Resta sintonizzato

Bagnoli

Terremoto nella camorra di Napoli: si pente il braccio destro del Boss

Pubblicato

il

Il braccio destro del boss di camorra di Bagnoli, Yusseff Aboumouslim, detenuto, è diventato collaboratore di giustizia.

L’uomo, nei giorni scorsi, avrebbe già fatto le prime dichiarazioni alla Dda.

Numerosi gli anni di galera già scontati, la prospettiva di una condanna pesante per l’accusa di estorsione ma, soprattutto, di fare parte del clan Esposito di Bagnoli, con il ruolo di braccio destro del boss Massimiliano Esposito.

Da qui, la decisione che ha causato uno scossone nella camorra dell’area ovest di Napoli: il ras Yusseff Aboumouslim è diventato collaboratore di giustizia.

Nei giorni scorsi avrebbe già reso le prime dichiarazioni ai pm della Dda, che avrebbero portato ai primi risultati: nella giornata di ieri nel quartiere e nelle aree limitrofe sono state eseguite diverse perquisizioni.

Secondo gli inquirenti Aboumouslim è un personaggio di primo piano del clan, uomo di fiducia del boss Esposito e del figlio Cristian, entrambi attualmente detenuti.

Temendo una ritorsione da parte del clan i familiari del 28enne, ai quali sarebbero già stati diretti insulti e minacce, sono stati sottoposti a protezione.

Il pentimento di Aboumouslim può rappresentare un punto nodale per le indagini sulla camorra di Bagnoli ma anche su quella dei quartieri limitrofi, dato che il clan, dopo la scarcerazione di Esposito, per gli inquirenti si sarebbe esteso anche sulle aree vicine tramite azioni di forza e accordi con gli altri gruppi malavitosi.

Uno dei messaggi di reazione del clan è stato pubblicato sul profilo Facebook di Cristian Esposito, figlio di Massimiliano “lo scognato”, e attualmente detenuto: è possibile che l’account venga utilizzato dai familiari o da persone a lui vicine.

“Purtroppo abbiamo un tumore in famiglia ma noi restiamo sempre con il nostro onore, morire ma non tradire. Eri un mio fratello ma oggi provo solo disgusto. Volevi imitarmi ma ricordati, la famiglia 6.5 è unica ed è piena di onore” è quanto scritto sul profilo Facebook e cancellato subito dopo

Quelle cifre, nel gergo ormai consolidato di camorra, indicano la lettera F e la E, ovvero Famiglia Esposito.

Come riporta Fanpage.it, Aboumoslim, 28 anni, è stato arrestato l’ultima volta nell’ottobre 2020 dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli e dagli agenti del commissariato di Bagnoli della Polizia di Stato, insieme ad altri due giovani, anche loro ritenuti legati al clan attualmente egemone nel quartiere.

Secondo le accuse il ragazzo, destinatario di ordinanza di custodia cautelare, insieme agli altri due arrestati, era stato contattato da un truffatore che si era rivolto a lui per recuperare dei soldi da un ex socio: Aboumouslim aveva costretto l’uomo a consegnare il denaro ma poi aveva estorto altri soldi a quello che aveva chiesto il suo aiuto, imponendo una tangente sulle truffe.

Nel febbraio precedente era stato arrestato per possesso di armi da guerra: tornato libero da pochi mesi, era stato bloccato insieme ad altre tre persone e nelle loro disponibilità gli agenti di Bagnoli avevano trovato un fucile mitragliatore, una mitraglietta e numerose munizioni di vario calibro.

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bagnoli

Bagnoli: donna violentata dal marito. Erano in fase di separazione

Pubblicato

il

Bagnoli: denunciato un uomo per atti persecutori.

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Bagnoli, durante il servizio del controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Enea per la segnalazione  di una lite.

I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da una donna la quale ha riferito di essere vittima di comportamenti violenti da parte del marito col quale è in fase di separazione.

L’uomo, un  48enne napoletano, è stato denunciato per atti persecutori.

Continua a leggere

Attualità

Bacoli. Camper sanitario per vaccinazione dalle 19 alle 23

Pubblicato

il

NAPOLI – Nella giornata di oggi è stato allestito a Bacoli un camper sanitario dell’ASL Napoli 2 Nord che sarà presente per vaccinare i suoi assistiti per la prima dose di vaccino. Verrà somministrato il vaccino Pfizer ai cittadini dai 12 anni in su. Il camper sosterà nella Villa Comunale Falcone e Borsellino dalle 19 alle 23 di questa sera.

Non occorre alcuna prenotazione. Non saranno somministrate seconde dosi.

Continua a leggere

Bagnoli

Paura a Bagnoli: spari contro un locale in via Coroglio

Pubblicato

il

Paura a Bagnoli, in via Coroglio, dove la notte scorsa alcuni spari sono stati rivolti contro un locale.

Obiettivo dell’ennesimo raid notturno è stato uno dei tanti locali che sorgono sul litorale partenopeo: fortunatamente, l’episodio si è verificato in piena notte, quando il locale era chiuso.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Bagnoli della Polizia di Stato, che hanno accertato come contro l’attività commerciale siano stati esplosi sei colpi d’arma da fuoco.

I poliziotti hanno ascoltato il proprietario del locale, che ha riferito di non aver mai ricevuto minacce.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante