno. Festa di laurea in pizzeria: sanzioni per tutti

Pubblicato

il

Malgrado le restrizioni imposte dall’emergenza epidemiologica, c’è chi non rinuncia a
celebrare le occasioni importanti con parenti ed amici.

E’ accaduto nei giorni scorsi a Pagani, in provincia di Salerno, dove i Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno sono intervenuti a chiudere una pizzeria, perché era in corso una festa di laurea.

I Baschi Verdi della Compagnia di Scafati, durante un normale servizio di controllo per il
rispetto delle misure “anti-Covid”, sono stati infatti attirati dal trambusto che proveniva
dall’esercizio commerciale nella periferia della cittadina dell’Agro.

Dall’esterno, in effetti, il locale sembrava chiuso, ma il volume della musica e le voci
dall’interno hanno spinto i militari ad entrare, scoprendo così addobbi, festoni ed un
assembramento di persone completamente incuranti dell’obbligo di distanziamento e prive
di qualsiasi dispositivo di protezione individuale.

Tra i 13 soggetti identificati, la 24enne neo-laureata di Nocera Inferiore (SA), la quale aveva deciso di festeggiare l’importante traguardo, organizzando una serata “per pochi intimi”.

All’arrivo delle Fiamme Gialle, gli ospiti hanno dovuto interrompere il party e lasciare il
ristorante.

Per tutti è quindi scattata l’identificazione e la specifica sanzione di 400 euro per
l’inosservanza delle norme anti-contagio, anche perché nel frattempo era pure entrato in
vigore il coprifuoco delle 22,00.

Anche ammettendo che ricorrano al pagamento immediato del verbale con la riduzione del 30%, il “conto” complessivo della trasgressione ammonta comunque a quasi 4.000 euro.

Più gravi le conseguenze per il titolare della pizzeria, il quale per cinque giorni ha dovuto
rinunciare alle aperture a pranzo ed all’asporto consentiti nelle regioni in “zona gialla”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Aversa, movida: 13enne ricoverato dopo aggressione

Pubblicato

il

AVERSA – Sfiorata la tragedia ad Aversa. Un giovane 13enne è stato ricoverato di urgenza in ospedale a seguito di essere stato vittima di una aggressione.

L’episodio è avvenuto in Via Seggio, centro della movida dell’agro aversano. Il ragazzo è stato assalito da più malviventi durante una uscita con amici nella zona dei locali. Per il giovanissimo è stato necessario l’intervento dell’ambulanza che lo ha trasportato all’ospedale Santobono di Napoli dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di cinque giorni.

Continua a leggere

Cronaca

Ercolano: incidente stradale, centauro in codice rosso

Pubblicato

il

ERCOLANO – A Ercolano ieri sera, verso le 23:30, i Carabinieri della locale Tenenza insieme a quelli della Sezione Radiomobile della Compagnia di Torre del greco sono intervenuti in via Bordiga angolo via A. Gramsci per un incidente stradale.

Uno scooter con a bordo un 39enne del posto ed un’auto condotta da un 42enne napoletano si sono scontrate violentemente in strada. Ancora da comprendere la dinamica dell’infortunio. Sul posto è intervenuto il personale dell’ambulanza che ha trasportato in codice rosso il centauro presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli, luogo in cui è tuttora ricoverato in prognosi riservata in pericolo di vita. I veicoli sono stati sequestrati.

Continua a leggere

Cronaca

Incidente sul lavoro, esplosione fatale per un operaio: aveva 50 anni

Pubblicato

il

L’ennesimo incidente sul lavoro, avvenuto questa mattina a Jesolo, in provincia di Venezia, ha strappato alla vita un 50enne tecnico specializzato. Stando ad una prima ricostruzione, l’uomo, stava facendo dei lavori di manutenzione presso il Palazzo del Turismo, quando è stato coinvolto suo malgrado nello scoppio di una bombola, che non gli ha lasciato scampo. Indagini in corso.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante