Resta sintonizzato

Attualità

Nuovo Decreto Covid in arrivo: Green Pass al ristorante e nuovi parametri per il cambio dei colori

Pubblicato

il

Il nuovo decreto Covid è in arrivo e potrebbe seguire il solco già tracciato dalla Francia, rendendo obbligatorio il Green pass nei luoghi pubblici e affollati, ma solo in alcuni e precisi contesti.

Uno dei primi nodi da sciogliere sarà quello relativo ai colori delle regioni: usare come parametri futuri quelli sui ricoveri ospedalieri e i pazienti vaccinati rischia di far diventare mezza Italia gialla entro due settimane.

Quasi scontata la proroga dello stato di emergenza, in scadenza al 31 luglio, per almeno due o tre mesi. La scelta di portare sempre con sé la certificazione potrebbe essere operativa entro la fine di luglio, più probabilmente già la prossima settimana, come spiegato dal Corriere della Sera.

Il dibattito è aperto sulla lista delle attività per le quali sarà indispensabile avere il Green pass. La questione su bar e ristoranti probabilmente non avrà l’ok, perché ci sono molte divergenze politiche, anche se rimane in discussione il confronto sui locali al chiuso. Ma di fronte a una risalita dei contagi si sceglierà di far entrare in vigore la regola proprio per garantire alle attività di continuare a lavorare.

E’ invece quasi certo l’uso della certificazione agli stadi per far entrare un maggior numero di persone, addirittura raggiungendo la capienza del 100 per cento. La «carta verde» diventerà indispensabile anche per partecipare a eventi pubblici e convegni. E per i banchetti che seguono le cerimonie civili o religiose.

In questo caso i controlli non possono essere affidati, almeno per il momento, ai gestori dei locali. Ci saranno quindi possibili verifiche da parte delle forze dell’ordine e per chi non dimostrerà di essere in regola scatterà la contravvenzione.

Per quanto riguarda i trasporti scatterà molto probabilmente l’uso del Green pass quando si viaggerà sui treni a lunga percorrenza e in aereo, anche se gli apparecchi sono dotati del sistema di areazione verticale. Diversa la situazione per il trasporto pubblico dove, per ora, non è prevista alcuna misura. Rimangono in vigore le stesse regole: la capienza dovrà essere limitata, per garantire il distanziamento di almeno un metro tra i passeggeri.

Attualità

ZTL a Marechiaro: il Comune revoca la proroga e si scatena il caos

Pubblicato

il

NAPOLI – Il Comune di Napoli nella settimana appena trascorsa aveva prorogato fino al 30 di ottobre la Ztl a Marechiaro.

Esigenza dovuta all’importante caos registrato negli ultimi tempi dovuto non solo alla viabilità dei residenti, ma di tutti coloro siano intenzionati ad accedere alle spiagge della zona posillipina.

Nonostante i primi risultati positivi, la proroga è stata ritirata ed appena le telecamere dei varchi elettronici sono state spente (normalmente tale azione sarebbe stata effettuata il 20 del mese di settembre) i passaggi sono stati presi di mira dai cittadini che si sono recati nella zona in numerosi.

Tale è stata la calca che la Questura di Napoli la scorsa settimana ha chiesto al Comune di riattivare la Ztl nel weekend e prorogarla fino al mese prossimo, precisamente al 30 ottobre. Data giustificata anche dalle previsioni meteo che si registrano favorevoli sino a tale giorno.

Il Municipio, però, come detto, prima ha pubblicato l’ordinanza per riattivare la Ztl a partire da sabato 25 settembre, poi, dopo 4 giorni, l’ha revocata, perché la segnaletica e i cartelli che sono presenti in zona non sono stati aggiornati con le nuove date e avrebbero potuto trarre in inganno gli automobilisti e perché vanno riprogrammate anche le telecamere del varco elettronico.

Non si contano i tentativi dei napoletani di aggirare le telecamere, ad agosto sono stati ripresi addirittura con le mascherine anti-Covid sulle targhe degli scooter.

“Problematiche di rilevante congestione da traffico veicolare e sovraffollamenti nel tratto di Via Marechiaro connessi al considerevole flusso di persone e veicoli privati durante il decorso fine settimana che ha determinato ripercussioni sulla viabilità dell’intera zona”.

Questo quanto espresso dal Comune di Napoli, intenzionato ad adottare provvedimenti importanti per multare gli inosservanti delle regole.

Continua a leggere

Attualità

“Sei sangue e corpo di Napoli”: gli auguri di De Magistris a Sophia Loren

Pubblicato

il

NAPOLI – Oggi corre il compleanno di Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone, in arte Sofia Loren. Considerata una delle più grandi attrici della storia del cinema, è, senza alcun dubbio, la diva del cinema italiano.

Inimitabile, sorprendente, talentuosa, affascinante. Sono solo alcuni degli aggettivi che potrebbero esserle attribuiti. Nata a Roma il 20 settembre del 1934, oggi compie 87 anni. Compleanno che, nonostante la sua fama sia immortale, scandisce il tempo di una donna cui dobbiamo il nostro augurio ed il nostro pensiero.

Nata e cresciuta a Pozzuoli, di cui era originaria la famiglia, è stata ricordata dal Sindaco di Napoli in un post pubblicato sui sociale network con le seguenti parole:

“Anche se per noi sei senza età, ti facciamo tantissimi auguri per il tuo compleanno. Cara Sophia, sangue e corpo di questa città, Napoli ti stringe in un forte abbraccio. Diva del cinema internazionale, è un’icona anche di Napoli nel mondo.”

Parole condivise dalla cittadinanza napoletana che sempre la ricorda con grande affetto e premura.

Continua a leggere

Attualità

“Torneremo a scuola”: la canzone-manifesto della scuola Maria Chierichini

Pubblicato

il

ROMA– L’anno scolastico è appena iniziato ed alla scuola “Maria Chierichini” si intona “Torneremo a scuola”, canzone manifesto di questo tempo tanto atteso: il ritorno nelle classi di tanti giovani studenti.

Si tratta di un motivo musicale nato da un’idea della Polizia di Stato. E’ stato arrangiato dal Vice maestro Roberto Granata ed interpretato dalla banda musicale scolastica e dalla stessa Polizia di Stato.

A cantarla sono stati i bambini unitisi in coro ed aiutati dal cantante Red Canzian. Attraverso il linguaggio universale della musica, la Polizia di Stato festeggia insieme ai più piccoli il rientro in classe. Da anni le forse dell’ordine si sono avvicinate agli studenti attraverso numerose iniziative di prossimità, trasmettendo i valori della cultura della legalità e adottando di volta in volta codici di comunicazione diversi, per intercettare il più ampio numero di bambini ed adolescenti.

Un percorso che non terminerà con tale iniziativa, ma si rafforzerà proprio con l’inizio accademico.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante