Alessandro Di Battista è ufficialmente fuori dal Movimento Cinque Stelle.

Dopo il voto su Rousseau che ha dato il via libera all’appoggio dei grillini al nascente governo Draghi, Di Battista aveva annunciato le sue intenzioni.

Il giornalista romano ha smentito di voler creare una nuova corrente interna, di mirare a una scissione del Movimento o di volersi candidare al nuovo organo direttivo appena approvato dagli attivisti pentastellati.

Ma il suo addio ha comunque aperto una frattura interna al partito fondato da Beppe Grillo, la cui conseguenza è stato il voto in dissenso di una cinquantina di parlamentari alla fiducia al governo Draghi. Poi sono arrivate le espulsioni, anche se solo dai gruppi di Camera e Senato, per ora.

Se si prova, infatti, a cercare Alessandro Di Battista su Rousseau, a cui devono essere iscritti tutti gli attivisti e parlamentari del Movimento 5 Stelle, viene fuori la dicitura “non sono disponibili profili”. La cancellazione del suo nome dalla piattaforma è la conferma di quanto annunciato: il giornalista romano ha lasciato ufficialmente il Movimento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.