Resta sintonizzato

Cronaca

Nocera Inferiore. Neonata muore di fame a soli 29 giorni: aperta un’indagine

Pubblicato

il

Una neonata di soli 29 giorni è arrivata in ospedale in condizioni disperate a seguito di grave denutrizione.

La piccola di nemmeno un mese è stata accompagnata dai genitori presso l’Ospedale di Nocera Inferiore in provincia di Salerno ed è stata subito ricoverata in Terapia Intensiva.

E’ morta ieri, 3 dicembre, per denutrizione:  la madre avrebbe avuto problemi nell’allattamento ma avrebbe chiesto aiuto soltanto quando era ormai troppo tardi.

La giovane coppia di Angri l’avevano accompagnata presso la struttura ospedaliera una settimana prima e i medici hanno fatto di tutto per salvarla ma è stato tutto inutile: il suo piccolo cuoricino ha smesso di battere ieri.

La procura ha così aperto un’indagine sul decesso affidata ai carabinieri, coordinati dalla Procura di Nocera Inferiore e dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno.

I militari hanno acquisito le cartelle cliniche della bambina e stanno cercando di ricostruire cosa è successo nei giorni precedenti il ricovero. La piccola era la primogenita della coppia.

Stando a quanto ricostruito la neonata, che non avrebbe particolari problemi di salute, non era stata nutrita a sufficienza. Nonostante la bambina avesse già manifestato i primi sintomi la madre avrebbe aspettato diversi giorni prima di rivolgersi ai medici per chiedere aiuto, per motivi che attualmente restano da accertare. La Procura di Nocera Inferiore ha disposto il sequestro della salma per effettuare l’autopsia.

La coppia avrebbe portato la piccola in ospedale quando ormai era troppo tardi. I medici erano riusciti a stabilizzare le sue condizioni nella Terapia intensiva neonatale ma ieri mattina c’è stato un altro brusco peggioramento che ha poi portato al decesso.

Una notizia che sconvolge nel profondo un’intera comunità, che piange con tanta sofferenza nel cuore un piccolo angelo di solo un mese. Qualsiasi parola non può esprimere un dolore simile. Possiamo solo  pregare per questa anima innocente e restare uniti nel lutto. Riposa in pace, piccola. Angri non ti dimentica” ha detto il sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli. 

 

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Shock a Milano, 21enne ubriaco alla guida investe una ragazza e la trascina sotto l’auto per diversi metri

Pubblicato

il

Shock a Milano, dove ieri sera due ragazze sono state investite da un’auto mentre stavano attraversando sulle strisce pedonali. In particolare, una di loro è stata trascinata per circa 300 metro sotto la vettura guidata da un 21enne ubriaco.

L’incidente è avvenuto in via Ricotti all’angolo con via Mercatini, in zona Bovisa. Il conducente è stato bloccato da una volante della Polizia, i quali hanno notato le gambe della ragazza sbucare sotto l’auto. A quel punto, essi hanno sollevato di peso l’automobile e liberato la giovane incastrata sotto la ruota sinistra del mezzo.

Al momento la ragazza è in gravi condizioni all’ospedale Niguarda, mentre l’altra vittima ha riportato solo delle contusioni. Pertanto il 21enne alla guida della Ford è risultato positivo all’alcoltest, rischiando di essere picchiato dai passanti.

Continua a leggere

Afragola

Dramma a Casoria, malore sulla Sannitica mentre era sullo scooter con la moglie: morto professore 47enne

Pubblicato

il

Colto da malore mentre era alla guida del motorino. Una tragedia consumatasi nella mattinata di domenica sulla Statale Sannitica. A perdere la vita è Vincenzo Vitolo, che stava percorrendo il tratto insieme alla moglie, in sella al veicolo.

L’uomo aveva 47 anni, insegnante di arte e tatuatore. «Ciao Enzo» accompagnata dall’immagine di una candela, così questa mattina i profili social della scuola media Rocco di Afragola sono dedicati al giovane professore: «Con profondo dolore, tutta la nostra comunità scolastica piange la perdita del professore. Buon viaggio amico carissimo sarai sempre nel nostro cuore e in quello di tutti i tuoi alunni».

Sul posto sono intervenute pattuglie della polizia municipale, che hanno eseguito i rilievi.

Continua a leggere

Cronaca

Incendio in una fabbrica di batterie al litio a Seoul: morte 21 persone

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta questa mattina in una fabbrica per la produzione di batterie al litio a Hwaseong, in Corea del Sud, dove è divampato un pericoloso incendio.

Al momento il bilancio è di una vittima, un ustionato grave e 21 dispersi. Pertanto le fiamme non sono state ancora domate, come dichiarato da un vigile del fuoco ai media locali:

“Non siamo ancora in grado di recarci all’interno e condurre le operazioni di soccorso”.

Intanto, il presidente coreano Yoon Suk Yeol ha ordinato alle autorità di “assicurare la sicurezza dei vigili del fuoco, data la rapida propagazione dell’incendio”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy