Resta sintonizzato

Cronaca

Ospedale del Mare. Dopo la voragine parcheggiatori abusivi fuori controllo

Pubblicato

il

Dopo  che un’immensa voragine si è aperta nel parcheggio dell’Ospedale del Mare di Ponticelli è caos tra i parcheggiatori abusivi all’esterno della struttura.
A denunciare quanto sta accadendo è stato ancora una volta il Consigliere Francesco Emilio Borrelli che sulla sua pagina Facebook ha parlato del caos parcheggi ed abusivi della sosta dopo la voragine nel parcheggio interno dell’Ospedale del Mare, precisando che “lunedì 15 febbraio il parcheggio verrà riaperto ma per contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi è stato chiesto un intervento di task-force alla Municipale”.
Dopo la voragine apertasi nel parcheggio dell’Ospedale del Mare di Ponticelli, la situazione parcheggiatori abusivi all’esterno della struttura ospedaliera è fuori controllo. Oltre al problema abusivi vi è quello dei dipendenti dell’ospedale nel trovare un posto auto per le proprie vetture come in tanti stanno segnalando al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.
Come è possibile che chi viene a lavorare in questo ospedale non abbia altra soluzione che parcheggiare in strada sottoponendosi al rischio di prendere una multa o incappare nei parcheggiatori abusivi? Per stessa ammissione delle guardie giurate loro che vengono a lavorare tutti i giorni sono costretti a lasciare l’auto in strada prendendo spesso multe” hanno segnalato a Borrelli.
Lunedi 15 febbraio il parcheggio del Lotto 1 dell’Ospedale del Mare sarà riaperto, come ci è stato comunicato dal direttore dalla ASL Napoli 1. Noi avevamo chiesto un’accelerazione sui lavori per il ripristino del parcheggio per non creare ulteriori disagi al personale sanitario e ai pazienti. Questo ovviamente non fermerà del tutto il fenomeno degli abusivi della sosta, per questo abbiamo chiesto alla Polizia Municipale di organizzare un’attività di task-force nell’area interessata” ha dichiarato il Consigliere Borrelli, chiedendo l’intervento tempestivo della Polizia Municipale.
Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli, donna nasconde droga nel passeggino del figlio. Arrestata

Pubblicato

il

NAPOLI – I Falchi della Squadra Mobile, durante il consueto servizio di controllo del territorio, nella serata di ieri hanno effettuato un controllo presso l’abitazione di una donna in via Padre Ludovico da Casoria.

All’interno della dimora, in un passeggino per bambini, hanno rinvenuto 6 involucri contenenti circa 16,2 grammi di cocaina e 2 bilancini di precisione, mentre nella cucina sono stati trovati 455 euro e diverso materiale per il confezionamento della droga.

Catia Nappi, 31enne napoletana con precedenti di polizia, è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Continua a leggere

Cronaca

Avellino: muore di Covid-19 una docente pensionata

Pubblicato

il

decesso

AVELLINO – Il Covid continua a mietere vittime. Questa è la volta di una docente in pensione di 63 anni . La donna non era vaccinata ed era ricoverata dallo scorso 6 novembre nella terapia sub intensiva dell’Unità operativa Covid di Malattie Infettive.

Si era scoperta positiva al coronavirus di ritorno da un viaggio all’estero. Prima i sintomi lievi del contagio, poi il progressivo aggravarsi fino al ricovero in ospedale fino al decesso.

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia al Cardarelli, uomo si suicida gettandosi dal terzo piano

Pubblicato

il

NAPOLI – E’ deceduto intorno alle 16 l’uomo che questo pomeriggio, verso le 14, ha tentato il suicidio (queste le indiscrezioni) dal terzo piano dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Per cause ancora da accertare l’uomo, classe ’54, è caduto dal terzo piano del reparto dove era ricoverato, presso il nosocomio partenopeo.

Dopo la caduta – come riportato da napolitoday.it – sono stati immediati i soccorsi, ma le sue condizioni sono apparse subito critiche. Infatti, per lui è subito scattato il “codice rosso”. I medici hanno tentato il tutto per tutto per salvarlo ma, intorno alle 16 circa il suo cuore ha smesso di battere.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante