Resta sintonizzato

Cronaca

Scafati, prende a martellate la sorella per l’eredità

Pubblicato

il

Tragedia sfiorata nella giornata in via Poggiomarino, a Scafati, dove un uomo avrebbe aggredito a martellate sua sorella a seguito di una lite degenerata per questioni di eredità. La donna è ricoverata in gravi condizioni. A renderlo noto è il quotidiano locale ‘La Città’.

Stando ad una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri, l’uomo, un libero professionista di 60 anni, avrebbe inveito contro sua sorella, una 58enne, colpendola ripetutamente alla testa con un martello. La violenza sarebbe seguita ad un’accesa discussione intercorsa tra i due su questioni familiari legate all’eredità.

Sul posto sono accorsi i sanitari del 118 che, appurando le critiche condizioni, hanno trasferito d’urgenza la vittima presso il reparto di rianimazione dell’ospedale ‘Umberto I’ di Nocera Inferiore dove è attualmente ricoverata in gravi condizioni. L’aggressore le avrebbe, infatti, fracassa il cranio.

Quanto al fratello, invece, poco dopo l’aggressione sarebbe stato fermato dai militari dell’arma con l’accusa di tentato omicidio. Intanto, mentre la donna lotta tra la vita e la morte, proseguono le indagini per chiarire le dinamiche della vicenda. Si tratta dell’ennesima lite sfociata in un vero e proprio dramma e consumata all’interno delle mura domestiche. Una vicenda che ha sconvolto l’intera cittadinanza che spera in una veloce ripresa della 58enne.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Blitz dei carabinieri a Sant’Anastasia: catturato pericoloso killer della ‘ndrangheta

Pubblicato

il

Si era nascosto a Sant’Anastasia, in provincia di Napoli, il pericoloso killer della ‘ndrangheta Massimiliano Sestito, evaso lo scorso 30 gennaio dai domiciliari a Pero, nel milanese.

Secondo le prime informazioni, il fuggiasco è stato rintracciato e catturato dai carabinieri alla stazione Circumvesuviana della cittadina vesuviana, sprovvisto di armi e in attesa di un taxi. Al momento, sono in corso le indagini per far luce sulla vicenda.

Continua a leggere

Cronaca

Paura nella notte, divampa l’incendio in una nota fabbrica del Napoletano

Pubblicato

il

Pauroso incendio divampato la scorsa notte a Cercola, in provincia di Napoli, presso la sede di un’azienda che produce guanti. In particolare, le fiamme hanno avvolto la fabbrica ma senza estendersi agli edifici circostanti.

Sul posto, sono intervenuti i carabinieri della tenenza locale e i Vigili del Fuoco. Al momento, non si registrano feriti. Indagini in corso, per risalire alle cause del rogo.

Continua a leggere

Cronaca

Poliziotto spara ad un 18enne dopo che aveva litigato col figlio: i particolari

Pubblicato

il

Attimi di paura nella serata di ieri a Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta, dove un poliziotto ha sparato contro un ragazzo di 18 anni.

Secondo una prima ricostruzione, l’agente sarebbe intervenuto dopo essere stato allertato dal figlio di una lite tra ragazzini scoppiata nel parco De Lucia, e pertanto l’uomo sarebbe sceso armato di pistola e al culmine della discussione, ha esploso alcuni colpi di pistola contro la vittima.

Tuttavia, sono finiti entrambi in ospedale, il 18enne con una ferita alla gamba, e il poliziotto con una ferita lacero contusa alla testa. In seguito, l’uomo si è recato in caserma per l’interrogatorio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy