Resta sintonizzato

Ambiente

[VIDEO] CAIVANO: Lo sciopero dei dipendenti Buttol, le verità nascoste dal dirigente Vito Coppola

Pubblicato

il

comunicazioneCAIVANO – Nei giorni scorsi, il settore ambiente informava i cittadini sui motivi dell’agitazione dei dipendenti Buttol srl, lasciando intendere che la causa dello stato di sciopero fossero motivi contrattuali, invece da inchieste fatte dalla nostra redazione, il motivo dello sciopero e quindi dell’agitazione degli operai, ha radici ben più nobili di quelle paventate dalla dirigenza del IV settore.

Gli operatori ecologici in questione, lamentano prima di tutto una modalità di operazione del tutto incurante delle norme più semplici in tema di sicurezza, infatti essendo stata la Buttol srl investita di nuovo contratto solo il 16 Settembre scorso, dopo circa 90gg. dall’aggiudicazione della nuova gara d’appalto, tanto decantata dal sindaco, non ha ancora provveduto a migliorare le condizioni di lavoro dei suoi dipendenti, facendo in modo che questi ultimi, senza vestiario idoneo e con automezzi che non rispettano le norme di sicurezza, lavorassero in condizioni precarie, tant’è vero che nell’ultimo periodo, pare che due operai hanno subito anche infortuni seri agli arti inferiori a causa della pericolosità delle condizioni in cui sono costretti a lavorare.

Inoltre i dipendenti lamentano anche della mancanza di un deposito automezzi che rispetti tutte le norme di sicurezza ambientale, completo di spogliatoi e docce per le maestranze, presente sul territorio caivanese individuato dal Comune di Caivano, come da capitolato d’appalto. La difficoltà ad individuare una locazione idonea, pare sia dettata dalle pressioni fatte da qualche consigliere comunale che avrebbe interessi personali in tal senso. Intanto gli operai caivanesi, sono costretti a tornare a casa sporchi e intrisi di percolato, trascinando con se fino all’uscio della propria dimora, quel lezzo nauseabondo.

Informiamo i nostri lettori che allo stato attuale, la ditta Buttol srl è priva di un mezzo che ritiri rifiuti ingombranti e vetro, perché quello in possesso fino a poco tempo fa è in autorimessa da diverso tempo.

Oltre tutto, i dipendenti della Buttol srl, attraverso i canali ufficiali (come si può vedere nel documento allegato) hanno chiesto un incontro col sindaco Monopoli e l’assessore all’ambiente Dott. Baldi senza ricevere risposta alcuna, su un eventuale appuntamento.

Di tutto questo ed altro si lamentano gli operatori ecologici che dinanzi alla propria sicurezza pongono anche la tutela ambientale, denunciando l’illegalità con cui, allo stato attuale, viene effettuato il trasbordo illegale tra due autocompattatori, “gentilmente” concesso e legalizzato dal dirigente all’ambiente Vito Coppola nell’ex campo Rom sulla S.S. Sannitica 87.

 

Attualità

Sisma, il Comune di Pozzuoli: “La ruota panoramica sarà rimossa”

Pubblicato

il

Il Comune di Pozzuoli, con ordinanza firmata dal sindaco puteolano, Gigi Manzoni, fa sapere che “La ruota panoramica presente sul lungomare Sandro Pertini sarà rimossa, a seguito degli ultimi eventi sismici che hanno interessato Pozzuoli e tutta la zona flegrea”.
La rimozione avverà nell’immediato.
La ruota panoramica in quel di Pozzuoli era stata montata soltanto pochi mesi fa, lo scorso 15 dicembre.

Continua a leggere

Ambiente

Campi Flegrei, arriva un nuovo osservatorio marino sulla caldera

Pubblicato

il

Installata un’infrastruttura con sensoristica ad alta sensibilità che potenzia lo studio dell’area sommersa. Gli occhi sono puntati sul degassamento vulcanico in mare.
In quest’area era già presente la rete di monitoraggio chiamata Medusa, che sarà ora affiancata da una nuova infrastruttura dell’Osservatorio Vesuviano dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.
L’area interessata è stata individuata in un particolare settore del Golfo di Pozzuoli, la “Secca delle Fumose”, dove è prevista l’installazione di altre strumentazioni scientifiche marine.

La nuova struttura permetterà di tenere sotto controllo, di continuo, la temperatura delle emissioni idrotermali sul fondale, la concentrazione di anidride carbonica di origine vulcanica disciolta nell’acqua di mare e la corrente marina.

Continua a leggere

Attualità

Campi Flegrei, Commissione Grandi Rischi: “Le scosse potrebbero aumentare da settimana prossima”

Pubblicato

il

“Nella giornata di ieri si è riunita la Commissione Grandi Rischi – Settore Rischio Vulcanico, che ha raccomandato di mantenere alta l’attenzione sulle attività di monitoraggio del vulcano e sulle misure di prevenzione e mitigazione del rischio. Sebbene non si riscontrino elementi che suggeriscano una migrazione del magma verso livelli più superficiali, l’analisi dei dati multi-parametrici evidenzia la prosecuzione dell’intensificazione del fenomeno bradisismico. L’inasprimento della crisi in atto richiede, dunque, verifiche frequenti dello stato del vulcano. La commissione evidenzia inoltre che l’attività sismica potrà proseguire o incrementarsi nelle prossime settimane. Allo stato attuale permane il livello di allerta gialla”.

A riportarlo è la Protezione Civile con una nota sul suo sito istituzionale.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy