Resta sintonizzato

Attualità

Figlio di Massimo Ghini a 25 anni ricoverato con polmonite bilaterale da Covid

Pubblicato

il

Non c’è tregua per Massimo Ghini che, dopo il faticoso rientro dall’Inghilterra della figlia, ora si trova a vivere un’altra situazione a dir poco complicata.

Ad essere coinvolto, questa volta, è il figlio di 25 anni, ricoverato in ospedale con polmonite bilaterale da Covid.

Il figlio dell’attore romano si sarebbe visto con alcuni amici e in quell’occasione avrebbe contratto il virus.

Dopo l’odissea di mia figlia che non riusciva a tornare da Londra in Italia ora ho anche mio figlio di 25 anni in ospedale con una polmonite bilaterale da Covid“, ha raccontato Ghini all’agenzia AdnKronos.

Suo figlio ha deciso, insieme a un gruppetto di amici, di incontrarsi in una casa per rivedersi dopo tanto tempo. Prima di organizzare la festicciola tutti hanno fatto un tampone rapido, ma evidentemente questo non è bastato.

Tutto è nato da un assembramento. Mio figlio e un gruppo di sui amici avevano deciso, visto che non ne potevano più, di incontrarsi in una casa e avevano fatto tutti il tampone rapido. Invece non è servito a niente. All’inizio, quando ha scoperto di essere positivo diceva di sentirsi bene, poi dopo aver consultato il nostro medico di fiducia è stato portato di corsa in ospedale dove gli è stata diagnosticata una polmonite bilaterale. Ora sta meglio, è ancora positivo e si trova in un Covid-hotel e sta continuando a farsi la sua quarantena“, ha dichiarato l’attore romano.

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Caivano, scoperta un’officina abusiva: denunciato il titolare

Pubblicato

il

I carabinieri della Tenenza di Caivano, hanno effettuato diversi controlli sul territorio, volti alla verifica del rispetto delle norme ambientali. In particolare, nel corso delle operazioni, hanno denunciato un 56enne del posto, reo di possedere un’officina completamente abusiva, con nessuna licenza per l’attività di meccanico e senza autorizzazioni per lo smaltimento dei rifiuti, che erano sversati illecitamente nelle fognature pubbliche. Pertanto, il locale e l’attrezzatura, sono stati sequestrati. Seguiranno aggiornamenti!

Continua a leggere

Attualità

Patrick Zaki, la fine di un incubo: scarcerato dopo 22 mesi di reclusione

Pubblicato

il

Arrivano buone notizie per Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna, scarcerato da un commissariato di Mansura dopo 22 mesi di reclusione. L’uomo, ha potuto così riabbracciare la madre. A tal proposito, Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, ha così commentato:

Aspettavamo di vedere quell’abbraccio da 22 mesi e quell’abbraccio arriva dall’Italia, da tutte le persone, tutti i gruppi e gli enti locali, l’università, i parlamentari, che hanno fatto sì che quell’abbraccio arrivasse. Un abbraccio soprattutto ai mezzi d’informazione, che hanno tenuto alta l’attenzione per questi 22 mesi. Ora che abbiamo visto quell’abbraccio, aspettiamo che questa libertà non sia provvisoria, ma sia permanente. E con questo auspicio, arriveremo al primo febbraio, udienza prossima”.

Continua a leggere

Attualità

Minaccia la commessa con un coltello e poi si dà alla fuga: arrestato

Pubblicato

il

 Gli agenti del Commissariato di Nola, sono intervenuti ieri mattina per la segnalazione di una rapina in un negozio. In particolare, il titolare dell’attività, ha raccontato che un uomo ha minacciato la commessa con un coltello, dopo aver prelevato 10 giubbotti del valore di 4500 euro. A quel punto, ha tentato la fuga scappando a bordo di un’auto, ma grazie alle descrizioni fornite dalla vittima e alle immagini dei sistemi di video sorveglianza, gli agenti hanno individuato e rintracciato il rapinatore nella sua abitazione di San Vitaliano. Pertanto, Giuseppe Stellini, 37enne di San Vitaliano con precedenti di Polizia, è stato arrestato per rapina aggravata.




Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante