Resta sintonizzato

Attualità

Buckingham Palace. La reazione della Regina Elisabetta all’intervista di Meghan ed Harry

Pubblicato

il

Una vera bufera su Buckingham Palace quella scatenata dall’intervista a Meghan Markle e al Principe Harry fatta da Oprah Winfrey.

E mentre stasera andrà in onda in Italia, in prima visione, su Tv8 alle 21.30, quale sarà stata la reazione della Regina Elisabetta?

Le dichiarazioni hanno fatto tremare la corona. Nel corso dell’intervista, che negli Stati Uniti è andata in onda domenica sera ed è durata circa due ore, Meghan e Harry hanno parlato della famiglia reale, del loro matrimonio e della maternità, affrontando anche tematiche molto delicate come quelle della salute mentale nonché della discriminazione e del razzismo subiti da Meghan proprio a Buckingham Palace.

Un’intervista faccia a faccia tra la regina dell’intrattenimento USA, Oprah Winfrey e il duca e la duchessa di Sussex, Harry e Meghan, per quella che è stata presentata come una chiacchierata intima, dove l’ex-attrice ha accusato di razzismo la famiglia reale e ha rivelato di aver avuto pensieri suicidi.

Meghan si è sentita isolata e avversa agli altri componenti della Royal family: “Mi sentii disperatamente sola e abbandonata. Non volevo più vivere».

Harry ha quindi spiegato la decisione di abbandonare tutto: «Ce ne siamo andati per carenza di sostegno e comprensione. Ho capito che dovevamo andarcene perché Meghan stava troppo male. Non potevo permettere alla Storia di ripetersi. Ero intrappolato, senza saperlo, nel sistema, come il resto della mia famiglia, mio padre, mio fratello».

Nessun attacco diretto alla Regina Elisabetta che Meghan ha definito «meravigliosa» con lei.

Tuttavia il riscontro della sovrana non è tardato ad arrivare e la sua prima reazione dopo la devastante intervista alla Cbs è quella di definirsi «rattristata» per le parole dei Duchi di Sussex.

Attualità

Covid-19, novità per palestre e piscine: il piano per le riaperture

Pubblicato

il

Nelle ultime settimane stiamo assistendo ad una riduzione dei contagi e ad un netto miglioramento della situazione legata alla pandemia, anche grazie alle vaccinazioni.

Proprio la campagna vaccinale sarà fondamentale per le riaperture delle attività chiuse per le restrizioni anti-contagio, che, stando a quanto riportato da Fanpage, potrebbero partire dal 20 aprile. La data però non è stata ancora fissata perché si sta cercando di definire un piano ben preciso e si è in attesa del monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità del 16 Aprile.

In cima alla lista ci sono bar e ristoranti, che potrebbero riaprire a pranzo nelle Regioni in zona gialla, dando priorità ai locali con i tavoli all’aperto. Poi toccherà a cinema e teatri, i quali però necessitano di nuovi protocolli, che potrebbero prevedere l’utilizzo di una mascherina ffp2 per tutti e il tampone 48 ore prima. Infine le palestre e le piscine, che riapriranno con più probabilità da inizio maggio: ci sono ancora molti i dubbi sulle modalità di riapertura, tra lezioni individuali o in gruppo.

Continua a leggere

Attualità

Coronavirus in Italia. Il bollettino: i dati delle ultime 24 ore

Pubblicato

il

Sono 331 i decessi da Coronavirus segnalati in Italia nelle ultime 24 ore.

Il totale delle vittime legate al Covid-19 sale così a 114.254.

Per quanto riguarda i contagi, il bollettino della Protezione Civile e del Ministero della Salute pubblicato oggi, domenica 11 aprile, riporta 15.746 nuovi positivi. In calo rispetto a ieri, quando l’aumento giornaliero dei casi era stato di 17.567 unità.

Oggi le regioni con il maggior incremento di casi sono la Lombardia (+2.302), la Campania (+1.854) e il Lazio (+1.675).

Le persone attualmente positive al virus sono 533.005.

I dimessi e i guariti dall’inizio dell’emergenza sanitaria toccano quota 3.122.555, mentre i ricoverati con sintomi sono 27.251.

Nei reparti di terapia intensiva ci sono 3.585 pazienti; di questi, 175 hanno fatto il loro ingresso in rianimazione nella giornata di oggi. Rispetto a ieri, i ricoverati con sintomi calano di 403 unità, mentre i pazienti in terapia intensiva sono tre in meno.

I dati arrivano a fronte di 253.100 nuovi tamponi, in calo di 67.792 unità rispetto a ieri, per un totale di 53.054.866 test effettuati dall’inizio della pandemia.

Il tasso di positività si attesta al 6,2%, in lieve aumento rispetto a ieri quando era al 5,4%.

Continua a leggere

Attualità

Covid-19. La situazione in Campania: quasi 2.000 i positivi del giorno

Pubblicato

il

Anche quest’oggi, domenica 11 aprile, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha pubblicato il bollettino ordinario.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.854 (*)

di cui Asintomatici: 1.205 (*)

Sintomatici: 649 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 17.231

Tamponi antigenici del giorno: 8.585

Deceduti: 27 (17 deceduti nelle ultime 48 ore, 10 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 5.774

Guariti: 1.554

Totale guariti: 259.615

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 145

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.569

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante