Resta sintonizzato

Campania

Nocera Inferiore. Neonata muore di fame a soli 29 giorni: aperta un’indagine

Pubblicato

il

Una neonata di soli 29 giorni è arrivata in ospedale in condizioni disperate a seguito di grave denutrizione.

La piccola di nemmeno un mese è stata accompagnata dai genitori presso l’Ospedale di Nocera Inferiore in provincia di Salerno ed è stata subito ricoverata in Terapia Intensiva.

E’ morta ieri, 3 dicembre, per denutrizione:  la madre avrebbe avuto problemi nell’allattamento ma avrebbe chiesto aiuto soltanto quando era ormai troppo tardi.

La giovane coppia di Angri l’avevano accompagnata presso la struttura ospedaliera una settimana prima e i medici hanno fatto di tutto per salvarla ma è stato tutto inutile: il suo piccolo cuoricino ha smesso di battere ieri.

La procura ha così aperto un’indagine sul decesso affidata ai carabinieri, coordinati dalla Procura di Nocera Inferiore e dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno.

I militari hanno acquisito le cartelle cliniche della bambina e stanno cercando di ricostruire cosa è successo nei giorni precedenti il ricovero. La piccola era la primogenita della coppia.

Stando a quanto ricostruito la neonata, che non avrebbe particolari problemi di salute, non era stata nutrita a sufficienza. Nonostante la bambina avesse già manifestato i primi sintomi la madre avrebbe aspettato diversi giorni prima di rivolgersi ai medici per chiedere aiuto, per motivi che attualmente restano da accertare. La Procura di Nocera Inferiore ha disposto il sequestro della salma per effettuare l’autopsia.

La coppia avrebbe portato la piccola in ospedale quando ormai era troppo tardi. I medici erano riusciti a stabilizzare le sue condizioni nella Terapia intensiva neonatale ma ieri mattina c’è stato un altro brusco peggioramento che ha poi portato al decesso.

Una notizia che sconvolge nel profondo un’intera comunità, che piange con tanta sofferenza nel cuore un piccolo angelo di solo un mese. Qualsiasi parola non può esprimere un dolore simile. Possiamo solo  pregare per questa anima innocente e restare uniti nel lutto. Riposa in pace, piccola. Angri non ti dimentica” ha detto il sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli. 

 

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ambiente

INDAGINI SUGLI EDIFICI SCOLASTICI

Pubblicato

il

CAMPANIA : LEGAMBIENTE AVVIA LE INDAGINI SULLA QUALITA’ DEGLI EDIFICI SCOLASTICI-

Il futuro non abita ancora nelle scuole italiane.
In Campania grazie a Legambiente si avvia, l’indagine su 301 edifici scolastici.
l’84% degli edifici scolastici monitorati necessitano di interventi di manutenzione urgente.
Buone percentuali di raccolta differenziata di organico, plastica e vetro.
Solo il 6,6 % degli edifici monitorati utilizzano fonti energie rinnovabili.
Sono 227 edifici in Campania dove si sono svolti lavori per il contenimento della pandemia

Continua a leggere

Campania

Coronavirus in Italia

Pubblicato

il

Sono 3.525 i nuovi contagi da coronavirus e 50 i decessi. In calo i ricoveri e i posti occupati in terapia intensiva.  Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 26. Sono 357.491 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 277.508. Il tasso di positività è dell’1%, in calo rispetto al dato di ieri

Continua a leggere

Campania

Aggiornamenti Coronavirus in Campania

Pubblicato

il

Sono 342 i nuovi positivi al Covid in Campania su un totale di 18.343 test, per un indice di contagio pari all’1,86% in discesa rispetto a ieri quando si è attestato al 2,15%. I deceduti sono due. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656; quelli di terapia intensiva occupati: 15. I posti letto di degenza disponibili sono oggi 3.160. Quelli di degenza occupati: 266

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante