Resta sintonizzato

Attualità

Cda Rai, via libera alle nomine dei Tg: ecco le principali novità

Pubblicato

il

Il Consiglio d’amministrazione Rai ha dato il via libera al pacchetto di nomine a direzioni di testate e generi, proposto dall’amministratore delegato Roberto Sergio, tra le quali spiccano quelle di Gian Marco Chiocci al Tg1 e Antonio Preziosi al Tg2.

In particolare, le loro nomine sono state approvate in Cda Rai, ma con il voto contrario della presidente Marinella Soldi, della consigliera in quota Pd Francesca Bria e del Consigliere eletto dai dipendenti Riccardo Laganà. Invece, sono risultati decisivi i tre voti favorevoli, quelli dello stesso Roberto Sergio e dei due consiglieri di maggioranza Simona Agnes e Igor De Biasio.

Ecco il commento della presidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli:

“L’informazione della Rai apre un nuovo corso. I direttori appena nominati alla guida delle testate giornalistiche sapranno coniugare imparzialità e diritto di cronaca, al servizio dei cittadini e dei telespettatori che meritano un servizio pubblico all’altezza delle loro aspettative. A Gianmarco Chiocci, Antonio Preziosi, Mario Orfeo, Francesco Pionati e Jacopo Volpi vanno i miei più sinceri complimenti, certa che riusciranno, con la loro grande professionalità, a fare un ottimo lavoro”.

Dello stesso avviso anche Gianluca Caramanna, deputato di Fratelli d’Italia:

“Complimenti e buon lavoro ai nuovi direttori di testate e generi. Li aspetta un compito di grande responsabilità: quello di dare nuova linfa e un nuovo corso alla Rai. E’ un bene che il Cda abbia dato l’ok alle nomine in tempi stretti, in modo che si possa ripartire subito e con entusiasmo. La Commissione di vigilanza della quale faccio parte monitorerà, come le spetta nell’ambito del suo compito istituzionale, che sia garantito il pluralismo nella principale azienda culturale italiana”.

Infine, arriva il parere del vicepresidente della Camera e parlamentare di Forza Italia, Giorgio Mulè:

“I miei migliori auguri di buon lavoro ai neo direttori Rai Gian Marco Chiocci, Antonio Preziosi, Francesco Pionati, Jacopo Volpi, e a Mario Orfeo, per la sua conferma alla guida del Tg3. Il consiglio d’amministrazione, guidato dal nuovo amministratore delegato Roberto Sergio, ha scelto professionisti di altissimo profilo che sapranno fondare sull’esperienza e la competenza la garanzia del pluralismo, fondamentale per il servizio pubblico”.

Attualità

Campi Flegrei, Commissione Grandi Rischi: “Le scosse potrebbero aumentare da settimana prossima”

Pubblicato

il

“Nella giornata di ieri si è riunita la Commissione Grandi Rischi – Settore Rischio Vulcanico, che ha raccomandato di mantenere alta l’attenzione sulle attività di monitoraggio del vulcano e sulle misure di prevenzione e mitigazione del rischio. Sebbene non si riscontrino elementi che suggeriscano una migrazione del magma verso livelli più superficiali, l’analisi dei dati multi-parametrici evidenzia la prosecuzione dell’intensificazione del fenomeno bradisismico. L’inasprimento della crisi in atto richiede, dunque, verifiche frequenti dello stato del vulcano. La commissione evidenzia inoltre che l’attività sismica potrà proseguire o incrementarsi nelle prossime settimane. Allo stato attuale permane il livello di allerta gialla”.

A riportarlo è la Protezione Civile con una nota sul suo sito istituzionale.

Continua a leggere

Attualità

32 anni dalla strage di Capaci, Sergio Mattarella: “La mafia è destinata a finire”

Pubblicato

il

Come sostenevano Falcone e Borsellino, la Repubblica ha dimostrato che la mafia può essere sconfitta e che è destinata a finire. L’impegno nel combatterla non viene mai meno. I tentativi di inquinamento della società civile, le intimidazioni nei confronti degli operatori economici, sono sempre in agguato. La Giornata della legalità che si celebra vuole essere il segno di una responsabilità comune”.
Lo dice il capo dello Stato Sergio Mattarella in un messaggio nel 32° anniversario della strage di Capaci.

Continua a leggere

Attualità

Campi Flegrei, il ministro Musumeci: “Chi vive lì sapeva i rischi”

Pubblicato

il

Per la messa in sicurezza dei Campi Flegrei ci vorrano oltre 500 milioni di euro.
Le scuole avranno la priorità. Il Governo studia poi l’ipotesi di sostenere chi vuole trasferirsi altrove, escludendo il ricorso al sisma-bonus.
Lo ha riferito il ministro per la Protezione civile, Nello Musumeci, al termine del vertice a Palazzo Chigi presieduto dalla Premier Giorgia Meloni.

“Ma chi ha scelto di vivere lì – ha sottolineato Musumeci – sapeva che era un’area difficile. Serve una convivenza vigile col pericolo. Se decidi di stare in quel luogo ci devi aiutare a promuovere una convivenza responsabile con una maggiore consapevolezza”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy