Resta sintonizzato

Cronaca

Shock a Napoli. Donna muore d’infarto a Piazza Carlo III nel traffico all’ora di punta

Pubblicato

il

Una donna di 74 anni è morta ieri, sabato 20 febbraio, a Piazza Carlo III dopo essere stata colpita da un infarto.

Era in macchina con un familiare quando è accaduta la tragedia. Quest’ultimo ha cercato anche di bloccare un’ambulanza nella speranza di salvarla ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.

L’ambulanza di passaggio non era in emergenza e i sanitari hanno tentato di rianimarla ma la donna è morta poco dopo.

L’anziana signora, residente a San Pietro a Patierno, era in auto, sul lato del passeggero, a bordo di una Lancia Ypsilon rossa, quando, nei pressi del Bar Vanvitelli, è stata colta da malore.

Sul posto c’era un’ambulanza di transito, non in emergenza. La macchina l’ha bloccata, gli operatori di bordo sono scesi e si sono messi subito a disposizione: hanno tentato le manovre salvavita, con i massaggi cardiaci.

A questa si è aggiunta poi anche una seconda ambulanza del 118.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale dell’Uo San Lorenzo, guidata dal comandante Alfredo Maraffino, e gli agenti del Reparto Motociclisti.

Il triste episodio ha paralizzato anche la circolazione dei veicoli nella corsia che va verso Corso Garibaldi.

La strada è stata poi liberata dopo l’arrivo del magistrato di turno.

È una storia molto triste, massima vicinanza alla famiglia. È molto importante informare l’opinione pubblica su quali sono i Pronto Soccorsi medici attivi sul territorio, in modo da poter intervenire tempestivamente in occasioni di emergenza. Purtroppo, questo periodo di pandemia del Coronavirus ha messo sotto stress la sanità pubblica” ha commentato Mario Maggio, consigliere della IV Municipalità.

Continuando “A Napoli alcuni centri come il San Giovanni Bosco sono diventati Covid Center. Mentre restano attivi, tra gli altri, il Pronto Soccorso dell’Ospedale del Mare, del Cardarelli e del Pellegini“.

Anche Antonio Provitera, del comitato Piazza Carlo III ha parlato della stessa problematica: “I napoletani non sanno dove correre o chi chiamare se capita una tragedia simile. Manca l’informazione per le emergenze sanitarie. Ci vuole subito una mappatura degli Ospedali di Napoli“.

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Giugliano-Parete, terreno avvelenato da rifiuti tossici: nei guai un imprenditore

Pubblicato

il

Nel corso della mattinata odierna, gli agenti della Guardia di Finanza di Giugliano che hanno eseguito un’ordinanza atta a disporre del divieto temporaneo di esercizio dell’attività imprenditoriale oltre a un decreto di sequestro preventivo di un terreno di 13mila metri quadrati nonché di quattro mezzi pesanti.

Il terreno in questione si trova tra Giugliano e Parete, e dalle indagini è emersa la responsabilità di un imprenditore agricolo che opera tra i due comuni. L’uomo è ora indagato poiché, usufruendo di un contratto di comodato d’uso, avrebbe permesso lo scarico incontrollato di materiali di risulta su un fondo agricolo, provenienti da cantieri edili del circondario.

Continua a leggere

Cronaca

Sorrento, anziana truffata e rapinata da un finto corriere: arrestato 45enne

Pubblicato

il

Siamo a Sorrento, dove una truffa si è trasformata in una vera e propria rapina.

Secondo una prima ricostruzione, un uomo utilizzando il trucco del finto corriere è riuscito a introdursi in casa di un’anziana di 78 anni, convincendola a consegnargli ben 700 euro in contanti e alcuni gioielli.

Per fortuna l’arrivo della figlia ha consentito di smascherare la truffa, anche se l’uomo è riuscito comunque a fuggire dopo averla spintonata. Tuttavia la sua corsa si è fermata in pieno centro, quando un agente della Polizia locale lo ha bloccato dopo una breve colluttazione.

Poi l’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale, i quali lo hanno identificato nel 45enne Gaetano Conte, originario di Grumo Nevano e già noto alle forze dell’ordine. Al momento l’uomo è in carcere in attesa di giudizio, e dovrà rispondere ai reati di truffa aggravata e rapina impropria.

Invece la donna aggredita è stata medicata dal personale sanitario e ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni. La refurtiva sottratta è stata poi riconsegnata alla legittima proprietaria.

Continua a leggere

Cronaca

Tragico incidente in galleria, morti due giovani: la situazione

Pubblicato

il

Tragico incidente stradale avvenuto questa notte nella galleria ‘I Pianacci’ della circumvallazione a Montesilvano, nel pescarese, nel quale un’Alfa Romeo si è schiantata contro uno spigolo all’interno del tunnel dopo aver tamponato un’altra vettura.

In particolare, l’impatto con il muro laterale della galleria è stato molto violento e per i due giovani a bordo della vettura non c’è stato nulla da fare. Pertanto le vittime sono state identificate in un 23enne residente a Pescara e in una ragazza di 33 anni residente a Montesilvano, morti entrambi sul colpo.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Pescara, che hanno estratto i corpi dalle lamiere. Inoltre gli agenti della Polizia Stradale hanno effettuato i rilievi del caso per risalire all’esatta dinamica dell’incidente.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy