Resta sintonizzato

Attualità

Alberelli in carreggiata sulla Sannitica, disagi per cittadini ed automobilisti.

Pubblicato

il

Casoria – Poco più di un mese dalle elezioni e la città si veste di degrado. Siamo sulla Strada Statale Sannitica dove oggi diventa impossibile camminare sul marciapiede a causa dell’invasione di arbusti cresciuti sull’asfalto. Un’immagine in sé poetica, pensare che da un piccolo seme si possa generare un albero che ostinato riesce a crescere in mezzo ad una carreggiata ad alto scorrimento. Tuttavia molti non la pensano così, spiega Patrizia: “Per andare a trovare mia suocera devo arrampicarmi tra felci e varie siepi, mi sembra di essere in una giungla”.

Pensil

Perfino alla fermata dell’autobus è cresciuta alta la vegetazione che conferisce tuttavia un aspetto esotico, con annesso una romantica pergola di erbaccia, che tiene al fresco nelle lunghe attese per il C1N. Insomma non tutti i mali vengono per nuocere, e dovremmo essere abituati a convivere con situazioni di degrado, eppure le soluzioni ci sono, sono semplici ma spesso hanno bisogno di lenti per miopie elevate. 

In città abbiamo conosciuto un gruppo di disoccupati che si sono costituiti in un’associazione, e si occupano proprio di ristabilire i punti invasi dal degrado. Molti di loro hanno storie difficili alle spalle, sessantenni che hanno perso il lavoro sulla soglia della pensione, ex detenuti, e anche giovani che non riescono ad inserirsi. Solo un mese fa la cooperativa si è occupata dell’Ex Rhesia, dove non si interveniva da trent’anni. In un’intervista Gennaro Laudiero rappresentante della cooperativa spiegava che gli operatori hanno collaborato in forza alla Casoria Ambiente, in carenza di uomini per coprire un territorio tanto vasto e delicato, suddiviso tra Casoria e Arpino. 

Spiega Gennaro Laudiero: “Il problema si ripeterà sempre finché non verrà creata una reale programmazione di decoro urbano. La prima cosa che salta agli occhi dei cittadini residenti e non è una città sporca, degradata e abbandonata. L’amministrazione comunale deve curare una programmazione ordinaria degli interventi e non straordinaria” – continua Laudiero – “Siamo pronti ad avere un confronto con il sindaco per presentare un progetto di decoro urbano e ambientale che preveda un sos h24 e interventi continui cosicché la cosiddetta erba cattiva non abbia più facile vita a Casoria”. Elena Petruccelli

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Covid-19, novità per palestre e piscine: il piano per le riaperture

Pubblicato

il

Nelle ultime settimane stiamo assistendo ad una riduzione dei contagi e ad un netto miglioramento della situazione legata alla pandemia, anche grazie alle vaccinazioni.

Proprio la campagna vaccinale sarà fondamentale per le riaperture delle attività chiuse per le restrizioni anti-contagio, che, stando a quanto riportato da Fanpage, potrebbero partire dal 20 aprile. La data però non è stata ancora fissata perché si sta cercando di definire un piano ben preciso e si è in attesa del monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità del 16 Aprile.

In cima alla lista ci sono bar e ristoranti, che potrebbero riaprire a pranzo nelle Regioni in zona gialla, dando priorità ai locali con i tavoli all’aperto. Poi toccherà a cinema e teatri, i quali però necessitano di nuovi protocolli, che potrebbero prevedere l’utilizzo di una mascherina ffp2 per tutti e il tampone 48 ore prima. Infine le palestre e le piscine, che riapriranno con più probabilità da inizio maggio: ci sono ancora molti i dubbi sulle modalità di riapertura, tra lezioni individuali o in gruppo.

Continua a leggere

Attualità

Coronavirus in Italia. Il bollettino: i dati delle ultime 24 ore

Pubblicato

il

Sono 331 i decessi da Coronavirus segnalati in Italia nelle ultime 24 ore.

Il totale delle vittime legate al Covid-19 sale così a 114.254.

Per quanto riguarda i contagi, il bollettino della Protezione Civile e del Ministero della Salute pubblicato oggi, domenica 11 aprile, riporta 15.746 nuovi positivi. In calo rispetto a ieri, quando l’aumento giornaliero dei casi era stato di 17.567 unità.

Oggi le regioni con il maggior incremento di casi sono la Lombardia (+2.302), la Campania (+1.854) e il Lazio (+1.675).

Le persone attualmente positive al virus sono 533.005.

I dimessi e i guariti dall’inizio dell’emergenza sanitaria toccano quota 3.122.555, mentre i ricoverati con sintomi sono 27.251.

Nei reparti di terapia intensiva ci sono 3.585 pazienti; di questi, 175 hanno fatto il loro ingresso in rianimazione nella giornata di oggi. Rispetto a ieri, i ricoverati con sintomi calano di 403 unità, mentre i pazienti in terapia intensiva sono tre in meno.

I dati arrivano a fronte di 253.100 nuovi tamponi, in calo di 67.792 unità rispetto a ieri, per un totale di 53.054.866 test effettuati dall’inizio della pandemia.

Il tasso di positività si attesta al 6,2%, in lieve aumento rispetto a ieri quando era al 5,4%.

Continua a leggere

Attualità

Covid-19. La situazione in Campania: quasi 2.000 i positivi del giorno

Pubblicato

il

Anche quest’oggi, domenica 11 aprile, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha pubblicato il bollettino ordinario.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.854 (*)

di cui Asintomatici: 1.205 (*)

Sintomatici: 649 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 17.231

Tamponi antigenici del giorno: 8.585

Deceduti: 27 (17 deceduti nelle ultime 48 ore, 10 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 5.774

Guariti: 1.554

Totale guariti: 259.615

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 145

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.569

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante