Resta sintonizzato

Cronaca

Zone vesuviane al setaccio: notte di arresti e di sequestri

Pubblicato

il

I carabinieri della compagnia di Torre del Greco, nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli, hanno setacciato le strade di Portici e San Giorgio a Cremano.

Tre arresti e tre persone denunciate a piede libero. Sono 57 le persone identificate di cui ben 40 i pregiudicati e 37 i veicoli controllati.

I carabinieri della tenenza di Ercolano hanno arrestato per maltrattamenti, in forza a un provvedimento emesso dalla corte di appello del tribunale di Napoli, un 56enne del posto.

Le forze dell’ordine hanno accertato che l’uomo, nonostante la misura degli arresti domiciliari a cui era sottoposto per il medesimo motivo, continuava con i suoi comportamenti vessatori. L’arrestato è stato condotto al carcere.

I militari dell’arma hanno arrestato per spaccio, su disposizione del tribunale oplontino, Nicola Apuzzo, 34enne di torre Annunziata già noto alle forze dell’ordine. L’uomo dovrà rispondere di un episodio di spaccio avvenuto a gennaio scorso.

Analoga sorte per Giuseppe Improta, 24enne napoletano già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri della stazione di San Giorgio a Cremano lo hanno notato in via principe di San Nicandro a bordo della sua utilitaria insieme ad altri 2 ragazzi e hanno deciso di controllarlo. Perquisito, è stato trovato in possesso di 6 dosi di crack. Rinvenuta e sequestrata, perché ritenuta provento del reato, anche la somma contante di 380 euro. L’uomo è stato arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio ed è in attesa di giudizio.

Denunciati per lo stesso reato i due che erano con Improta: un 23enne e un 21enne, entrambi incensurati e di Napoli.

Diverse le perquisizioni domiciliari messe in atto dai Carabinieri della compagnia di Torre del Greco.

Durante una di queste è stato denunciato per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio un 24enne di San Giorgio a Cremano. L’uomo è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

campania

Paura per il maltempo a Ischia sono mille persone già sgomberate

Pubblicato

il

Più di mille persone evacuate ad Ischia a partire dalle 16 di oggi a causa dell’allerta meteo di colore giallo emanata dalla protezione civile regionale. A renderlo noto è Giovanni Legnini, commissario straordinario per la Protezione Civile a Ischia, durante una conferenza stampa. A garantire l’accoglienza dei cittadini durante l’evacuazione, che durerà probabilmente fino a domenica, sarà lo Stato. Il commissario, oltre a ricordare che l’evacuazione è realizzata in base al principio “di precauzione finalizzato ad evitare rischi”, specifica che l’obiettivo è quello di procedere con la continuazione delle attività scolastiche in presenza da lunedì.

Continua a leggere

Cronaca

Paura nella notte ad Atene, incendiata l’auto di Susanna Schlein: ipotesi attentato

Pubblicato

il

Notte di paura per la Consigliera dell’Ambasciata italiana ad Atene Susanna Schlein, la cui auto è andata in fiamme. Tuttavia, dalle prime indagini, è emerso che la matrice dell’attentato è anarchica.

Intanto, il Ministro per la Sicurezza greco Panagiotis Theodorikakos ha disposto una vigilanza rafforzata alle sedi delle autorità diplomatiche italiane, mentre la Polizia locale indaga sull’incendio. In particolare, le autorità hanno individuato nelle vicinanze una bomba molotov con una miccia mezza esaurita.

Pertanto, sulla questione è intervenuto anche il Ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani, che ha così commentato:

“Susanna Schlein è salva per miracolo, perché per fortuna non è esplosa la molotov piazzata sotto la macchina vicina all’impianto del gas, che è sotto la camera da letto della sua famiglia. Probabilmente si tratta di un attentato di origine anarchica, come ce ne sono stati altri”.

Continua a leggere

Cronaca

Violenta sparatoria a Napoli: 56enne raggiunto da 3 colpi di pistola durante una rapina

Pubblicato

il

Violenta sparatoria avvenuta nella serata di ieri in Corso Vittorio Emanuele a Napoli, nella quale un 56enne è rimasto ferito da tre proiettili. Si tratta di un pregiudicato del posto, trasportato d’urgenza all’ospedale Cardarelli, dov’è stato medicato e ricoverato, ma fuori pericolo di vita.

Secondo le prime informazioni, l’uomo ha raccontato di aver subito un tentativo di rapina dell’orologio. In particolare, alcuni malviventi si sarebbero affiancati alla sua vettura intimandogli di consegnargli l’orologio. Tuttavia, al suo rifiuto, essi lo hanno aggredito e lui ha reagito, venendo colpito alle gambe da tre colpi di pistola.

Intanto, la Polizia indaga per ricostruire la dinamica dei fatti e individuare i responsabili.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy