Resta sintonizzato

Afragola

AFRAGOLA. Lino Casobbico: “Vi schifiamo tutti. Ci saranno sempre 20 euro per comprare il voto”

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Quando ero ragazzo e si faticava duro per pochi spiccioli e la fame e la disperazione erano le nostre compagne di gioco non avevamo il tempo di stare fuori ai bar a bivaccare, al massimo la domenica, anche perché non c’era nulla, non c’era la tv, c’era qualche cinematografo in qualche città ricca vicino; ma tutt’al più dopo la messa si stava in piazza il tempo necessario per salutare amici e conoscenti. Le persone perbene e faticatrici non stazionavano fuori i bar.

Oggi orde di sfaccendati, di “jettati” stazionano a tutte le ore fuori ai bar più conosciuti: Migliore, Don Ciretto questo nuovo Misvago etc. Ma dico io, non avete un cazzo da fare? E certo che hanno da fare.

Come avvoltoi, aspettano che la carogna putrescente della democrazia sia “frollata” al punto giusto per avventarsi su di essa. Che immondo spettacolo: fate venire il vomito solo a guardarvi. Tutti mestieranti senza mestiere; tutti “trasfertisti” che calano in città, spesso
con il favore delle tenebre, novelli dracula, peccato che il sangue che succhiano è quello del futuro dei nostri figli.

E così ognuno di questi mestieranti si atteggia a Solone di turno, dando anche la “patente” e i voti a chi si avvicina all’agone politico: “non hai i voti”; “non sei buono”; “ma chi ti sostiene”, sono le frasi ricorrenti che si possono udire sui marciapiedi che frequentano questi gran signori, questi Adenauer locali.

Noi povera gente vi schifiamo. Quei pochissimi che si potrebbero avvicinare si guardano bene dal mischiarsi a questa marmaglia: corrotti e corruttori, scambisti di voto (e forse pure di altro), falsari, lenoni di ogni genere. Sono questi novelli Tudor che ci rappresenteranno anche questa volta. Ci saranno sempre 20 euro (o poco più) per comprare la dignità del voto e la fame dei disperati di turno.

E tutti bivaccano, si danno pacche sulle spalle, commentano, ridono, sghignazzano inconsapevoli della sozzura morale che trasudano. Ho sentito anche di un giovane imprenditore afragolese che ha rimediato una pesantissima condanna e questi signori ridevano: il carcere come la morte è una cosa seria e non si gioisce per le disgrazie e per il dramma di una famiglia, vergognatevi, siete gli stessi che lo cercavano tutti i giorni.

Ti cerco sempre “occhi belli”.

Afragola

AFRAGOLA. Il Coordinatore di Forza Italia De Siano annulla e smentisce l’incarico affidato a Baia

Pubblicato

il

AFRAGOLA – C’è molta confusione nel partito di Forza Italia a livello regionale. A pochi minuti dal nostro articolo dove attraverso un documento ufficiale il vice coordinatore regionale Franco Silvestro affidava il mandato di formare la lista del partito ad Afragola all’ex Assessore Aniello Baia, ci arriva un comunicato ufficiale direttamente dal Coordinatore regionale Domenico De Siano che di fatto smentisce e annulla il provvedimento intrapreso dal suo vice. Di seguito il testo del comunicato.

Il mandato affidato dal vice coordinatore Franco Silvestro ad Aniello Baia per la costituzione della lista elettorale di Forza Italia ad Afragola non ha alcun valore”. Lo afferma il coordinatore regionale campano di Forza Italia Domenico De Siano.

“Questa prerogativa – ricorda il senatore De Siano – spetta al coordinatore provinciale e, nel caso di specie, all’onorevole Pentangelo.

“Senza polemica – conclude –, suggerirei al vice coordinatore Silvestro di leggere sempre con la massima attenzione il nostro Statuto prima  di avventurarsi in attività che non sono di sua competenza”

Continua a leggere

Afragola

AFRAGOLA. L’ex Assessore Baia riceve mandato di formare la lista di Forza Italia

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Nella giornata di ieri l’ex Assessore della Giunta Grillo Aniello Baia ha ricevuto dal Coordinatore Regionale di Forza Italia Franco Silvestro il mandato di poter formare la lista del Partito Azzurro sul territorio Afragolese.

La missiva è stata spedita all’indirizzo dell’ex Assessore visto che è lui il riferimento azzurro rimasto sul territorio e logica vuole, visto che a candidarsi in questa campagna elettorale sarà il figlio Giacinto, molto probabilmente sarà proprio la sua prole ad ereditare anche la rappresentanza del partito di Berlusconi ad Afragola.

Giacinto Baia come risaputo, insieme a Tommaso Bassolino facevano parte della lista civica SiAmo Afragola nella coalizione moderata che vede come candidato a Sindaco Gennaro Giustino.

A questo punto non è escluso che, visto che anche l’ex Presidente del Consiglio dell’era Grillo, fu eletto proprio nelle file di Forza Italia, la civica SiAmo Afragola si possa trasformare nel partito di Forza Italia, facendo registrare così sul territorio afragolese una piccola anomalia strutturale con Fratelli d’Italia e Lega da un lato e Forza Italia dall’altro. Staremo a vedere.

Continua a leggere

Afragola

Elezioni Napoli e provincia. Si vota il 3 e 4 ottobre

Pubblicato

il

Ancora nessuna conferma da parte del Ministero. Ma le voci che circolano all’interno della Prefettura, di una possibile data che riguardano le prossime amministrative per i 17 comuni napoletani, è il primo weekend di Ottobre. Le voci dgli adetti ai lavori per la data del 3 e 4 Ottobre sembrano essere sempre più vere.

I Comuni dove si terranno le amministrative sono: Afragola, Agerola, Arzano, Boscotrecase, Brusciano, Camposano, Castello di Cisterna, Frattaminore, Gragnano, Massa di Somma, Melito di Napoli, Piano di Sorrento, San Sebastiano al Vesuvio, Serrara Fontana, Vico Equense, Villaricca e Volla.

Dopo i due mandati di De Magistris i candidati a Sindaco della città di Napoli sono: Gaetano Manfredi, candidato del centrosinistra, Catello Maresca, candidato del centrodestra, Alessandra Clemente, erede del sindaco uscente Luigi De Magistris che poco fà ha annunciato le sue dimissioni per dare spazio alla sua campagna elettorale, Antonio Bassolino e Sergio D’Angelo. 

Afragola dopo la prematura fine dell’amministrazione Grillo e l’entrata del Commissario Anna Nigro, troviamo i candidati: Antonio Pannone, candidato del centrodestra, e Gennaro Giustino, che si propone alla guida di una coalizione di moderati.

Melito la sfida tra i candidati a Sindaco è tra Nunzio Marrone, Domenique Pellecchia e Luciano Mottola

Ad Arzano si candidano a sindaco Luisa Auletta, presidente dell’Associazione “Sportello del Cittadino” ODV, sostenuta da Arzano Alternativa, formazione vicina alla destra, l’avvocato Ageo Piscopo. Situazione curiosa a Gragnano, dove il sindaco uscente Paolo Cimmino si ricandida per un secondo mandato sfidando il suo stesso ex vicesindaco Nello D’Auria.

Sette i comuni al momento retto da commissari prefettizi: Afragola, Melito di Napoli, Volla, Brusciano (dove ci riprova l’ex sindaco Giuseppe Montanile), Camposano e Serrara Fontana.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante