Resta sintonizzato

Sport

Il Napoli ci crede, Tonelli: “Partita indimenticabile per me”

Pubblicato

il

Napoli- Vincono tutte nella 19^ giornata di campionato. La Juventus batte il Bologna, la Roma vince contro il Genoa ma il Napoli conquista risultato in extremis contro una buona Sampdoria.

Non era un gara semplice, in arrivo dai carichi di lavoro dal rientro delle festività che ha fatto perdere alla squadra di Sarri rapidità e brillantezza. Una gara ricca di episodi dubbi anche se, a tenere banco, è stata la decisione del direttore di gara Di Bello sul secondo giallo ai danni di Silvestre al 16′ del secondo tempo. Il difensore blucerchiato, su rinvio di Reina, va in rincorsa vicino all’estremo difensore. L’arbitro applica il regolamento e decide per il giallo che costa l’espulsione al giocatore.

Pesa tantissimo alla Samp che cerca di tenere testa ad un Napoli poco incisivo rispetto al solito, ma è l’ingresso di Gabbiadini a cambiare volto alla gara. Prima il gol dell’attaccante a pareggiare i conti, poi ci pensa Lorenzo Tonelli, allo scadere, a regalare la vittoria. Una partita da sogno per il difensore reduce da un periodo di stop. Prima gara da titolare e gol per lui. “Sembra un sogno da bambino– spiega il difensore azzurro – sarà una partita indimenticabile per me, incredibile aver segnato all’ultimo minuto il mio primo gol in azzurro al San Paolo”.

Calcio

Doping, arriva la stangata per Pogba: la Procura chiede 4 anni di squalifica

Pubblicato

il

Arriva la maxi stangata per il centrocampista della Juventus Paul Pogba, dopo che la Procura antidoping ha chiesto la squalifica di quattro anni per il francese, risultato positivo al controllo effettuato dopo il match tra la sua squadra e l’Udinese, lo scorso 20 agosto.

In seguito, le controanalisi svolte al laboratorio romano dell’Acqua Acetosa, avevano poi confermato la positività al Dhea. Al momento, bisognerà vedere la contromossa dei legali del francese.

Continua a leggere

campania

Dopo 15 anni sfratta la Wrestling Liuzzi che ha portato Melito sul tetto d’Europa

Pubblicato

il

Ha le lacrime agli occhi Michele Liuzzi mentre racconta di essere stato sfrattato dalla palestra in cui, per 15 anni, ha insegnato lotta stile libero ai ragazzi di Melito. E da quella palestra, al centro del Rione 219 del Comune napoletano, uno dei più degradati di tutta la provincia, sono emersi campioni nazionali di tutte le età e anche una campionessa europea. 

A sfrattare Liuzzi e i suoi ragazzi è stato il commissario prefettizio che è subentrato alla decaduta amministrazione melitese. “Mi hanno accusato di essere abusivo e di sottrarre lo spazio agli alunni della scuola elementare. E’ falso. Ho tutte le carte in regola e durante il pomeriggio la palestra è inutilizzata. Inoltre, ogni anno propongo corsi scolastici gratuiti ma rifiutano sempre. L’unica cosa vera è che abbiamo degli arretrati da pagare. Volevamo farlo ma ci hanno detto che non c’era possibilità”. 

Ora, gli allievi sono costretti a spostarsi a Quarto a circa un’ora di auto da Melito. Una soluzione che pesa sulle famiglie e non può durare a lungo: “Ci hanno tolto tutto – afferma la madre di due ragazzi che frequentavano la palestra – Qui non c’è nulla, c’era solo la palestra di Michele Liuzzi. Adesso i nostri figli sono sul divano a giocare ai videogiochi”. 

A sostegno della causa si è schierato anche Gennaro Esposito, presidente regionale Fijikam Campania lotta e consigliere comunale di Napoli: “Michele è una risorsa internazionale. Grazie a lui qui a Melito è giunto il più grande campione della storia di questo sport, John Smith, ed è stato organizzato un meeting con 150 giovani da tutt’Europa. La lotta non è una disciplina che fa arricchire. Quello che Liuzzi ha fatto è stato tutto per i ragazzi di questo quartiere, dove c’è solo degrado”.

Il coach spera che qualcosa possa smuoversi e lancia l’appello: “Non capisco perché questa fretta di sfrattarci e lasciare la palestra inutilizzata. Molti dei miei allievi sono stati arruolati da corpi di polizia grazie ai risultati sportivi. Stavamo vincendo e adesso è tutto finito”.     

Continua a leggere

Calcio

Euro2024, la UEFA apre le porte ai social network: le ultime

Pubblicato

il

Il calcio e in particolare la Uefa aprono le proprie porte al mondo dei social network, visto che nel corso del sorteggio per Euro2024 andato in scena lo scorso sabato, il massimo organismo europeo di calcio ha annunciato che durante i prossimi europei tedeschi ci saranno molte novità riguardo i professionisti accreditati alla manifestazione.

Pertanto, la principale novità riguarda i Tik Toker, che potranno accreditarsi al pari dei giornalisti per seguire le partite della competizione. Tale decisione è stata presa dalla UEFA, con i creator social che potranno prendere parte alle conferenze e a tutto ciò che ruota intorno alla partita.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy