Resta sintonizzato

Cronaca

Villaricca. Tragedia sfiorata fuori scuola: cancello cade e travolge una mamma

Pubblicato

il

Tragedia sfiorata questa mattina alla scuola Siani nella sede di via Enrico Fermi a Villaricca.

Il cancello di un secondo ingresso all’interno dell’istituto ha infatti ceduto travolgendo una mamma.

Si tratta di un’inferriata a doppio battente che permette l’accesso ai bambini della materna nelle classi: ogni giorno di lì transitano i piccoli della scuola dell’infanzia accompagnati dai genitori.

Il cancello si sarebbe dissaldato durante la mattinata di oggi, martedì 11 maggio, per usura e fortunatamente non è finito addosso ai bambini.

La caduta è stata attutita dalle transenne poste all’ingresso, oltre le quali i genitori attendono i figli che entrano nell’edificio.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Villaricca e i sanitari del 118 che hanno soccorso la donna che ha riportato un taglio alla fronte. 

Il dirigente dell’istituto Luigi Molitierno, ha fatto sapere che si tratta di un “incidente imprevedibile”. 

Sono stati subito allertati i tecnici per i rilievi del caso e capire come sia stato possibile che il cancello si sia sganciato. In corso anche un sopralluogo per verificare la sicurezza di tutti gli altri ingressi della scuola. Adesso il cancello è stato rimosso del tutto.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Folle inseguimento nel napoletano, 59enne ruba materiale edile e poi scappa: arrestato

Pubblicato

il

I carabinieri della Tenenza di Quarto hanno arrestato questa notte Vincenzo Birra, 59enne napoletano già noto alle forze dell’ordine, accusato di rapina impropria. L’uomo è stato notato a bordo di un furgone, nel cui cassone c’era materiale edile rubato poco prima in un cantiere.

Tuttavia, una volta sorpreso dai carabinieri è fuggito, lasciando però cadere il carico in strada perché ostacolasse gli inseguitori. Birra, ha poi abbandonato il furgone ed è stato rintracciato a Pianura, per poi essere portato in carcere.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli, furiosa lite sfocia nel sangue: 41enne accoltellato

Pubblicato

il

Furiosa lite avvenuta questa notte a Napoli, dove un 41enne incensurato di Arzano, è stato accoltellato da un uomo in sella ad uno scooter. In particolare, la discussione sarebbe avvenuta per motivi di viabilità e ad un certo punto, l’uomo sarebbe stato colpito e trasportato in ambulanza presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli di Posillipo.

Pertanto, la vittima ha riportato un trauma contusivo alla mano destra e una ferita escoriata all’avambraccio sinistro. Sul posto, sono intervenuti gli agenti del Nucleo Operativo di Bagnoli e di Napoli. Indagini in corso, per risalire all’identità del responsabile.

Continua a leggere

Cronaca

Agguato nella notte a Qualiano, esplosi 8 colpi di pistola: feriti 5 giovani

Pubblicato

il

Attimi di terrore a Qualiano, dove questa notte un uomo ha estratto una pistola davanti al Nirvana spritz di via Rosselli. In particolare, egli ha esploso 8 colpi, ferendo in diverse parti del corpo 4 giovani. Tuttavia, dopo aver sparato, si è dato alla fuga a tutta velocità, salvo poi essere arrestato dai carabinieri grazie ad un indagine lampo.

Pertanto, tre dei ragazzi feriti sono stati trasportati all’ospedale San Giuliano di Giugliano, mentre altri due presso l’ospedale di Pozzuoli. Tuttavia, le condizioni di questi ultimi sarebbero gravi. Sul posto, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Giugliano e della stazione di Qualiano, che hanno effettuato i rilievi del caso.

Secondo le prime informazioni raccolte dagli inquirenti, i motivi della sparatoria avrebbero origine da un litigio avvenuto due settimane fa tra diversi giovani. Non si tratta quindi di un agguato di matrice camorristica, bensì di una vendetta, visto che l’autore della sparatoria era stato picchiato dallo stesso gruppo di ragazzi la settimana precedente.

Il responsabile è Marco Bevilacqua, pregiudicato di 37 anni, il quale avrebbe prima sottratto la pistola ad una guardia giurata, per poi salire su una bici elettrica con la quale ha raggiunto il locale e ha fatto fuoco. Indagini in corso, per risalire a dinamica e cause.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante