Resta sintonizzato

Attualità

Coronavirus in Italia. Isolata per la prima volta la Variante Nigeriana

Pubblicato

il

E’ stata isolata per la prima volta in Italia la tanto temuta variante nigeriana.

La variante nigeriana del Covid scoperta a Brescia: il mutante B1.525 individuato per la prima volta nel nostro Paese a Napoli in febbraio è stato rilevato anche a Brescia, una delle province lombarde più colpite dai contagi negli ultimi giorni e già dichiarata zona ‘arancione rafforzato’ per una particolare diffusione della variante inglese.

A darne la notizia è stato all’Adnkronos Salute Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia (Siv-Isv), ordinario di Microbiologia e microbiologia clinica all’università degli Studi bresciana e direttore del Laboratorio di Microbiologia dell’Asst Spedali Civili.

Oltre al sequenziamento genetico, «per la prima volta in Italia abbiamo isolato il virus portatore di queste mutazioni, che preoccupano perché potrebbero conferire resistenza ai vaccini anti-Covid oggi disponibili» ha affermato l’esperto.

Si tratta di «una variante rara. Al momento sta evolvendo principalmente in Africa, in Nigeria ma ci sono una serie di osservazioni in tutto il mondo. Per ora pochi casi, che tuttavia stanno crescendo».

Il suo arrivo a Brescia è stato intercettato «casualmente», nel corso dell’analisi di campioni biologici prelevati in da «un’ampia serie di pazienti di controllo».

Il mutante è stato individuato in una persona Covid-positiva «di origine africana» e «la scoperta è stata immediatamente segnalata all’Ats che è subito partita con le attività di tracciamento. Bisogna infatti verificare se si tratta di un caso isolato, ossia se è stato questo paziente a portare la variante sul territorio, o se già sta circolando», precisa il virologo italiano, assicurando che «l’obiettivo è fermare al più presto qualunque tipo di diffusione» del mutante.

«La cosa importantissima dal punto di vista scientifico è che ora, avendo isolato il virus potremo finalmente valutare se questa variante, rispetto al ceppo originario o agli altri mutanti noti, mostra o meno una maggiore aggressività e se è resistente o no agli anticorpi indotti dalla vaccinazione. Avendo tanti punti di mutazione sulla proteina Spike infatti, il mutante desta particolare preoccupazione per la sua eventuale resistenza ai vaccini in uso» ha spiegato Caruso.

Continuando «In questo momento stiamo espandendo il virus in modo da studiarlo più approfonditamente per capire l’impatto di questa ‘variante nigeriana dal punto di vista clinico e soprattutto, informazione cruciale soprattutto adesso, sull’efficacia dei vaccini».

«Questo è particolarmente importante perché è quello che dovremmo fare ogni volta che spunta una variante e cioè la sorveglianza virologica, che significa isolare il virus e caratterizzarlo. Perché fin tanto che parliamo di varianti e non sappiamo cosa significhino, il discorso resta molto vago» ha spiegato.

Per non creare allarmismi ingiustificati, né all’opposto rischiare di sottovalutare un’emergenza, «è necessario invece dare risposte precise che possono venire solo dall’isolamento del virus e dalla caratterizzazione delle sue attività biologiche» ha concluso. 

 

Attualità

‘Nutella Ice Cream’ a p.zza Municipio, scattano i mugugni: “Napoli non è un Luna Park!”

Pubblicato

il

“Questa città non è un luna park!, livelli di indecenza mai neanche sfiorati. L’antisindaco del laboratorio pdm5s continua ad insolentire la città. L’assenza di un assessore alla cultura, il silenzio della sovrintendenza e dell’Unesco fanno il resto. (per non dir nulla della ormai rancida opposizione). Ministro Gennaro Sangiuliano vogliamo battere un colpo?”.

E’ quanto commentato dalla consigliera regionale, Maria Muscarà, sul suo profilo social in cui ha allegato anche la foto di un allestimento che Ferrero sta installando a piazza Municipio, Napoli, per un evento che riguarda il suo brand Nutella dal nome “Nutella Ice Cream”, che si terrà sabato 15 e domenica 16 giugno.

Continua a leggere

Attualità

Sisma Campi Flegrei, la Regione Campania stanzia altri 3,5 milioni di euro per la prevenzione

Pubblicato

il

La Regione Campania ha stanziato 3 milioni e 550mila euro per la prevenzione del rischio sismico destinati ai Comuni, al fine di realizzare degli studi di microzonazione sismica (di livello 1 e di livello 3) e valutare e analizzare la condizione limite per l’Emergenza dell’insediamento urbano.
Si tratta di contributi per le indagini mirate all’approfondimento del comportamento dinamico dei terreni rispetto alle sollecitazioni di un terremoto: attraverso la microzonazione sismica è possibile individuare e caratterizzare le zone stabili, le zone stabili suscettibili di amplificazione locale e le zone soggette a instabilità, quali frane, rotture della superficie per faglie e liquefazioni dinamiche del terreno.

L’importo massimo del contributo concedibile alle amministrazioni locali, per singola opera ammessa, dipende dal numero di abitanti residenti. 
Il decreto sulla microzonazione sismica si affianca a quello approvato ad aprile scorso che, sempre nell’ambito della prevenzione sismica, ha stanziato 17 milioni e 200mila euro per gli interventi su edifici strategici comunali.

Continua a leggere

Attualità

Kevin Spacey è sul lastrico e scoppia in lacrime durante un’intervista: le ultime

Pubblicato

il

Nel corso di un’intervista con Piers Morgan, l’attore americano Kevin Spacey ha rivelato di avere molti milioni di debiti a causa delle spese legali che sta affrontando per difendersi dalle accuse di molestie a suo carico.

La star di ‘House of Cards’ è scoppiata addirittura a piangere, visto che nonostante per alcuni procedimenti sia stato assolto continuano ad arrivare denunce nei suoi confronti. In particolare, Spacey ha così risposto all’intervistatore alla domanda su quanti soldi gli fossero rimasti: “Non ho più niente”.

Inoltre l’attore ha dichiarato che la villa dove viveva è stata pignorata e venduta all’asta.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy